Amerigo Vespucci

Marina Militare: nella Festa della Marineria a La Spezia il veliero Vespucci per la tappa finale della Mediterranean Tall Ship Regatta 2013

Ieri la nave scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci è arrivata a La Spezia, tappa conclusiva della Mediterranean Tall Ship Regatta 2013.

Al termine della 79ª campagna di istruzione a favore degli allievi ufficiali dell’Accademia Navale, la nave scuola Amerigo Vespucci è partita da Tolone, dove durante i tre giorni di sosta è stata visitata da oltre 15.000 persone. Il 30 settembre, il veliero della Marina Militare ha spiegato le vele per partecipare alla regata internazionale dedicata alle Tall Ships, organizzata dalla Sail Training International (STI).

La manifestazione velica ha coinvolto numerose navi d’epoca a vela provenienti da tutto il mondo: le russe Mir e Kruzenshtern, la portoghese Santa Maria Manuela, la tedesca Alexander Von Humboldt II, la francese Belem e le italiane Stella Polare e Orsa Maggiore; circa 40 le imbarcazioni presenti.

La presenza dell’Amerigo Vespucci nella città di La Spezia si inserisce nella Festa della Marineria 2013 in programma dal 3 al 6 ottobre. La manifestazione giunta alla terza edizione, propone oltre 100 eventi e un ricco programma di regate, esibizioni di barche storiche, visite alle imbarcazioni d’epoca, mostre tematiche, spettacoli e cultura.

Sabato 5 ottobre si svolgerà la cerimonia di premiazione della Tall Ship.

La Marina Militare ha comunicato che l’Amerigo Vespucci resterà ormeggiata presso il  Molo Italia, sul lungomare di La Spezia, e sarà aperta a tutti per le  visite a bordo nei giorni:

–          venerdì 4 ottobre: dalle 17.00 alle 20.00

–          sabato 5ottobre:  dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle  16.30

–          domenica 6 ottobre: dalle 15.00 alle 18.00

Articoli correlati:

Il veliero Vespucci in Paola Casoli il Blog

La Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare

La Marina Militare al Salone nautico di Genova. Oggi dibattito sullo sport e celebrazione sport del mare

Il mare come luogo d’amicizia tra tutti i popoli del Mediterraneo. Lo sport come veicolo di valori sociali e come propellente per lo sviluppo del territorio.

Questi i concetti che l’associazione di promozione sociale Learn To Be Free Onlus (LTBF) e Marina Militare Italiana discuteranno insieme oggi al 52° Salone Nautico Internazionale di Genova per celebrare il mare come luogo d’amicizia tra tutti i popoli del Mediterraneo.

Alle ore 15.30, nella sala stampa del quartiere fieristico del salone nautico, si svolgerà il dibattito sullo sport come veicolo di valori positivi e di crescita territoriale e come potente mezzo di inclusione sociale.

Verranno presentate, in tale occasione, iniziative di sviluppo quali la presentazione del futuro Centro sportivo di Tirana, la promozione delle attività sportive, il coinvolgimento dei giovani con un occhio sempre vigile verso la valorizzazione e la difesa delle identità proprio di ogni popolo e territorio. Inoltre verrà consegnato un riconoscimento da parte del Comitato regionale Liguria del Coni nella persona del presidente Vittorio Ottonello all’atleta Massimo Voltolina.

Presenzieranno al dibattito il Presidente della LTBF Onlus, Irene Pivetti, e il realizzatore del futuro Centro sportivo di Tirana nonché gestore del centro sportivo modello di Parma, Raffaele Quarantelli.

Alle 17.00, nella nave scuola Amerigo Vespucci ormeggiata nel Porto Antico di Genova, si terrà la celebrazione degli sport del mare, ricordando le imprese dell’equipaggio della Marina Militare, vincitore del Campionato nazionale ed europeo della classe J24, e la prima traversata a nuoto no-stop del Mare Adriatico, compiuta da Massimo Voltolina. Il triatleta riceverà una targa donata dalla Marina Militare.

Presenzieranno alla cerimonia il Capo di stato maggiore della Marina, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, e il presidente della LTBF Onlus, Irene Pivetti.

Articoli correlati:

La Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte: Marina Militare Italiana

Foto: 52° Salone nautico internazionale di Genova

Marina Militare: oggi a Livorno sul veliero Amerigo Vespucci cerimonia di inizio delle campagne d’istruzione 2012 degli allievi dell’Accademia Navale

Si svolgerà oggi 16 luglio, a partire dalle 10, al molo Capitaneria del porto di Livorno,  la cerimonia di inizio delle Campagne d’istruzione degli allievi dell’Accademia Navale.

