influence division

NRDC-ITA: concluso l’International Influence Seminar 2018 organizzato dalla Influence Division del Comando

Si è conclusa il 21 giugno scorso la International Influence Conference 2018, una due giorni di intensi lavori organizzata dalla Divisione Influence del Comando del Corpo d’Armata di Reazione Rapida della NATO in Solbiate Olona (NATO Rapid Deployable Corps – Italy, NRDC-ITA), ha fatto sapere lo stesso Comando con un comunicato stampa.

Numerosi esperti di comunicazione provenienti non solo da diversi comandi e unità alleate, ma anche dal mondo accademico, si sono riuniti a Milano, a Palazzo Cusani, per condividere esperienze e considerare nuove idee e proposte circa l’uso a fini operativi dei Social Media.

Il seminario, si apprende, è stato moderato dal prof Michelangelo Conoscenti, docente ordinario presso l’Università degli Studi di Torino ed esperto comunicatore, che ha fornito un punto di vista accademico sugli aspetti inerenti i temi trattati.

In particolare, il prof Conoscenti, insieme con gli altri relatori, “ha animato una proficua riflessione e messo opportunamente in luce l’importanza che la NATO attribuisce a una trasmissione tempestiva e accurata della sua comunicazione attraverso i Social Media, divenuti uno strumento fondamentale nel moderno Information Environment”.

Nel corso del seminario sono emerse, e si sono potute condividere, in uno stimolante consesso multinazionale, esperienze operative maturate in missioni in diversi teatri operativi.

I risultati dell’esame di tali esperienze, spiega NRDC-ITA, hanno confermato come l’impatto dell’azione prodotta in un ambiente adimensionale, qual è quello informativo/cognitivo, sul mondo fisico sia “una componente prioritaria per la corretta pianificazione e condotta di un’operazione militare”.

Durante la seconda giornata del seminario, dedicata ai lavori di gruppo, le attività si sono concentrate sui possibili ruoli e sull’impatto dei Social Media in una varietà di ipotetici scenari operativi.

Molto apprezzati dai partecipanti i contributi dei relatori provenienti dal NATO Strategic Communication Centre of Excellence di Riga (Lettonia), dal 28° reggimento Pavia in Pesaro, dal Centro per le Comunicazioni Operative dell’Esercito Tedesco (Zentrum fuer Operative Kommunikation der Bundeswehr) di Mayen, nonché da altre unità britanniche, svedesi, canadesi, francesi e statunitensi con specifiche competenze nell’ambito delle Comunicazioni Operative.

La Influence Division dell’NRDC-ITA, costituita nel 2015 in risposta alle esigenze emerse con la trasformazione del Comando in Joint Task Force HQ in seguito all’integrazione della caratteristica interforze, ha come missione quella di rendere operative le linee guida della Comunicazione Strategica (StratCom), rendendole coerenti con le attività di comunicazione.

Questo processo permette, in operazione, di orientare a proprio vantaggio la percezione dei messaggi e i processi di decision making avversari.

La Influence Division coordina le funzioni del Public Affairs, delle Information Operations (InfoOps), delle Psycologic Operations (PSYOPS), del Key Leader Engagement, CIMIC, Joint Fires e del Security Force Assistance (SFA).

“Ancora una volta – conclude il comunicato – NRDC-ITA è protagonista nel realizzare sinergie tra il mondo accademico e quello militare, evidenziando quanto gli effetti delle azioni militari possano essere potenziati da un adeguato sfruttamento di una opportuna, coordinata e tempestiva capacità di azione nell’Information Environment”.

Articoli correlati:

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA

NRDC-ITA: la 13a Plenary Meeting Conference ufficializza il prossimo ingresso dell’Albania nel corpo d’armata di reazione rapida

20161020-13-plenary-meeting-3Si è tenuta il 20 ottobre scorso al NATO Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA), nella caserma Ugo Mara di Solbiate Olona, la 13^ riunione in plenaria (Plenary Meeting Conference), evento annuale dedicato al controllo e alla verifica della corrispondenza dell’organizzazione del Comando con la dottrina NATO.

Nel corso delle attività di quest’anno è stato ufficializzato il prossimo ingresso dell’Albania nel Corpo d’armata di reazione rapida di Solbiate Olona: era infatti presente al meeting una rappresentanza della Terra delle Aquile, che da tempo aveva dimostrato interesse a partecipare a NRDC-ITA con il proprio personale.

