1944

Divisione Acqui: dal battlefield tour a Cassino un’opera sulla battaglia combattuta nella Seconda guerra mondiale

Dal Battlefield tour dello scorso novembre 2011, incentrato sulla Battaglia di Cassino del 1944, ne è nata un’opera in tre parti donata ieri al comune di Cassino.

L’analisi storico-militare, condotta da personale chiave dello stato maggiore della Divisione Acqui nell’ambito di quel Battlefield tour incentrato sull’operazione Cassino che si è svolto dal 21 al 23 novembre 2011, ha portato alla stesura di un’opera divisa in tre parti: l’analisi degli aspetti generali di Cassino; i progetti e i piani degli schieramenti contrapposti; gli elaborati dei gruppi di lavoro su temi specifici.

Il tour era stato condotto in alcune significative località della battaglia, quali Quota 593, Colle Abate, Monte Cifalco, con l’obiettivo di studiare e analizzare gli aspetti di una campagna militare e gli eventuali insegnamenti da applicare agli attuali scenari operativi.

L’opera è stata donata dal comandate della Divisione Acqui, generale Roberto D’Alessandro al Comune di Cassino, nelle mani del sindaco Giuseppe Golini Petrarcone.

Articoli correlati:

Divisione Acqui impegnata in un Battlefield tour dedicato alla Battaglia di Cassino (23 novembre 2011)

La Divisione Acqui in Paola Casoli il Blog

Fonte: Comando Divisione Acqui

Foto: Comando Divisione Acqui

Divisione Acqui impegnata in un battlefield tour dedicato alla Battaglia di Cassino

Dal 21 al 25 novembre il Comando Divisione Acqui è coinvolto in un battlefield tour incentrato sull’analisi storico-militare della Battaglia di Cassino del 1944.

Nel corso dell’attività sono previsti incontri con autorità civili e religiose, con Sua Eccellenza Pietro Vittorelli, abate di Montecassino (foto), con l’avvocato Giuseppe Golini Petrarcone, sindaco di Cassino, oltre che con personale di associazioni e cittadini. Ai lavori prendono parte anche storici e studiosi locali, come padre Don Germano, benedettino dell’Abbazia di Montecassino, con approfondita conoscenza delle vicende militari e, contestualmente, saranno ascoltate le testimonianze di alcuni reduci e gente del luogo.

Il programma del battlefield tour viene sviluppato non solo attraverso un ciclo di attività di carattere informativo, storico e operativo, ma anche museale, presso il Museo Historiale di Cassino.

Attraverso questa attività di analisi i key elements del Comando Divisione Acqui e il personale del 2° Comando Forze di Difesa e dei Comandi Brigata dipendenti, della Divisione Tridentina e della Mantova, potranno approfondire le conoscenze storico-militari sul periodo storico interessato, relativo alla Seconda guerra mondiale.

Lo studio di alcune fasi della battaglia di Cassino, in particolare dal gennaio al maggio 1944, con le annesse vicende, potrà fornire lezioni apprese di particolare rilevanza e specifico interesse.

In particolare, saranno visitati i principali luoghi d’interesse, con ricognizioni sul terreno, connessi con le attività di forzamento della Linea Gustav condotte dalle Forze anglo-americane e, contestualmente, sarà  analizzata la difesa posta in essere da parte delle Forze Germaniche.

Lo studio degli eventi consentirà l’analisi di alcune tematiche a livello operativo, come le relazioni di comando e controllo delle Forze in campo; la leadership e processo decisionale; i combattimenti particolari, quali il forzamento di un corso d’acqua, il combattimento nei centri abitati e in  montagna; le operazioni aeree e interforze; la componente multinazionale e la realtà della guerra; il sostegno logistico; la protezione dei beni culturali e della popolazione civile e infine i media e le influence operations, al fine di trarne insegnamenti da poter applicare agli attuali scenari operativi.

Il tutto in un’ottica interforze e multinazionale in modo che al termine dell’attività di analisi si abbia una Joint Common Operational  Picture della battaglia.

Nell’ambito della collaborazione instauratasi con la municipalità di Cassino, il sindaco e il generale Rosario Castellano, comandante della Acqui, hanno firmato un protocollo d’intesa a  testimonianza dell’interazione e cooperazione che c’è stata con lo stesso comune per l’organizzazione del battlefield tour (foto).

Il battlefield tour ha dato l’occasione allo staff della Acqui di depositare una corona nel corso di una cerimonia a Mignano Monte Lungo, località dove vennero combattute due battaglie dal forte contenuto simbolico nel corso della Seconda guerra mondiale (foto).

Articoli correlati:

La Divisione Acqui in Paola Casoli il Blog

Fonte: Comando Divisione Acqui

Foto: Comando Divisione Acqui