banda dell’Esercito

VFP1: in 905 hanno giurato a Capua, sono del 17° RAV Acqui e del 47° RAV Ferrara

20150508_Capua_Esercito Italiano_Cerimonia Giuramento Solenne 1°Blocco Vfp1 2015_RAV_ (1)Hanno prestato giuramento solenne di fedeltà alla Repubblica Italiana ieri, 8 maggio, nella caserma Oreste Salomone di Capua, 905 volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1), uomini e donne, del 17° reggimento addestramento volontari (RAV) Acqui e del 47° RAV Ferrara.

I giovani soldati hanno pronunciato il loro “Lo Giuro” intonando Il Canto degli Italiani sulle note dell’Inno di Mameli eseguito dalla Banda dell’Esercito, al cospetto della Bandiera di Guerra del 17° RAV Acqui decorata dell’Ordine Militare d’Italia, di una Medaglia d’Oro, tre d’Argento e una di Bronzo al Valor Militare.

20150508_Capua_Esercito Italiano_Cerimonia Giuramento Solenne 1°Blocco Vfp1 2015_RAV_ (6)Alla cerimonia hanno presenziato il sottosegretario di Stato alla Difesa onorevole Gioacchino Alfano, il Capo di stato maggiore dell’Esercito, generale Danilo Errico, la Medaglia d’Oro al Valor Militare caporalmaggiore capo Andrea Adorno, oltre alle autorità, civili, religiose e associazioni combattentistiche e d’arma nonché familiari e amici dei giurandi.

Nel corso della cerimonia, il sottosegretario Alfano ha insignito la Bandiera di Guerra del 17° RAV Acqui della Medaglia d’Oro al Merito conferita dalla Croce Rossa Italiana “in segno di viva riconoscenza e tangibile apprezzamento per la preziosa opera prestata in favore della costruzione dell’Unità d’Italia, partecipando alla Battaglia di Solferino e San Martino nel 1859, ma ancor di più per il tributo di sangue versato e le sofferenze patite che hanno ispirato il ginevrino Henry Durant alla fondazione della Croce Rossa”.

20150508_Capua_Esercito Italiano_Cerimonia Giuramento Solenne 1°Blocco Vfp1 2015_RAV_ (3)L’onorevole Alfano, rivolgendosi ai giurandi, ha sottolineato che “la componente umana delle forze armate deve essere sapientemente e accuratamente formata fin dall’inizio, fin dal primo accesso negli istituti di formazione, affinché possa tradursi in efficacia ed efficienza, in rendimento e capacità, in risultati concreti dello strumento militare”.

Il Capo di stato maggiore dell’Esercito (CaSME), gen Errico, si è così rivolto ai volontari: “l’Esercito, di cui entrate oggi a far parte a pieno titolo, è un’istituzione moderna, funzionale e in continua evoluzione, fondata su solide basi e custode di un patrimonio inestimabile di tradizioni e di valori che si è consolidato e rafforzato in oltre 150 anni di storia patria”; concludendo con un riferimento ai valori militari: “la vostra scelta sottende, esalta quegli aspetti che costituiscono i cardini della nostra ‘identità militare’, ovvero la disciplina, l’integrità morale e lo spirito di corpo”.

20150508_Capua_Esercito Italiano_Cerimonia Giuramento Solenne 1°Blocco Vfp1 2015_RAV_ (5)I volontari hanno acquisito, con la cerimonia del giuramento, lo status militare e sancito ufficialmente il loro ingresso nella famiglia dell’Esercito Italiano. Successivamente completeranno la formazione di base, per poi essere trasferiti nei reparti operativi della Forza Armata il territorio nazionale per il prosieguo del servizio.

La formazione di base svolta nei reggimenti addestrativi è volta principalmente a trasmettere e alimentare l’addestramento fisico, l’etica e la cultura militare ai giovani. La loro carriera militare in seguito si svilupperà con attività di specializzazione e di formazione avanzata necessari per affrontare con piena consapevolezza la complessità dei nuovi scenari operativi in continua evoluzione.

