NRDC-ITA: l’ambasciatore del Canada McGovern conferma interesse a contribuire con proprio personale

20160217_NRDC-ITA_visita amb Canada SE McGovern (1)Il corpo d’armata di reazione rapida della Nato in Italia (NATO Rapid Deployable Corps-Italy, NRDC-ITA) ha ricevuto ieri, 17 febbraio, nella propria sede a Solbiate Olona, presso la caserma Ugo Mara, la visita dell’ambasciatore del Canada in Italia, SE Peter McGovern.

L’ambasciatore è stato accolto dal vicecomandante di NRDC-ITA, Sir George Norton, essendo il comandante gen Riccardo Marchiò attualmente impegnato in una visita istituzionale presso il comando paritetico greco, l’NRDC-GR.

Il diplomatico è stato aggiornato sulle attività del corpo d’armata, e sulla joint capability recentemente acquisita dal comando, dal Capo di stato maggiore di NRDC-ITA, gen Giovanni Manione, e ha incontrato i rappresentanti delle 12 nazioni presenti con il proprio personale nella caserma Mara.

20160217_NRDC-ITA_visita amb Canada SE McGovern (5)Nel corso della visita l’ambasciatore McGovern ha confermato la volontà del Canada di contribuire con il proprio personale a NRDC-ITA, intenzione già anticipata l’8 febbraio scorso dallo stesso comandante gen Marchiò nel corso di una conferenza pubblica tenuta a Legnano (link articolo in calce).

L’ambasciatore canadese ha dunque espresso chiaramente la volontà del proprio Paese di unirsi alle altre 12 nazioni già presenti nella caserma Mara, sottolineando che NRDC-ITA viene considerato un centro di eccellenza internazionale per quanto riguarda la pianificazione e la condotta di operazioni a guida NATO e UE.

Articoli correlati:

NRDC-ITA: il COM gen Marchiò sull’evoluzione della Nato. E di NRDC-ITA, che potrebbe accogliere il Canada a breve (10 febbraio 2016)

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA

20160217_NRDC-ITA_visita amb Canada SE McGovern (6)

20160217_NRDC-ITA_visita amb Canada SE McGovern (3)

20160217_NRDC-ITA_visita amb Canada SE McGovern (4)

20160217_NRDC-ITA_visita amb Canada SE McGovern (2)