cambio Serra Portolano

UNIFIL, Libano: il TOA tra il gen Paolo Serra e il gen Luciano Portolano. Foto

Il 24 luglio scorso, dopo 30 mesi di mandato, il generale Paolo Serra ha ceduto il comando della missione UNIFIL al generale Luciano Portolano.

Alla cerimonia, a Beirut, hanno presenziato le massime autorità politiche e militari libanesi, alti rappresentanti della comunità internazionale, il Ministro della Difesa italiano, Roberta Pinotti, il Capo di stato maggiore della Difesa, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, e il comandante del Comando Operativo Interforze (COI), generale Marco Bertolini.

Il generale Serra ha ringraziato il Segretario generale dell’ONU, Ban Ki – Moon, i vertici politici e militari libanesi, i rappresentanti della comunitá internazionale e le autoritá politiche e militari italiane per il concreto supporto ricevuto in questi 30 mesi di mandato, ovvero da quando il 28 gennaio 2012 ha assunto il comando della missione delle Nazioni Unite in Libano.

“La fiducia che mi é stata riposta dalle autoritá libanesi, internazionali e nazionali – ha dichiarato il generale Serra – mi ha consentito di esprimere con serenità il delicato impegno teso all’assolvimento del mandato definito dalla risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite”.

“L’unanime consenso della popolazione del Paese ospitante, i visibili miglioramenti nell’ambito della sicurezza del Sud del Libano, il costante dialogo tra le parti (Libano – Israele) cercato in oltre 30 incontri tripartito convocati da UNIFIL, le quotidiane attivitá operative svolte sul terreno in stretto coordinamento con le Forze Armate Libanesi, i continui interventi CIMIC (Coordinamento Civile-Militare) per le fasce deboli della popolazione libanese e le relazioni di partnership a livello internazionale hanno confermato e consolidato il successo della Missione ONU composta da 12.000 uomini e donne provenienti da 38 Nazioni che dura da oltre 36 anni in una delicata area della sensibile regione mediorientale”, ha dichiarato il generale Serra che ha concluso il suo discorso di commiato ricordando i 283 caduti della missione e sottolineando il valore del loro tributo nell’assolvimento del mandato ONU omaggiato ufficialmente con una significativa  cerimonia di suffragio.

Nel corso della cerimonia è intervenuto il ministro Pinotti, che ha espresso il suo vivissimo apprezzamento al generale Serra per i lodevoli risultati conseguiti nel pieno rispetto del mandato ONU, e ha esteso al generale Portolano gli auguri per un mandato di successi, sottolineando la delicatezza del lavoro svolto dagli uomini e dalle donne appartenenti a tutte le Forze Armate italiane che è sempre molto apprezzato da tutte le autorità politiche e militari, nazionali e internazionali, ma soprattutto dalle istituzioni e dalla popolazione libanese.

Articoli correlati:

UNIFIL, Libano: il saluto del gen Serra alle autorità politiche  e militari libanesi in prossimità di fine mandato. Con lui il futuro Force Commander, gen Luciano Portolano (23 luglio 2014)

Il generale Paolo Serra in Paola Casoli il Blog

Il generale Luciano Portolano in Paola Casoli il Blog

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: UNIFIL MPIO

UNIFIL: il saluto del gen Paolo Serra alle autorità politiche e militari libanesi in prossimità del termine del mandato. Con lui il futuro Force Commander, gen Portolano

Il comandante di UNIFIL, generale Paolo Serra, accompagnato dal futuro Force Commander, generale Luciano Portolano, ha incontrato a Beirut lo speaker del Parlamento, Mr. Nabih Berri, il capo del Governo, Mr. Tammam Salam, il comandante delle Forze Armate Libanesi (LAF), generale Jean Kahwagi, e il capo della General Directorate of General Security, generale Abbas Ibrahim, fa sapere il comunicato stampa odierno di UNIFIL.

Nel prosieguo degli incontri il generale Serra, in previsione del termine del proprio mandato, ha colto l’occasione per formulare il  ringraziamento per il lodevole sostegno ricevuto e ha affrontato gli aspetti connessi al mandato dell’UNIFIL relativamente all’attuazione della risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite con particolare riguardo ai concreti risultati conseguiti negli ultimi due anni e mezzo di mandato grazie alla cooperazione tra UNIFIL e le Forze Armate libanesi (LAF).

Il generale Serra, esprimendo il suo vivo apprezzamento, ha sottolineato che “in un contesto regionale complesso la stabilità nel sud del Libano è stata mantenuta grazie  alla stretta collaborazione in corso con le LAF, consolidando il comune impegno nel rispetto della risoluzione 1701 delle Nazioni Unite”.

Al termine dei colloqui i vertici politici e militari libanesi unanimemente hanno espresso profonda gratitudine per il concreto sostegno ricevuto dalla missione UNIFIL,  sottolineando come l’operato del generale Serra abbia garantito l’efficace svolgimento delle operazioni nel sud del Libano nel pieno rispetto del mandato definito dalla risoluzione delle Nazioni Unite, e hanno formulato al suo successore gli auguri per un mandato di soddisfazione.

Il generale Serra ha ricevuto l’onorificenza della Légion d’honneur dall’Ambasciatore di Francia e l’Ordem do mérito da Defensa e l’Ordem do mérito naval dall’Ambasciatore del Brasile a Beirut.

UNIFIL opera in un contesto molto delicato che dal 1978 a oggi è in continua evoluzione.  L’Head of Mission e Force Commander di UNIFIL esercita le funzioni assegnate nell’ambito della risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite del 2006, grazie all’azione portata avanti sul terreno da 38 differenti nazioni che contribuiscono alla missione con circa 12.000 peacekeeper.

Articoli correlati:

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: UNIFIL MPIO