Sector West, UNIFIL: la EUDel sulla Blue Line nella base UNP 1-31, avamposto italiano in Libano

Si è svolta ieri, 24 maggio, sul confine tra Libano e Israele, la visita della European Union Delegation (EUDel) nella base UNP 1-31 di UNIFIL, fa sapere il Sector West di UNIFIL con un comunicato stampa dello stesso giorno.

La delegazione era guidata dalla signora Julia Koch, vice capo della Missione EUDel presso le Nazioni Unite, ed è stata accolta dal gen Francesco Olla, Comandante della JTF-L (Joint Task Force – Lebanon).

Un briefing informativo da parte del personale del quartier generale di UNIFIL ha illustrato alla delegazione la storia e le caratteristiche della linea di demarcazione tra i due paesi, che vede nell’allineamento dei caratteristici Blue Pillar la sua materializzazione.

Il gen Olla, a capo del contingente italiano con l’Operazione Leonte XXII, ha colto l’occasione per incontrare, nella stessa sede, i comandanti dei Battle Group alle dipendenze per la periodica azione di comando e controllo nel complesso contesto di una Grande Unità composta da dodici nazioni, fa sapere il comunicato stampa.

Al Batt Commanders meeting, si apprende, hanno partecipato anche i rappresentanti del DPCA (DePartment of Civil Affairs) dell’UNIFIL HQ, con i quali è stato affrontato la tematica del gender nelle operazioni di peacekeeping.

La base avanzata, sotto il controllo di un plotone del reggimento Lancieri di Montebello (8°), è l’avamposto del contingente italiano in Libano nell’ambito della missione UNIFIL, con l’incarico di monitorare senza sosta la Blue Line, come sancito dalla Risoluzione n.1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Articoli correlati:

Il Sector West UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Il rgt Lancieri di Montebello (8°) in Paola Casoli il Blog

La brigata Granatieri di Sardegna in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: SW UNIFIL