20161020-13-plenary-meeting-10L’anno precedente, 2015, la Plenary Conference aveva ufficializzato la Influence Division, il cosiddetto terzo pilastro, una innovazione di cui il Capo di stato maggiore dell’Esercito, gen Danilo Errico, aveva parlato proprio nel corso del recente cambio di comando al vertice di NRDC-ITA: “un Comando che, grazie all’intuizione e alla perseveranza del Generale [Riccardo] Marchiò, si è riorganizzato su una struttura three pillars che include, oltre alle aree Operazioni e Supporti, anche la Divisione Influence, responsabile del coordinamento delle attività operative cinetiche e non cinetiche, i cui effetti, per queste ultime, rivestono negli attuali scenari un’importanza risolutiva nelle crisi”.

20161020-13-plenary-meeting-4La Influence Division è preposta al coordinamento delle attività Media, delle Information Operation (Info Ops), della Comunicazione Operativa (PsyOps), della Cooperazione civile-militare, del KLE (rapporti con le autorità chiave), del Security Force Assistance (SFA, cioè l’assistenza all’addestramento e formazione delle Forze Armate e di Polizia locali), delle attività di studio e individuazione degli obiettivi (Targeting): un elemento del tutto innovativo, testato dal comando che ha sede a Solbiate nel corso dell’esercitazione di validazione in ambito NATO “Trident Jaguar 2015” sotto la guida dell’allora comandante di NRDC-ITA, gen Marchiò.

In questo terzo pilastro è inclusa anche la Stability Policing, un concetto che la NATO intende ufficializzare e standardizzare proprio oggi, 24 ottobre, nella 1^ conferenza NATO Stability Policing Centre of Excellence (NSPCOE ) al via a Roma, riferisce il Pubic Affairs Office di NRDC-ITA.

20161020-13-plenary-meeting-9NRDC-ITA, in particolare, sta per intraprendere un percorso preparatorio in vista del test dell’anno prossimo, l’esercitazione Brilliant Ledger 2017, per la validazione del Corpo di reazione rapida in qualità di Land Component Command della eNRF (enhanced Nato Response Force): NRDC-ITA sarà alla guida della Very High Readiness Joint Task Force (VJTF) nel 2018.

Nell’ambito della eNRF, NRDC-ITA deterrà il comando e controllo della parte terrestre della VJTF: il Land Component Command rappresenta la componente terrestre della nuova eNRF, uno strumento militare di reazione rapida avanzato, che per rapidità di intervento e capacità operative schierabili consente all’Alleanza di fronteggiare con immediatezza qualsiasi minaccia in nome della Difesa collettiva, ovvero in risposta alle crisi, con tempi di schieramento brevissimi, misurabili in cinque giorni dal preavviso di schieramento.

In seno alla VJTF, NRDC-ITA avrà alle dipendenze unità di manovra di eccellenza dell’Esercito, tra cui la brigata Ariete e diversi assetti specialistici già parte delle unità affiliate a NRDC-ITA, come il 28° reggimento Pavia e il 7° reggimento Difesa NBC Cremona.

Articoli correlati:

La VJTF in Paola Casoli il Blog

La eNRF in Paola Casoli il Blog

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

La Trident Jaguar 2015 di NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA

 

NRDC-ITA cambia il comandante e la cerimonia è live su Facebook: il gen Marchiò cede il comando al gen Perretti

20160930_nrdc-ita_cambio-comando-marchio-perretti-2È la prima cerimonia di cambio di comando trasmessa online live sul canale social Facebook quella che stamattina, 29 settembre, è andata in onda dalla caserma Ugo Mara di Solbiate Olona, in provincia di Varese, sede dell’unico corpo d’armata italiano di reazione rapida assegnato alla NATO in Italia, il NATO Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA), sottolineano i Public Affair Officers dello stesso comando.

La cerimonia di cambio di comando dal generale di corpo d’armata Riccardo Marchiò al generale di divisione Roberto Perretti si è svolta alla presenza del Capo di stato maggiore dell’Esercito (CaSME), gen Danilo Errico.

L’aspetto innovativo che NRDC-ITA ha posto in essere fin dallo scorso anno in vista della condotta dell’esercitazione Trident Jaguar 15 a Stavanger, in Norvegia, ovvero la Influence Division (link articoli in calce), è stato ben evidenziato dal CaSME gen Errico durante il suo discorso, in cui ha definito NRDC-ITA “un Comando che, grazie all’intuizione e alla perseveranza del gen Marchiò, si è riorganizzato su una struttura “three pillars” che include, oltre alle aree “operazioni” e “supporti”, anche la Divisione “Influence”, responsabile del coordinamento delle attività operative cinetiche e non cinetiche, i cui effetti, per queste ultime, rivestono negli attuali scenari un’importanza risolutiva nelle crisi”.

