COMFOPSUD

Esercito e comunicazione: oltre l’empatia? “Aspettando il 2° meeting sulla comunicazione

È in programma il prossimo 28 giugno, al Circolo unificato di Presidio di Palermo, l’evento “Aspettando il…2° meeting sulla Comunicazione, organizzato dallo Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, come fase di avvicinamento al meeting nazionale sulla comunicazione che si terrà a Milano nel mese di dicembre.

Lo ha ricordato ieri, con una nota stampa, il Comando Forze Operative Sud (COMFOPSUD).

Il meeting ha come tema “L’Empatia nella comunicazione” e prevede lo svolgimento di conferenze e tavole rotonde finalizzate a creare un momento di aggregazione e incontro tra militari e civili che operano nel settore della comunicazione e per ampliare la rete di relazioni istituzionali.

L’evento, moderato dalla dottoressa Elvira Terranova, giornalista di AdnKronos, si articolerà in conferenze tematiche e attività culturali in cui militari e civili affronteranno insieme il tema dell’empatia e le sue implicazioni nell’attuale scenario comunicativo, con specifica attenzione al mondo mediatico e ai settori dell’editoria, stampa, TV, radio e social media.

Verranno discussi inoltre, con esperti del settore, aspetti relativi al cambiamento nei messaggi e nei simboli della comunicazione anche con risvolti psicologici e pedagogici, fa sapere la nota del COMFOPSUD.

Il meeting, che vedrà anche la presenza di autorità locali e di studenti, sarà aperto dall’intervento del Comandante delle Forze Operative Sud Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano e del Generale di Divisione Claudio Minghetti, Comandante Militare dell’Esercito in Sicilia.

Interverranno, tra gli altri, il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Palermo, Dott Giulio Francese, e il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Prof Fabrizio Micari.

Articoli correlati:

COMFOPSUD: “Aspettando il 2° meeting” a Palermo avvicina l’evento sulla comunicazione a Milano del prossimo dicembre (18 giugno 2019)

Fonte e foto: COMFOPSUD

COMFOPSUD: “Aspettando il 2° meeting” a Palermo avvicina l’evento sulla comunicazione a Milano del prossimo dicembre

“Anche quest’anno lo Stato Maggiore dell’Esercito organizzerà il Meeting sulla Comunicazione dell’Esercito Italiano che, come la 1^ edizione, si terrà a Milano nel mese di dicembre e prevederà lo svolgimento di conferenze e tavole rotonde finalizzate a creare un momento di aggregazione e incontro tra militari e civili e per ampliare la rete di relazioni istituzionali”, scrive il Comando Forze Operative Sud (COMFOPSUD) nel presentare il percorso di avvicinamento all’evento di Milano che prevede l’anteprima “Aspettando il … 2° Meeting”, ospitato dal Comando Militare Esercito (CME) Sicilia all’interno del Circolo Unificato di Presidio di Palermo il prossimo 28 giugno.

Attraverso attività culturali, di intrattenimento e una serie di interventi di esperti militari e civili, l’iniziativa anticiperà il tema dell’empatia, uno dei più discussi nell’attuale scenario della comunicazione, che sarà poi ripreso e approfondito a Milano, si apprende.

“Oltre l’empatia? L’Esercito Italiano e il futuro della comunicazione – Esercito e media: il cambiamento nei messaggi, nei simboli e nella comunicazione militari” sarà infatti il titolo dell’evento di dicembre, si apprende.

“Aspettando … il 2° Meeting”, ospitato a Palermo, rappresenta un’occasione per conoscere l’argomento, cominciare a confrontarsi con i protagonisti del settore e trovare spunti di interesse per iniziare un percorso di sviluppo e approfondimento che si concluderà nel meeting di Milano.

L’evento si articola in conferenze tematiche e attività culturali in cui militari e civili insieme affronteranno il tema dell’empatia e le sue implicazioni nell’attuale scenario comunicativo, con specifica attenzione al mondo mediatico e ai settori dell’editoria, stampa, TV, radio e social web, promuovendo in tal senso nuove iniziative e collaborazioni.

Organizzato dall’Esercito Italiano in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti e l’Università di Palermo, è rivolto a:

– operatori ed esperti civili dei settori attinenti al mondo della comunicazione;

– professori/ricercatori/studenti universitari del settore;

– militari che ricoprono incarichi nell’ambito della Pubblica Informazione e Comunicazione/Uffici stampa, del marketing, della storia militare e dell’editoria di settore o ad essi affini.

