accredito giornalisti

NATO CMRE, La Spezia: al via la campagna oceanografica Glisten 15, Media Day il 17 agosto

NATO STO-CMRE_GliderDeploymentDal 26 agosto al 9 settembre, nelle acque a nord dell’Isola d’Elba, si svolgerà la campagna oceanografica Glisten 15 del Centro per la Ricerca Marittima e la Tecnologia (CMRE) della Spezia, fa sapere lo stesso ente nel suo invito per la stampa.

La campagna sarà preceduta da cinque giorni di test ingegneristici nella stessa area, dal 17 al 21 agosto, e un Media Day è stato programmato per l’occasione alle 11 del 17 agosto.

Durante il Media Day la stampa potrà visitare la nave oceanografica Alliance, incontrare gli scienziati del CMRE, toccare con mano le tecnologie utilizzate e comprendere meglio gli scopi della ricerca, con la possibilità di scattare foto, effettuare riprese video e interviste.

Durante la campagna oceanografica Glisten 15, da bordo della nave oceanografica della NATO Alliance gli scienziati del CMRE e i loro partner raccoglieranno dati oceanografici, geofisici e acustici non solo utilizzando metodi tradizionali ma anche sfruttando nuove piattaforme robotiche particolarmente rispettose dell’ambiente, come i glider, veicoli subacquei senza pilota e senza propulsione.

Delle tecnologie sperimentate in Glisten potranno beneficiare tutte le nazioni della NATO, compresa ovviamente l’Italia, la comunità locale e i parchi marini, soprattutto per applicazioni legate alla tutela dell’ambiente marino.

Già NATO Undersea Research Centre (NURC), lo STO-CMRE (Science and Technology Organization – Centre for Maritime Research and Experimentation) si occupa di ricerca scientifica, innovazione e tecnologia, in settori come la difesa delle installazioni e delle forze marittime da terrorismo e pirateria, la costruzione di reti sicure, lo sviluppo delle componenti marittime di supporto alle operazioni e di quadri operazionali integrati, i sistemi di contromisure mine, la protezione non letale dei porti, la lotta antisommergibile, modellazione e simulazione, e la mitigazione dei rischi per i mammiferi marini.

Il Centro si avvale quotidianamente di due unità: la nave da ricerca NRV Alliance, 93 metri di lunghezza per 3.180 tonnellate di dislocamento, in grado di navigare anche in oceano aperto, e il CRV Leonardo, imbarcazione più piccola, particolarmente adatta per le operazioni costiere. Il CMRE ha in dotazione strumenti e sensori per attività di ricerca in mare di primaria importanza a livello scientifico.

È possibile accreditarsi per il Media Day entro le 11 di domani, 13 agosto, contattando direttamente il CMRE Public Affairs Office.

Articoli correlati:

Il NATO CMRE in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NATO CMRE PAO

Il Gruppo Navale Cavour della Marina Militare salpa da Civitavecchia alla volta del Continente africano

Nel primo pomeriggio di domani, mercoledì 13 novembre, con la portaerei Cavour che prenderà il largo dal porto di Civitavecchia, inizierà l’attività del Gruppo Navale Cavour della Marina Militare al comando dell’ammiraglio Paolo Treu.

Nella mattina, a bordo della portaerei Cavour della Marina Militare, è organizzata una conferenza stampa per illustrare nel dettaglio l’attività del Gruppo Navale Cavour.

Il Gruppo Navale effettuerà attività di assistenza umanitaria nei confronti delle popolazioni, promozione delle eccellenze imprenditoriali italiane, sicurezza marittima attraverso operazioni di antipirateria e protezione del traffico mercantile nazionale, sostegno alle Marine dei paesi rivieraschi, in funzione di cooperazione, sviluppo e modernizzazione e supporto alla politica estera nazionale.

La campagna navale, che avrà la durata di quasi cinque mesi, fa sapere il comunicato stampa della Marina Militare, vede la partecipazione dei ministeri degli Affari esteri, dello Sviluppo economico e dei Beni e delle attività culturali e del turismo, ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Expo 2015, Fincantieri, alcune aziende del gruppo Finmeccanica (Agusta Westland, MBDA, OTO Melara, Selex ES, Telespazio, WASS), FederlegnoArredo, Elettronica SPA, Intermarine, Gruppo Beretta, C.A.B.I. Cattaneo, AVS System, CIO Iveco – Otomelara, Pirelli, Militaly, Piaggio Aero, Blackshape, e, per gli aspetti umanitari, le infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana insieme alle ONLUS Operation Smile e Francesca Rava.

Accredito per giornalisti, fa sapere la Marina, entro le 15 di oggi, martedì 12 novembre, con una mail indirizzata a http://www.marina.difesa.it/conosciamoci/Pagine/accreditostampa2013_singolo.aspx

Articolo collegato:

Marina Militare: presentato il Gruppo Navale Cavour destinato a rafforzare la presenza dell’Italia in aree geostrategiche (6 novembre 2013)

La portaerei Cavour della Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare

Afghanistan: punto di situazione del generale Battisti su ISAF e transizione domani in videoconferenza al COI

Il generale Giorgio Battisti, Capo di stato maggiore della missione International Security Assistance Force (ISAF) e Italian Senior National Representative in Afghanistan, sarà collegato con i rappresentanti dei media in videoconferenza stampa domani 3 luglio da Kabul, la capitale afgana, al Comando Operativo di vertice Interforze (COI), per fornire un punto di situazione sulla partecipazione nazionale alla missione ISAF e sui progressi del processo di transizione in corso, che vede le forze armate afgane assumere un ruolo sempre più di maggior peso nel processo di stabilizzazione del paese.

La videoconferenza, comunica lo stato maggiore della Difesa, si terrà alle 11 del 3 luglio nella Sala riunioni del COI, in via di Centocelle n. 301, all’interno dell’Aeroporto militare di Centocelle Francesco Baracca a Roma (raggiungibile tramite la Linea A della metropolitana con fermata Numidio Quadrato, o per via ordinaria uscita del GRA 22 Tuscolana). Ingresso entro le ore 10:30.

Le richieste di accredito dovranno pervenire entro le 16 di oggi, 2 luglio, via e-mail (stampa@smd.difesa.it) con: nome e cognome, testata giornalistica, recapito telefonico, numero della tessera di giornalista, numero e tipo del documento di riconoscimento. Punto di contatto: maggiore Emiliano Biasco, PI SMD, 06 4691 3908.

Articoli correlati:

ISAF in Paola Casoli il Blog

Il processo di transizione di ISAF in Paola Casoli il Blog

Il generale Giorgio Battisti in Paola Casoli il Blog

Fonte: stato maggiore della Difesa

Foto: NATO ISAF