Brigata Ariete: esercitazione congiunta con Protezione Civile sul Cellina Meduna simula evento sismico

Un’importante esercitazione congiunta della Protezione Civile, organizzata dalla Regione Friuli-Venezia Giulia nel distretto Meduna-Cellina, ha visto la partecipazione del reggimento Logistico Ariete nelle giornate del 3 e 4 maggio scorsi, si apprende da un comunicato stampa della brigata Ariete.

Lo scenario esercitativo si è concentrato in un’area limitata, coincidente con il territorio comunale di Maniago, a seguito di un rilevante evento sismico simulato.

Sotto l’attenta osservazione del Direttore Centrale della Protezione Civile regionale, ingegner Amedeo Aristei, i militari dell’Ariete, in stretto coordinamento con le preposte strutture comunali e territoriali, dirette dal Sindaco, dottor Andrea Carli, e con le altre istituzioni ed enti coinvolti, sono stati impegnati nella concezione, organizzazione ed esecuzione di una molteplicità di interventi: dal soccorso e salvataggio delle vite umane, all’allestimento di una tendopoli e all’attivazione di una serie di servizi, quali mensa, lavanderia, servizi igienici, posto di primo soccorso, necessari per la popolazione civile ospitata nel campo.

“Le inclementi condizioni climatiche reali, con piogge torrenziali e temperature rigide nonostante il periodo primaverile – si legge dal comunicato della Brigata – hanno dato un tocco di maggiore realismo e hanno permesso, tanto ai militari quanto al centinaio di volontari della Protezione Civile, di calarsi ulteriormente nella parte”.

Il Direttore Centrale della Protezione Civile regionale ha potuto prendere visione, verificare e valutare le procedure di attivazione e coordinamento, le modalità di intervento e di azione, nonché la pianificazione e l’esecuzione delle attività di monitoraggio del territorio e il sistema delle comunicazioni.

Al termine dell’attività, sono state spese parole di plauso e apprezzamenti per i risultati conseguiti, con particolare riferimento ai militari del reggimento Logistico Ariete, si apprende.

Il Comandante del reggimento, Colonnello Marco Fiore, ha così commentato la due giorni di attività: “L’evento è stato un’importante occasione per incrementare ulteriormente il livello di collaborazione tra il Reggimento e le Istituzioni locali del territorio maniaghese e, allo stesso tempo, ha consentito di evidenziare la capacità d’impiego dual use dei reparti dell’Esercito, ossia mettere a disposizione della collettività risorse, mezzi e materiali concepiti in realtà per soddisfare esigenze squisitamente militari ”.

Il Colonnello Fiore ha poi espresso il ringraziamento personale e di tutto il suo reggimento al Sindaco Carli, per il calore e l’apprezzamento ricevuto dalla popolazione e dalle istituzioni locali, e al Direttore Aristei, per i lusinghieri giudizi espressi nei confronti dei propri militari, conclude la Brigata.

Fonte e foto: 132^ Brigata corazzata Ariete