Giorno dell’Unità Nazionale

COMFOTER SPT: il programma delle celebrazioni del 2 e del 4 novembre

Domani, venerdì 2 novembre, giornata dei Defunti, il Comandante delle Forze Operative Terrestri (COMFOTER) di Supporto (SPT), Generale C.A. Giuseppenicola Tota, il Prefetto, il Sindaco di Verona e le altre autorità cittadine commemoreranno i militari caduti, fa sapere lo stesso COMFOTER SPT.

Quest’anno, Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, gli eventi acquistano un particolare significato grazie anche alla presenza eccezionale del Console d’Ungheria, dott Lajos Pinter, e del delegato del Console d’Austria, dott Roberto Bussola, si apprende.

Gli eventi seguiranno il seguente programma (fonte COMFOTER SPT):

ore 10:00 – cerimonia di commemorazione dei caduti italiani in guerra nel Sacrario Militare del cimitero monumentale di Verona;

ore 11:30 – cerimonia di commemorazione dei caduti dell’Impero austro-ungarico nel cimitero austroungarico di Verona, in via Forte Procolo.

Articoli correlati:

COMFOTER SPT: presentazione del programma del 2 novembre e del 4 novembre (26 ottobre 2018)

Fonte e foto: COMFOTER SPT

CME Emilia-Romagna: le celebrazioni del 2 e del 4 novembre, Commemorazione dei Caduti, Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate

Le Forze Armate commemorano il 4 novembre, Giorno dell’Unità Nazionale, Giornata delle Forze Armate, scrive in un comunicato stampa il Comando Militare Esercito (CME) Emilia-Romagna, che ricorda la ricorrenza, legata alla firma dell’armistizio, a Padova, con gli emissari dell’Impero austro-ungarico.

Quest’anno l’evento cade a cento anni esatti dal proclama con cui il Generale Armando Diaz, alle 12 del 4 novembre 1918, annunciò la fine della guerra combattuta per 41 mesi dall’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, contro l’Austria-Ungheria.

“Una vittoria – prosegue il comunicato – che costò immani sacrifici, ma che sul Piave, sull’Isonzo, nelle trincee del Monte Grappa, nei nostri cieli e mari, vide soldati, marinai, aviatori, carabinieri e finanzieri, scrivere pagine di altissimo valore, consolidando quel sentimento di identità nazionale che avrebbe portato gli italiani a sentirsi, per la prima volta, parte di un unico Popolo”.

Questo il calendario delle attività in programma (fonte CME Emilia-Romagna):

2 novembre: solenne commemorazione dei defunti, con il seguente programma:

8.30: deposizione di una corona d’alloro all’interno del chiostro della Basilica di Santo Stefano, lapidario dei Caduti bolognesi della Prima Guerra Mondiale;

9.00: Santa Messa di suffragio in ricordo di tutti i Caduti nella Basilica di San Petronio;

10.30: deposizione di corone d’alloro alla Cripta Ossario della Certosa – lapidario dei Caduti bolognesi nella Prima Guerra Mondiale.

4 novembre: con inizio alle ore 10.30, si svolgerà in Piazza Maggiore la tradizionale cerimonia militare con lo schieramento di una Compagnia d’onore composta da unità delle Forze Armate, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Corpi armati e non dello Stato, alla presenza del Prefetto di Bologna, dottoressa Patrizia Impresa, e con l’allocuzione del Comandante Militare Esercito Emilia-Romagna, Generale di Brigata Cesare Alimenti.

Al termine della cerimonia, una rappresentanza di studenti del Liceo Scientifico Enrico Fermi di Bologna, dell’ITCS Gaetano Salvemini di Casalecchio di Reno (BO) e dell’Istituto Comprensivo di Zola Predosa (BO) riceverà un Tricolore.

Nel corso della giornata, dalle 9.00 alle 17.00, sarà allestita in Piazza del Nettuno a Bologna un’area espositiva con mezzi e cimeli della Grande Guerra.

In contemporanea, sarà esposta al Circolo Unificato dell’Esercito in via Marsala 12 a Bologna, con accesso libero, la rassegna dell’Assemblea Legislativa Regionale “Emilia Romagna al fronte”.

Si potrà infine visitare, dalle 9.00 alle 13.00, la Caserma L. Manara, sede del Comando Legione Carabinieri Emilia-Romagna.