Sarà presente alla cerimonia il Capo di stato maggiore della Marina, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli.

Al termine della cerimonia la nave scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare, e le unità navali del Comando Forze di Pattugliamento (COMFORPAT), le navi Minerva, Fenice, Sfinge e Urania, partiranno dal porto di Livorno.

La campagna di istruzione durerà circa due mesi, duranti i quali il veliero, al comando del capitano di vascello Domenico La Faia, farà sosta in sei porti: Cadice (Spagna), Portsmouth (UK), Saint-Malo (Francia), Dublino (EIRE), Lisbona (Portogallo), Valencia (Spagna). Farà rientro a Livorno il prossimo 21 settembre.

A bordo, oltre all’equipaggio della nave, imbarcheranno 97 Allievi della 1ª classe dei Corsi Normali (73 uomini e 24 donne) al comando del capitano di corvetta Michele Orini. Tra gli allievi della 1ª classe sono presenti 3 Allievi stranieri provenienti da Senegal, Giordania e Perù.

La campagna d’Istruzione della 2^ classe si svolgerà su tre fasi della durata complessiva di circa due mesi. La prima fase sulle navi di COMFORPAT, dove le navi sosteranno in 4 porti: Tolone (Francia), Civitavecchia, Augusta e Cagliari. Al termine di questa prima fase i 107 Allievi della seconda classe verranno divisi in due gruppi che si alterneranno nell’effettuazione delle due fasi successive, della quale una si terrà a bordo delle barche a vela Orsa Maggiore, Capricia, Stella Polare, Corsaro II, Caroly, Chaplin e Andromeda; l’altra, invece, a Brindisi presso il Comando delle Forze da sbarco (COMFORSBARC), per lo svolgimento dell’attività addestrativa Arte del comando.

Articoli correlati:

Il Capo di stato maggiore della Marina ammiraglio Luigi Binelli Mantelli in Paola Casoli il Blog

La Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte: Marina Militare

Foto: Marina Militare

Marina Militare: il 151° anniversario è all’insegna della sobrietà. I Marò Latorre e Girone partecipano alla cerimonia con una lettera dall’India

Ricorre oggi 8 giugno il 151° anniversario della Marina Militare Italiana. La data commemora l’impresa di Premuda e i cinquant’anni della Scuola Navale Militare Francesco Morosini.

Oggi, in piazza San Marco a Venezia, nell’occasione della Festa della Marina, gli allievi del 1° corso della Scuola Navale Morosini presteranno il loro giuramento.

Alla cerimonia saranno presenti il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, il Capo di stato maggiore della Difesa generale Biagio Abrate e il Capo di stato maggiore della Marina Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli.

Le navi della Squadra Navale saranno rappresentate dalla Nave Scuola Amerigo Vespucci  e dall’unità anfibia San Marco, in onore alla città. Gli equipaggi imbarcati sulle due navi  renderanno gli onori al Capo dello Stato con il tradizionale Saluto alla Voce .

In linea con le linee di rigore adottate dal Governo, fa sapere la Marina Militare, quest’anno le celebrazioni commemorative sono fortemente contenute e riuniranno in un unico evento tre momenti importanti per la Forza Armata: la ricorrenza dei 151° anniversario della Marina, il giuramento degli allievi del primo anno della Scuola Navale Militare Francesco Morosini e la celebrazione del cinquantesimo anniversario della scuola stessa.

Inoltre, a seguito dei recenti eventi sismici che hanno interessato la regione Emilia Romagna, la Marina Militare è solidale con le popolazioni colpite duramente dal terremoto e aderisce alla campagna  di raccolta fondi straordinari in loro favore. Gli eventi celebrativi costituiscono un’occasione favorevole per rilanciare questo appello di solidarietà.

La ricorrenza ricorda la gloriosa impresa navale del 10 giugno 1918, quando, nel corso della Prima guerra mondiale, il Comandante Luigi Rizzo e il Guardiamarina Giuseppe Aonzo, al comando dei MAS 15 e MAS 21, attaccarono una formazione navale austriaca nelle acque antistanti Premuda, sulla costa dalmata, provocando l’affondamento della corazzata Santo Stefano.

Dall’India, i due fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone hanno scritto e inviato al Capo di stato maggiore della Marina Militare una lettera indirizzata a tutta la “famiglia” della Forza Armata, in occasione del 151° anniversario.

I due fucilieri del Reggimento San Marco sono tutt’ora in India in attesa degli sviluppi della vicenda giudiziaria.

Articoli correlati:

Il caso dei Marò in Paola Casoli il Blog

Fonte: stato maggiore della Marina

Foto: stato maggiore della Marina