Richiesta di accredito da inviare entro le 12.00 del 24 giugno agli indirizzi comunicazione@esercito.difesa.it e casezpi@cmepa.esercito.difesa.it

Fonte e foto: COMFOPSUD

COMFOPSUD: nuova data per la firma del protocollo Difesa/Giustizia per la cessione di immobili

“Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta e il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede firmeranno giovedì 13 giugno a Napoli un protocollo d’intesa per la cessione di immobili dal Ministero della Difesa a quello della Giustizia”, ha annunciato oggi il Comando Forze Operative Sud (COMFOPSUD).

Il protocollo è stato concertato per individuare aree militari inutilizzate dalla Difesa, ove possano essere realizzati nuovi istituti penitenziari, si legge dal comunicato, così da migliorare la nota situazione di sovraffollamento delle carceri italiane e consentire l’attuazione del piano di riequilibrio territoriale del sistema penitenziario nazionale.

La firma del protocollo avverrà alle 15 a Palazzo Salerno a Napoli, si apprende.

“La firma del protocollo – ricorda il COMFOPSUD – era già stata programmata per il 20 maggio ma fu rinviata per impegni istituzionali urgenti dei ministri” (qui il link all’articolo).

Articoli correlati:

++ANNULLATA++ COMFOPSUD: oggi la firma dei Ministri Trenta e Bonafede per la cessione di immobili della Difesa (20 maggio 2019)

Fonte: COMFOPSUD

Foto d’archivio

Brigata Pinerolo: Conclusa la 1^ Sessione di Integrazione Operativa 2019

Con la 1^ Sessione di Integrazione Operativa (SIO) 2019 condotta dalla Brigata Pinerolo si sono concluse le attività di approntamento finalizzate al raggiungimento delle capacità operative delle unità contingentate per l’esigenza Joint Rapid Reaction Force (JRRF) e quelle connesse con la Campagna di Sperimentazione del progetto Forza NEC (Network Enabled Capability), ha fatto sapere la stessa Brigata con un comunicato stampa del 29 maggio scorso.

L’esercitazione, che ha preso il via nei primi giorni di maggio, ha visto la Brigata, con i reggimenti dipendenti, integrata con unità ad altissima connotazione specialistica appartenenti a tutta la Forza Armata, schierate simultaneamente nei poligoni di Torre di Nebbia (BA) e Torre Veneri (LE).

Lo scopo dell’esercitazione è stato quello di acquisire un’effettiva capacità di operare in modo completamente digitalizzato, utilizzando i sistemi di Comando e Controllo, mezzi tattici, nonché equipaggiamenti individuali, nell’ambito del programma denominato “Soldato Sicuro”.

Alla fase conclusiva dell’esercitazione ha partecipato il Comandante delle Forze Operative Sud (COMFOPSUD), Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano, accolto dal Comandante della Divisone Acqui, Generale di Divisione Fabio Polli, e dal Comandante della Brigata Meccanizzata Pinerolo, che nel corso di un briefing ha illustrato le attività condotte dalle unità partecipanti alla SIO.

Il Generale Castellano ha visitato i posti comando digitalizzati, schierati nel poligono, e ha assistito a un’esercitazione a livello gruppo tattico digitalizzato, impegnato in un’operazione di stabilizzazione di un’area di crisi.

Mediante l’utilizzo dei sistemi di comunicazione dei posti comando digitalizzati, si apprende, il Comandante delle Forze Operative Sud ha potuto apprezzare tutte le fasi della manovra condotte simultaneamente dalle unità schierate nei poligoni di Torre di Nebbia e Torre Veneri.

Nel ringraziare tutto il personale presente, si legge dal comunicato stampa, il Generale Castellano si è complimentato per il livello di addestramento raggiunto, per la motivazione del personale impiegato e per le capacità espresse sia in operazioni sul territorio nazionale che all’estero, non solo dalla Brigata Pinerolo ma da tutte le componenti che hanno partecipato all’esercitazione.