20160930_nrdc-ita_cambio-comando-marchio-perretti-3Uno sforzo di trasformazione che ha coinvolto tutto il personale della Mara, come ha sottolineato il comandante uscente, gen Marchiò, che ha ricordato le eccellenti capacità dei suoi uomini e donne nel pianificare e condurre interventi in scenari di crisi complessi.

NRDC-ITA è perfettamente inserito nel tessuto territoriale che lo ospita, come ha dimostrato la presenza alla cerimonia del Prefetto di Varese, dott Franco Zanzi, dei Sindaci di Solbiate Olona, Luigi Melis, e di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli, e delle autorità locali.

Alla cerimonia era presente il gen Fabrizio Castagnetti, già comandante di NRDC – ITA e Capo di stato maggiore dell’Esercito.

Il gen Marchiò, nel discorso di commiato, si è rivolto direttamente anche alle autorità locali intervenute, enfatizzando il forte impulso economico e culturale dato dalla presenza sul territorio del Comando multinazionale della Nato.

Da oggi il gen Perretti, bersagliere, è dunque il nuovo comandante di NRDC-ITA, mentre il gen Marchiò assumerà a breve l’incarico di Comandante del neo costituito Comando delle Forze Terrestri e Centro Operativo dell’Esercito (COMFOTER/COE), di stanza a Roma (link articolo in calce).

Articoli correlati:

NRDC-ITA, cambio comando: il gen Perretti succede al gen Marchiò, destinato al nuovo COMFOTER/COE a Roma (19 settembre 2016)

La Trident Jaguar 2015 in Paola Casoli il Blog (esclusiva da Stavanger, Norvegia)

Sulla Influence Division di NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto (Facebook): NRDC-ITA

NRDC-ITA verso la Summer Tempest 16: settimana addestrativa e test per la Influence Division

20160922_nrdc-ita_mission_rehearsals_exercise_mreSi sta concludendo una intensa settimana addestrativa per lo staff interforze e multinazionale del NATO Rapid Deployable Corps – Italy (NRDC-ITA) e per circa 90 militari provenienti dalle unità nazionali e non, dipendenti dal NRDC-ITA o ad esso affiliate.

È lo stesso NRDC-ITA a farlo sapere con un comunicato stampa di ieri, 22 settembre.

Il seminario accademico e l’addestramento specifico a favore del personale chiave di staff (Key Leaders Training), organizzati presso la caserma Ugo Mara, sede del NRDC-ITA, si collocano a premessa della “Summer Tempest 2016”.

Questa esercitazione avrà lo scopo di mantenere le capacità di comando e controllo di NRDC-ITA nel sincronizzare e condurre operazioni militari ad alta intensità nella configurazione di Land Component Command (LCC).

20160922_nrdc-ita_key_leaders_trainingLa settimana di addestramento ha rappresentato l’occasione per mettere alla prova la capacità di integrazione di una nuova struttura, la Influence Division.

Il settore influence, in cui si inquadra la funzione PAO, è una novità assoluta presentata da NRDC-ITA per la prima volta nel corso dell’esercitazione Trident Jaguar 2015 condotta presso il NATO Joint Warfare Centre (JWC) di Stavanger, Norvegia, nell’aprile 2015 (link articoli in calce).

A differenza della classica organizzazione dei restanti Comandi NATO, basati su una struttura binaria incentrata sulle attività dedicate alla pianificazione e condotta delle operazioni e sulla logistica, presso NRDC-ITA esiste infatti una terza componente (il “terzo pilastro”) dedicata al coordinamento delle attività non cinetiche, i cui effetti non sono letali ma rivestono, negli attuali scenari operativi, una importanza risolutiva nelle crisi.

20160922_nrdc-ita_key_leaders_training-2La Influence Division, pertanto, coordina le attività del Public Affairs, delle Information Operations (Info Ops), della Comunicazione Operativa (PsyOps), della Cooperazione civile-militare, del KLE (rapporti con le autorità chiave), del Security Force Assistance (SFA, cioè l’assistenza all’addestramento e formazione delle Forze Armate e di Polizia locali), delle attività di studio e individuazione degli obiettivi (Targeting), specifica il comunicato stampa.

Il Land Component Command rappresenta la componente terrestre della nuova “enhanced” NATO Response Force (eNRF), uno strumento militare di reazione rapida avanzato, che per rapidità di intervento e capacità operative schierabili consente all’Alleanza di fronteggiare con immediatezza qualsiasi minaccia in nome della Difesa collettiva, ovvero in risposta alle crisi, con tempi di schieramento brevissimi.

