reparto informazioni e sicurezza

Mare Nostrum: grande soddisfazione del Capo di stato maggiore della Difesa per il sequestro di una nave madre. Finora sono 8mila i migranti soccorsi e 24 gli scafisti fermati

Il Capo di stato maggiore della Difesa, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ha espresso grande soddisfazione per i risultati conseguiti  dalla Marina Militare con le sue navi Fenice e Aliseo, che nella notte tra il 29 e 30 gennaio hanno portato al salvataggio di 175 migranti e al sequestro di una nave “madre” con il fermo del suo equipaggio in attesa di ulteriori accertamenti.

“Questo è il migliore risultato dell’Operazione Mare Nostrum: il contrasto ai mercanti di morte – ha dichiarato il Capo di stato maggiore della Difesa  – un’attività che ha anche dirette connessioni con le organizzazioni terroristiche e con la sicurezza nostra, europea e internazionale ”.

L’azione è stata condotta con successo dalle unità della Marina anche grazie allo stretto coordinamento con il Centro di intelligence interforze del Reparto informazioni e sicurezza che ha fornito un efficace e tempestivo supporto all’azione in mare.

Fino a oggi l’operazione Mare Nostrum ha portato al salvataggio di più di 8mila migranti e al fermo di 24 scafisti.

Articoli correlati:

L’Operazione Mare Nostrum in Paola Casoli il Blog

Fonte: stato maggiore Difesa

Foto: Marina Militare