Nel corso dell’attività tecnico-tattica, la sinergia tra i sistemi e i mezzi ha consentito di ottenere un flusso di comunicazioni tra Posti Comando Digitalizzati (navigazione geolocalizzata, messaggi formattati, gestione dell’osservazione, identificazione e ingaggio dei bersagli), con la conseguente conoscenza in tempo reale della situazione tattica amica e nemica.

Durante la 1^ SIO sono stati sperimentati, per la prima volta, i sistemi per  l’implementazione della sicurezza nella gestione dei flussi dei dati, l’impiego dei nuovi aeromobili a pilotaggio remoto UAV (Unmanned Aerial Vehicle) da parte della Brigata Informazioni Tattiche (BITAT), nonché i sistemi che consentiranno l’interoperabilità delle capacità di Comando e Controllo tra la componente dell’Esercito con le Forze da Sbarco della Marina e con i sistemi dell’Aeronautica per raccogliere le informazioni riguardanti le posizioni delle unità a terra e trasferirle in modo digitale verso gli assetti di supporto aereo che ne fanno richiesta.

“Il progetto Forza NEC, congiunto Difesa-Industria, si prefigge lo scopo di abbattere i tempi di comunicazione e di acquisizione delle informazioni nelle operazioni militari per mezzo di nuove tecnologie informatiche”, conclude il comunicato della Brigata.

Articoli correlati:

Al CESIVA un media day sulle nuove frontiere dell’Esercito digitalizzato: i simulatori per il soldato del futuro (8 aprile 2019)

CESIVA: training, sperimentazione e Forza NEC ma anche obiettivo EU in ambito PESCO (8 aprile 2019)

Fonte e foto: Brigata Pinerolo

++ANNULLATA++ COMFOPSUD: oggi la firma dei Ministri Trenta e Bonafede per la cessione di immobili della Difesa

Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta e il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede firmano oggi, lunedì 20 maggio, a Napoli, un protocollo d’intesa per la cessione di immobili dal Ministero della Difesa a quello della Giustizia. 

È il Comando delle Forze Operative Sud (COMFOPSUD) a darne notizia.

“Il protocollo – si apprende nel dettaglio – è stato concertato per individuare aree militari inutilizzate dalla Difesa, ove possano essere realizzati nuovi istituti penitenziari, così da migliorare la nota situazione di sovraffollamento delle carceri italiane e consentire l’attuazione del piano di riequilibrio territoriale del sistema penitenziario nazionale”.

La firma del protocollo avverrà alle ore 15 a Palazzo Salerno.

Fonte: COMFOPSUD

Foto: difesa.it; penitanziaria.it

COMFOPSUD: 158° Anniversario della Costituzione dell’Esercito Italiano nel “Maggio dei Monumenti”

Si svolgeranno il prossimo 6 maggio a Napoli gli eventi per celebrare il 158° Anniversario della Costituzione dell’Esercito Italiano, che si inserisce a corollario della 25^ edizione del “Maggio dei Monumenti”, fa sapere con una nota stampa il Comando Forze Operative Sud (COMFOPSUD).

La commemorazione avrà inizio la mattina del lunedì alle 10.00, con la cerimonia dell’Alzabandiera Solenne in Piazza del Plebiscito, con lo schieramento di una compagnia di formazione della Brigata bersaglieri Garibaldi e una compagnia della Scuola Militare Nunziatella.

L’Inno Nazionale sarà intonato dalla Fanfara dell’8° reggimento bersaglieri che poi eseguirà diversi brani del suo vasto repertorio.

A completare l’evento ci sarà il lancio di paracadutisti del gruppo sportivo della Brigata Folgore che porteranno in piazza del Plebiscito una bandiera tricolore di 400 metri quadrati, oltre alla bandiera europea e quella del comune di Napoli.

Alla cerimonia saranno presenti le autorità civili, militari e religiose della città e una numerosa rappresentanza di studenti delle scuole di Napoli e provincia.

Le celebrazioni continueranno in serata presso la Sala Scarlatti del Conservatorio di musica San Pietro a Majella, dove la Banda Musicale dell’Esercito si esibirà in un concerto con brani classici e della tradizione napoletana.

La serata sarà presentata dalla conduttrice Veronica Maja e da Gabriele Blair.