20160922_nrdc-ita_academic-seminar_staff_internazionaleNell’ambito della eNRF, NRDC-ITA deterrà il comando e controllo della parte terrestre della Very High Readiness Joint Task Force (VJTF), componente chiave della eNRF.

Compito della VJTF sarà quello di assicurare la prima e immediata risposta della NATO a possibili minacce, con la capacità di schierare l’intero dispositivo militare tra i 5 e i 15 giorni dal preavviso d’ordine.

In seno alla VJTF, NRDC-ITA avrà alle dipendenze unità di manovra di eccellenza dell’Esercito, tra cui la brigata Ariete e diversi assetti specialistici già parte delle unità affiliate a NRDC-ITA, come il 28° reggimento Pavia e il 7° reggimento Difesa NBC Cremona.

20160922_nrdc-ita_academic-seminarArticoli correlati:

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Sulla Influence Division:

NRDC-ITA: la nuova Influence Division e la Sea Eagle Land 16 al centro della visita dell’Istituto di formazione militare dell’Ungheria (19 aprile 2016)

NRDC-ITA: due giorni di International Influence Conference alla caserma Mara (7 aprile 2016)

Sulla Trident Jaguar 15: gli articoli esclusivi di Paola Casoli il Blog dal NATO JWC di Stavanger (Norvegia)

Fonte e foto: NRDC-ITA

20160922_nrdc-ita_academic-seminar_analisi_concetto_logistico

NRDC-ITA: la nuova Influence Division e la Sea Eagle Land 16 al centro della visita dell’Istituto di formazione militare dell’Ungheria

20160415_NRDC-ITA_Hun Mil Staff College_area ex Sea Eagle (Land) 2016-1 (2)La caserma Ugo Mara, sede del Corpo d’armata di reazione rapida della Nato in Italia (NATO Rapid Deployable Corps-Italy, NRDC-ITA), di stanza a Solbiate Olona in provincia di Varese, ha ospitato la visita degli ufficiali frequentatori dell’Hungarian General Staff Training Course, fa sapere un comunicato stampa dello stesso NRDC-ITA del 15 aprile scorso.

La visita, che rientra nell’ambito delle attività formative organizzate dall’Hungarian Military General Staff Training Centre di Budapest, Istituto d’eccellenza per la formazione militare magiara, ha permesso ai frequentatori di avere un punto di osservazione privilegiato sull’organizzazione di NRDC-ITA, con particolare riferimento all’aliquota del personale connazionale coordinato dal generale ungherese Zoltan Gulyas, Senior National Representative e capo della nuova Influence Division.

20160415_NRDC-ITA_visita Ist Formaz Ungheria (2)Proprio la scorsa settimana, presso NRDC-ITA, si è tenuta la prima International Influence Conference (link articolo in calce), una intensa due giorni per condividere nell’ambito di un prestigioso consesso multinazionale i temi della comunicazione operativa e le modalità della loro integrazione nei processi di pianificazione delle operazioni militari.

Gli ufficiali sono stati accolti dal generale Giovanni Manione, Capo di stato maggiore di NRDC-ITA, il quale ha illustrato cenni storici, compiti e principali attività del corpo d’armata.

A seguire la visita presso l’area dell’esercitazione Sea Eagle (Land) 2016, in corso presso NRDC-ITA, per testare la capacità di rapido impiego del Comando e, nel particolare, di quelle componenti come il Forward Coordination Element (FCE) e l’Initial Command Element (ICE), essenziali a tale scopo (link articolo in calce).

Il Gen. D. Manione riceve la delegazionePrima di lasciare la caserma Mara, il professor Zoltán Szenes, ex Capo di stato maggiore della Difesa ungherese e capo delegazione, ha incontrato il Comandante del NRDC-ITA, il generale Riccardo Marchiò, con il quale ha scambiato le proprie favorevoli impressioni circa questo importante momento formativo per i frequentatori del corso.

Articoli correlati:

NRDC-ITA: due giorni di International Influence Conference alla caserma Mara (7 aprile 2016)

NRDC-ITA impegnata nella Sea Eagle Land, esercitazione focalizzata sugli ACOS e i loro staff (18 aprile 2016)

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA

20160415_NRDC-ITA_visita Ist Formaz Ungheria (1)

20160415_NRDC-ITA_Hun Mil Staff College_area ex Sea Eagle (Land) 2016-1 (1)