20150508_Capua_Esercito Italiano_Cerimonia Giuramento Solenne 1°Blocco Vfp1 2015_RAV_ (7)Articoli correlati:

I volontari in ferma prefissata dell’Esercito Italiano in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: stato maggiore Esercito

Concerto in favore dell’AIRC per il 152° anniversario dell’Esercito Italiano. Le foto

Si è svolto il 30 aprile, all’auditorium Parco della Musica di Roma, l’incontro musicale frutto della collaborazione tra l’Esercito Italiano, la sua banda e alcuni rappresentanti del mondo della musica e dello spettacolo in occasione del 152° anniversario della Forza Armata, con lo scopo di contribuire alla raccolta fondi per il finanziamento dei progetti di ricerca dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC).

Giovanni Allevi, Alessandro Siani, Elisa Isoardi, Giorgio Re e Andrea Celeste, che si sono esibiti nel corso della serata, hanno aderito all’invito dell’Esercito con entusiasmo e in maniera completamente gratuita, fa sapere lo stato maggiore dell’Esercito.

Nel corso dell’incontro musicale, la banda dell’Esercito ha eseguito brani di musica classica legati alla storia d’Italia e al repertorio verdiano in occasione del bicentenario della sua nascita. Sono stati suonati anche pezzi di musica jazz e pop, che hanno conferito la giusta combinazione di stili, e non è mancata la comicità con Alessandro Siani.

Il Maestro Giovanni Allevi, che è stato il primo e l’unico pianista solista della Banda dell’Esercito Italiano, ha eseguito per l’occasione due proprie composizioni tratte dal suo ultimo album sinfonico Sunrise, trascritte per banda proprio per l’occasione, oltre a suonare alcuni suoi brani di pianoforte solo. Il cantautore Giorgio Re si è esibito in duetto con Andrea Celeste con una canzone dedicata ai Caduti in missione.

Articoli correlati:

Esercito Italiano e artisti dello spettacolo insieme contro il cancro nel 152° di costituzione dell’Esercito (30 aprile 2013)

Esercito Italiano: concerto benefico a sostegno dell’AIRC per il 152° anniversario (29 aprile 2013)

Fonte: stato maggiore dell’Esercito

Foto: stato maggiore dell’Esercito

Esercito Italiano e artisti dello spettacolo insieme contro il cancro nel 152° di costituzione dell’Esercito

L’Esercito Italiano, una risorsa per il Paese, celebra il suo 152° anniversario di costituzione dando un sostegno alla ricerca contro il cancro. Ed è infatti questo lo slogan, “Una Risorsa per il Paese, un sostegno alla Ricerca”, che contraddistingue l’iniziativa in favore dell’AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro)per rendere il cancro sempre più curabile.

Il concerto in programma questa sera, a partire dalle 21.15, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, ha proprio lo scopo di contribuire all’attività di ricerca medica nel settore oncologico.

L’evento, che andrà in onda in diretta su RAI 5 e Rai Radio1, è il frutto della collaborazione tra Esercito Italiano e alcuni rappresentanti del mondo della musica e dello spettacolo, quali Giovanni Allevi, Alessandro Siani, Elisa Isoardi, Giorgio Re e Andrea Celeste.

L’iniziativa, è realizzata in occasione del 152° anniversario della Forza Armata con lo scopo di contribuire alla raccolta fondi per il finanziamento dei progetti di ricerca dell’AIRC.

Tutti gli artisti che interverranno hanno aderito all’invito dell’Esercito con entusiasmo e in maniera completamente gratuita.

L’incontro musicale comprenderà brani di musica classica legati alla storia d’Italia e al repertorio verdiano in occasione del bicentenario della sua nascita. Verranno suonati anche pezzi di musica jazz e pop, per conferire la giusta combinazione di stili e per trascorrere una serata insieme all’insegna dell’impegno sociale. Non mancherà un momento di comicità.

La serata vedrà numerosi ospiti avvicendarsi sul palco, tra questi anche chi in prima persona può testimoniare il progresso della ricerca sul cancro. Nel corso della serata il presidente AIRC, Piero Sierra, illustrerà il ruolo centrale dell’associazione nello sviluppo di quella ricerca che sempre più porta risultati al letto del paziente.

Agli ospiti presenti in sala che contribuiranno alla Ricerca sul Cancro sarà donato il libro Un sacchetto profumato e altre storie, tutte scritte da noti autori per AIRC. Il libro porta la preziosa prefazione della signora Clio Napolitano.