Fonte: COMFOPSUD

COMFOPSUD, Strade Sicure: i droni del Raggruppamento Campania individuano smaltimenti illeciti di rifiuti

In attuazione del Piano d’azione per il contrasto dei roghi dei rifiuti firmato il 19 novembre 2018 dal Presidente del Consiglio dei Ministri, dai Ministri interessati e dal Presidente della Regione Campania, sono state disposte operazioni interforze di controllo straordinario del territorio dei comuni di San Tammaro, Santa Maria Capua Vetere, Mugnano di Napoli, Casoria, Polvica di Nola e Marano di Napoli.

È il Comando Forze Operative Sud (COMFOPSUD) a darne notizia con un comunicato stampa del 12 aprile scorso.

In campo 31 equipaggi, si apprende, per un totale di 81 unità appartenenti al Raggruppamento Campania dell’Esercito, al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia di Stato del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere, alla Guardia di Finanza della Compagnia di Capua, ai Carabinieri della Stazione di Santa Maria Capua Vetere, alla Polizia Metropolitana di Napoli, alla Polizia Provinciale di Caserta, alle Polizie Locali dei Comuni di Napoli, Arzano, Casandrino, Santa Maria Capua Vetere, Mugnano di Napoli, Casoria, Melito di Napoli, Polvica di Nola e Marano di Napoli, nonché all’ARPAC e all’ASL di Caserta.

Un contributo importante nell’individuazione e conferma degli obiettivi è stato fornito dai Droni dell’Esercito. I sistemi, impiegati dai militari del Raggruppamento Campania e a disposizione della cabina di regia della Prefettura, permettono di monitorare dall’alto i territori della “Terra dei fuochi” e integrare così la già costante attività di pattugliamento condotta sul terreno, conferendo una maggiore efficacia all’azione di contrasto allo smaltimento illecito di rifiuti.

Sono state controllate 6 attività commerciali e imprenditoriali operanti nel settore dello smaltimento e stoccaggio rifiuti, tessile manifatturiero e meccanico (3 sono state sequestrate); controllate anche 72 persone (5 denunciate all’Autorità giudiziaria e 9 sanzionate amministrativamente) e 108 veicoli (di cui 66 sequestrati); contestate sanzioni amministrative per circa 13.000 euro.

In particolare, a Mugnano di Napoli, in seguito a un sopralluogo condotto presso un opificio specializzato nella lavorazione di tappeti e moquettes, si è proceduto al sequestro dell’attività e di alcuni locali a essa annessi in quanto risultavano essere completamente abusivi.

A Santa Maria Capua Vetere, a seguito dei controlli effettuati presso un’attività specializzata nella raccolta, messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi, è stato sequestrato un capannone, adibito a officina, all’interno del quale erano illegalmente stoccati rifiuti anche pericolosi tra cui oli esausti e pneumatici, in violazione della normativa vigente in materia. Inoltre, sono state riscontrate violazioni alla normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e identificati 6 lavoratori irregolari.

Sempre a Santa Maria Capua Vetere, a seguito di un sopralluogo presso un complesso infrastrutturale, è stata sequestrata un’autocarrozzeria, per smaltimento e stoccaggio illecito di rifiuti pericolosi e non, derivanti dalle lavorazioni ivi condotte, e quattro annesse aree adibite a discarica abusiva di materiale consistente principalmente in parti di carrozzeria di autoveicoli, in violazione del codice di tutela ambientale. Nello stesso complesso, si è proceduto a sanzionare il titolare di un’attività specializzata nella fabbricazione di infissi, per mancata esibizione della documentazione provante la corretta gestione amministrativa dei rifiuti prodotti.

Nel territorio di Marano di Napoli, Casoria e Polvica di Nola, dall’effettuazione di posti di controllo, sono emerse numerose violazioni al codice della strada, scrive infine il COMFOPSUD nel comunicato stampa.

Articoli correlati:

COMFOPSUD: i droni dell’Esercito sulla Terra dei Fuochi, un Raven contro lo sversamento di rifiuti (15 marzo 2019)

Fonte e foto: COMFOPSUD

COMFOPSUD, “Mira al tuo futuro”: al centro dell’evento i temi di formazione, professionalità, tradizioni, valori, tecnologia e sport

Si è svolto dal 4 al 7 aprile 2019, presso il Centro Servizi Vulcano Buono, l’evento “Mira al tuo Futuro” organizzato dal Comando Forze Operative Sud (COMFOPSUD) dell’Esercito Italiano, con il supporto tecnico e logistico del Polo di Mantenimento Pesante Sud di Nola, nell’ambito della programmazione delle attività espositive a carattere nazionale approvata dallo Stato Maggiore dell’Esercito.

