Marò: più dei nastrini gialli poté l’esclusione di Finmeccanica da India Defexpo 2014

La dichiarazione del ministro della Difesa Mario Mauro sul boicottaggio italiano delle missioni antipirateria fino alla positiva risoluzione del caso dei marò, ancora inspiegabilmente detenuti in India, arriva magicamente alla vigilia del salone indiano sulla sicurezza Defexpo 2014, che apre i battenti proprio domani, 6 febbraio, a New Delhi, senza Finmeccanica e il suo gruppo

Marò detenuti in India: l’armatore D’Amato non commenta la situazione

E’ un netto “non rilasciamo dichiarazioni” la risposta della società armatrice Fratelli D’Amato alla richiesta di un commento sulla questione dei Marò detenuti in India. Paola Casoli il Blog ha raggiunto ieri telefonicamente, al numero indicato sul sito web dell’azienda, la società armatrice napoletana Fratelli D’Amato, a cui appartiene la petroliera italiana Enrica Lexie, a

On.Marcazzan in visita a NRDC-ITA commenta arresto marò in India: “ora si moltiplicheranno gli sforzi”

L’onorevole Pietro Marcazzan, membro della IV commissione permanente Difesa della Camera dei Deputati, era a colloquio con i giornalisti presso il NATO Rapid Deployable Corps-Italy di Solbiate Olona oggi, nel corso della sua visita alla caserma Ugo Mara, quando è arrivata la notizia dell’arresto dei marò. “Ora si moltiplicheranno gli sforzi”, ha commentato a caldo

Marò, Cocer Marina: “tutti uniti per una soluzione onorevole”

In relazione alla vicenda dei due fucilieri della Marina Militare, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, detenuti in India ormai da quasi tre anni (in calce i link ai post sulla questione), il Consiglio Centrale di Rappresentanza dei Militari (Cocer) – Sezione Marina ha diramato oggi questo comunicato stampa:   “Il Co.Ce.R. Marina prende atto della

Marò. Staffan…. casino

By Cybergeppetto E’ da due anni che il blog predica al vento, mentre una classe dirigente impresentabile guarda per aria senza pretendere il rispetto delle leggi internazionali, fregandosene dell’azione giudiziaria italiana, abbandonando al loro destino due fedeli servitori della Patria per gli interessi di una compagnia di navigazione e per gli affari di una serie

Cyberepigrammi. Mandiamo Babbo Natale in India

Oggi mi ha scritto “Save the Children” che, con una letterina molto accorata, ha lanciato un progetto caritatevole che s’intitola “Ma Babbo Natale in India non ci va?”. Si tratta di un’iniziativa caritatevole a favore dei bambini indiani che vuole aggiungersi ad un’altra alla quale partecipo. Visto che non dubiterei mai di Babbo Natale, una

Ora cosa gli dico a quei due in India?

Ovvero come sarebbe difficile scrivere una lettera ai Marò By Cybergeppetto Cari Marò, qua in Italia stiamo tutti bene, e speriamo che anche voi in ambasciata stiate bene. I ministri della Difesa e degli Esteri continuano a ripetere che rientrerete per le feste di fine anno, anche se non so come facciano a dirlo, visto