Difesa, Air Policing: sei F35A italiani in Islanda per la Northern Lightning

“La TFA 32nd Wing formata da aerei F35A ha raggiunto la Full Operational Capability (FOC) e garantirà il servizio di sorveglianza dello spazio aereo in Islanda per tre settimane nell’ambito delle operazioni NATO di Air Policing”, ha fatto sapere lo Stato Maggiore della Difesa (SMD) con un comunicato stampa odierno annunciando che “si è dato

Difesa, il SSSD Tofalo negli USA: “via libera completo agli F35? È una grande bugia!” A Washington per dossier sicurezza e industria

“Sarà per me un onore rappresentare il Paese in questo sensibile e strategico consesso”, scrive il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo in viaggio verso gli Stati Uniti, più precisamente per Washington: “Mi aspettano cinque intensi giorni per parlare con i nostri Alleati di Difesa, Sicurezza, Tecnologia, Intelligence e Industria”. Così riferisce

F35: SEGREDIFESA precisa che l’Italia si è impegnata per 8 velivoli, non 32 come da notizia stampa

Il Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti (SEGREDIFESA) ha appena diffuso una precisazione su quanto dichiarato dall’executive vicepresident di Lockheed Martin International, Patrick Dewar, che dalle righe del Sole24Ore conferma un impegno di acquisto da parte dell’Italia per 32 velivoli. Ecco il testo del comunicato di SEGREDIFESA: Roma, 6 ottobre 2015 F-35:

Cyberepigrammi. Volete burro o F 35?

L’aritmetica della politica italiana è sempre la stessa, i politici non sanno fare i conti della serva. Mussolini non aveva bisogno del burro, ma voleva i cannoni per fare un grande impero mediterraneo. Il ministro degli affari regionali Delrio e quello della difesa Mauro si litigano l’osso dei caccia F 35 inscenando la solita discussione