Fonte: CME Emilia-Romagna

Foto: difesa.it

4 novembre: il CME Emilia Romagna presenta le iniziative per il Giorno dell’Unità e delle Forze Armate

4novembre2015_f_2Alle 12 di oggi, 30 ottobre, nei locali del Circolo Ufficiali dell’Esercito di Bologna, in via Marsala 12, si terrà una conferenza stampa di presentazione delle iniziative organizzate dalla Prefettura di Bologna e dal Comando Militare Esercito (CME) Emilia Romagna per celebrare la data del 4 novembre, “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”.

Durante l’incontro verrà presentato il programma degli eventi previsti, a Bologna e in tutte le province della regione, per il 2 e 4 novembre, anche nell’ambito delle commemorazioni per il Centenario della Grande Guerra, fa sapere nel suo comunicato stampa il CME Emilia Romagna.

Articoli correlati:

Il CME Emilia Romagna in Paola Casoli il Blog

Il 4 novembre in Paola Casoli il Blog

Il Centenario Grande Guerra in Paola Casoli il Blog

Fonte: CME Emilia Romagna

Foto: difesa.it

4 novembre: la Marina Militare apre al pubblico il suo storico palazzo sul Lungotevere delle Navi a Roma

In occasione delle celebrazioni del 4 novembre, Giorno dell’Unità nazionale e Festa delle Forze Armate, la Marina Militare aprirà le porte di Palazzo Marina alla cittadinanza  dalle 9.00 alle 12.00 di domani, martedì  4 novembre.

Palazzo Marina, luogo simbolo della Forza Armata, è una tra le più significative costruzioni dell’architetto Giulio Magni (Velletri 1859 – Roma 1930).

Iniziato nel 1912 e inaugurato nel 1928 è un imponente edificio ispirato al neo barocco che si estende per trentunomila metri quadrati, di cui più di undicimila coperti. L’ingresso sul Lungotevere delle Navi è arricchito da due ancore appartenute alla Viribus Unitis e alla Tegetthoff, corazzate austriache della Prima Guerra Mondiale (nella foto Marina Militare).

La visita rappresenta un tuffo nella storia, attraverso un percorso guidato il pubblico potrà visitare i saloni del terzo piano, salendo il monumentale scalone d’onore per visitare la Sala dei marmi, attraversare gli storici corridoi che si affacciano sul cortile d’onore interno e immergersi nell’atmosfera della Biblioteca, con oltre 40mila volumi preziosi di cui molti manoscritti rari.

Dipinti, foto e antichi strumenti della marineria costituiscono il filo conduttore del percorso tra storia e arte, tradizione, architettura e iconografia marinara in una ideale navigazione che tocca la Storia d’Italia.

L’ingresso avverrà dall’entrata principale sita in Lungotevere delle Navi, 17.

Articoli correlati:

Palazzo Marina in Paola Casoli il Blog

Il 4 novembre in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare

Teatri operativi, Afghanistan: il 4 novembre dei militari italiani a Herat

E’ stato ricordato in tutte le basi del contingente il 4 novembre 2011, Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, a 150 anni dall’Unità d’Italia.

La giornata, fa sapere il comunicato stampa del Regional Command West (RC-W) di ISAF, su base brigata Sassari,  è stata caratterizzata dalla resa degli onori ai caduti e da un momento di condivisione dell’importante evento con le autorità civili e militari afgane, con i partner della coalizione e i rappresentanti delle organizzazioni governative presenti nell’area di responsabilità italiana.

In particolare, nel Combat Out Post (COP) Snow di Buji, il personale del reggimento San Marco della Marina Militare ha completato il monumento dedicato al caporalmaggiore scelto Matteo Miotto, caduto il 31 dicembre 2010 nell’assolvimento del dovere per contribuire alla tutela della pace e della stabilità in Afghanistan.

Durante la cerimonia dell’alzabandiera è stata deposta una foto commemorativa in suo ricordo.

“Il progetto, – si legge nel comunicato dell’RC-W –  ideato e realizzato dal personale del reggimento San Marco della Marina Militare in memoria del soldato alpino dell’Esercito Italiano, testimonia anche la coesione e la sinergia tra i militari italiani impiegati in Afghanistan”.

Articoli correlati:

4 novembre 2011: Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Le celebrazioni della Difesa (3 novembre 2011)

Difesa e Ferrovie dello Stato per ricordare e rievocare il Milite Ignoto con una mostra itinerante (28 ottobre 2011)

L’RC-W in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF