CaSTA 2016: presentati a Torino i campionati sciistici delle truppe alpine

CMCSc Paolo MASSARDI

Sono stati presentati ieri, 14 gennaio, a Torino, i Campionati sciistici delle Truppe Alpine (CaSTA 2016), quest’anno alla 68esima edizione, che si svolgeranno al Sestiere dal 25 al 29 gennaio prossimi con un intenso programma di gare ed eventi collaterali.

Le note “olimpiadi invernali degli alpini”, a cui partecipano atleti militari provenienti da 14 paesi, dureranno in tutto cinque giorni. Il programma della manifestazione, presentato dal comandante delle Truppe Alpine, generale Federico Bonato, comincerà ufficialmente il 25 gennaio con la cerimonia di apertura, la sfilata degli atleti e l’accensione del tripode nel centro di Sestriere. Gli eventi di apertura, fa sapere il Comando Truppe Alpine, potranno essere seguiti in diretta streaming sui siti dell’Esercito Italiano e dell’Associazione Nazionale Alpini.

Molte le competizioni, che in un’intensa settimana vedranno impegnate le numerose rappresentative per aggiudicarsi i Trofei in palio e i titoli di “Campione Italiano dell’Esercito” nelle diverse discipline sportive. Previsto inoltre lo svolgimento di 2 gare F.I.S. di Coppa Europa femminile, che saranno trasmesse in diretta da Rai Sport.

manifesto CaSTA 2016 stampLa gara regina dei campionati si conferma essere la competizione tra i plotoni, articolata su tre giornate, in cui i plotoni dei reggimenti alpini e delle nazioni estere partecipanti affrontano un impegnativo movimento scialpinistico con varie prove selettive – tra cui tiri con le armi in dotazione, lancio di precisione della bomba a mano inerte, una prova topografica e una di ricerca travolti da valanga, due prove a cronometro e uno slalom gigante – reso ancor più impegnativo dal peso dell’equipaggiamento individuale.

Numerose saranno le attività collaterali, con l’immancabile concerto della fanfara della brigata alpina Taurinense, e la spettacolare fiaccolata notturna, che contribuiranno a rendere particolarmente ricco e avvincente il calendario della manifestazione.

Prevista inoltre una esercitazione in cui, smessi i panni di atleti, gli Alpini daranno dimostrazione della loro capacità di vivere, muovere e combattere in ambienti estremi come quello innevato.

Un’edizione, quella del 2016, caratterizzata dall’impegno delle Truppe Alpine per la Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici (FISIP) a favore della quale verrà promossa una raccolta fondi per tutta la durata della manifestazione.

Al riguardo, il generale Bonato ha sottolineato come quello paralimpico sia un settore sportivo che tocca da vicino anche il personale della Difesa che, operando in Patria o al di fuori dei confini nazionali, ha contratto lesioni o malattie invalidanti e permanenti nell’adempimento del proprio dovere. Attraverso la pratica dello sport, gli atleti paralimpici si allenano per vincere non una semplice sfida sportiva ma quella più importante contro un destino avverso che ha provato a fermarli.

Articoli correlati:

CaSTA, 68^ edizione in Alta Val Susa: a Torino la presentazione dei prossimi campionati sciistici alpini (4 gennaio 2016)

I CaSTA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Massardi/COMALP

CaSTA 2016_programma