L’evento è presentato da Elisa Isoardi. Il Maestro Giovanni Allevi, che è stato il primo e l’unico pianista solista della Banda dell’Esercito Italiano, eseguirà per l’occasione due proprie composizioni tratte dal suo ultimo album sinfonico Sunrise, trascritte per banda proprio per l’occasione, oltre a suonare alcuni suoi brani di pianoforte solo.

Ad esibirsi, con una canzone dedicata ai Caduti in missione, ci saranno anche il cantautore Giorgio Re in duetto con Andrea Celeste. Oltre alla musica anche la comicità sarà protagonista sul palco grazie al contributo di Alessandro Siani.

Durante la diretta su RAI 5 e Rai Radio1 i telespettatori potranno donare chiamando il numero verde AIRC 800-350350 e ottenere maggiori informazioni su come sostenere la ricerca sul cancro.

Lo spettacolo sarà trasmesso in streaming sul sito intranet dell’Esercito per permetterne la visione agli oltre 6mila uomini e donne della Forza Armata in missione internazionale.

Articoli correlati:

Esercito Italiano: concerto benefico a sostegno dell’AIRC per il 152° anniversario (29 aprile 2013)

L’Esercito Italiano festeggia il 151° anniversario della sua costituzione in musica (18 aprile 2012)

Fonte: stato maggiore dell’Esercito

Foto: stato maggiore dell’Esercito

Banda dell’Esercito Italiano per il match Italia-Galles del torneo Sei nazioni di rugby all’Olimpico di Roma. Le foto

La Banda del Comando logistico di proiezione dell’Esercito Italiano ha dato inizio, nel pomeriggio di ieri 23 febbraio, allo stadio Olimpico di Roma, al match di rugby Italia-Galles nell’ambito del torneo Sei Nazioni.

La banda, composta da 32 elementi, diretti dal primo maresciallo dell’Esercito Fioravante Santaniello, ha suonato gli inni nazionali dell’Italia e del Galles in apertura dell’importante incontro di rugby, conclusosi con la vittoria del Galles per 26 mete a 9.

Costituita nel 1980, la Banda del Comando logistico di proiezione opera in ambito nazionale nell’ambito di cerimonie militari, civili e religiose, nonché al cambio della guardia al Palazzo del Quirinale,  e in ambito internazionale.

Fonte: stato maggiore dell’Esercito

Foto: stato maggiore dell’Esercito

L’Esercito Italiano festeggia il 151° anniversario della sua costituzione in musica

Questa sera, mercoledì 18 aprile, a partire dalle 21, nella sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica in Roma, l’Esercito con il proprio Capo di stato maggiore, generale Claudio Graziano, celebrerà il 151° anniversario della Costituzione della Forza Armata alla presenza di alte personalità civili, religiose e militari, con un concerto della banda musicale dell’Esercito.

L’incontro musicale, fa sapere il comunicato stampa dello stato maggiore dell’Esercito, avrà quale ospite d’onore Gianni Morandi e sarà condotto dal professor Michele Mirabella, coadiuvato da Luisa Moscato. Un omaggio alla tradizione lirica italiana sarà offerto dalle interpretazioni del soprano Rosaly Lucia Caiazzo.

La celebrazione dell’anniversario costituirà l’occasione da parte dell’Esercito per confermare il contributo al sostegno della collettività italiana, fornendo un concreto aiuto all’operato della onlus Fiaba, per promuovere l’eliminazione di tutte le barriere che ostacolano la diffusione della cultura delle pari opportunità.

La serata prevede l’esecuzione, da parte della banda dell’Esercito, di musiche di Holst, Ticheli, Puccini, Morricone e Somadossi, che rappresenteranno la polivalenza della risorsa Esercito per il Paese negli ambiti della cultura, dell’impegno civile, dell’innovazione e della tradizione, della sicurezza e della pace.

Diretta dal tenente colonnello Fulvio Creux, la banda musicale dell’Esercito è stata fondata nel 1964 ed è formata da 102 componenti diplomati al conservatorio e reclutati attraverso selettivi concorsi nazionali.

L’evento celebrativo sarà trasmesso in diretta televisiva su RAI 5 e sul sito www.rai.it

Fonte: stato maggiore Esercito

Foto: Esercito Italiano