Temi dell’evento sono stati: formazione, professionalità, tradizioni, valori, tecnologia e sport, specifica il COMFOPSUD nel dare la notizia con un comunicato stampa dell’8 aprile.

La cerimonia dell’inaugurazione, venerdì 5 aprile, ha visto la partecipazione del Prefetto di Napoli, dottoressa Carmela Pagano, il dott Gian Marco Nicelli, Amministratore Delegato Vulcano SPA, il Generale C.A. Rosario Castellano, Comandante delle Forze Operative Sud, e la dottoressa Anna Manganelli, Commissario straordinario al Comune di Nola, si apprende.

Presenti centinaia di studenti che hanno partecipato alla cerimonia dell’Alzabandiera e hanno assistito al lancio dei paracadutisti del gruppo sportivo della Brigata Folgore.

Sviluppo e utilizzo di tecnologie sempre più sofisticate, aiuto alle popolazioni in difficoltà, reclutamento e formazione di professionisti di elevata professionalità, sono stati il denominatore comune delle dimostrazioni che hanno caratterizzato le giornate, fino alle 22 di ogni sera, dando l’opportunità a tutti i visitatori di conoscere e approfondire le capacità e le dotazioni che l’Esercito Italiano mette in campo, sia sul territorio nazionale che all’estero.

La manifestazione si è proposta anche come momento di riflessione sulle attività operative dell’Esercito Italiano e sulla loro importanza.

A tal proposito, sono stati organizzati degli incontri mattutini nelle giornate del 4 e 5, nelle sale cinema The Space, dove si sono svolte conferenze di orientamento, al fine di illustrare le possibilità professionali che la Forza Armata offre mediante i bandi concorsuali nelle categorie di Ufficiali, Sottufficiali, Allievi delle Scuole Militari e Volontari in Ferma Prefissata.

Nella Piazza Centrale del Vulcano Buono, centro commerciale progettato dall’architetto Renzo Piano, con 31 aree espositive e 4 aree all’interno della galleria, il pubblico di tutte le età ha potuto ammirare e toccare con mano numerosi mezzi tecnologicamente avanzati e di ultima generazione, fa sapere il COMFOPSUD, come l’elicottero A129 Mangusta, di cui si è potuto provare l’ebbrezza del volo grazie al simulatore Rolfo; i velivoli a pilotaggio remoto Droni; una Blindo Pesante Centauro, un Veicolo Tattico Leggero Multiruolo VTLM Lince (in configurazione ambulanza), un veicolo cingolato da combattimento VCC Dardo, un Veicolo Tattico Medio Multiruolo VTMM Orso (in configurazione ambulanza) ed un Veicolo Blindato Medio VBM Freccia.

I visitatori hanno potuto vedere il robot MK8 – Plus II, usato per la neutralizzazione degli ordigni esplosivi dagli artificieri del Genio Guastatori, spiega il comunicato, e hanno assistito ad attività interattive d’impiego dei cercametalli nonché del Nucleo EOD (Explosive Ordnance Disposal), che si occupa di rimuovere e rendere inoffensivi gli ordigni esplosivi.

Un compito fondamentale per garantire la sicurezza di militari e civili in zone di crisi, ma che spesso risulta necessario anche in Italia per la bonifica dei residuati bellici che vengono alla luce e che possono costituire un serio pericolo per la popolazione, a dimostrazione dell’impiego dual use dell’Esercito.

Non è mancato uno spazio dedicato alle attività sportive, dove grandi e piccini, hanno potuto divertirsi provando a scalare una parete rocciosa di oltre 7 metri, cimentarsi in un percorso ginnico-sportivo di circa 30 minuti durante il quale svolgere, in gruppo, una serie di esercizi a media e ad alta intensità, e apprendere le tecniche di autodifesa applicando i principali movimenti del Metodo di Combattimento Militare (MCM), un sistema di combattimento a distanza ravvicinata che permette di difendersi a chi viene aggredito.

Cuochi militari hanno deliziato il palato dei visitatori con assaggi di pizze e varie degustazioni, preparate in appositi forni campali”, continua il comunicato, mentre una sezione Sanità è intervenuta con uno Shelter Odontoiatrico e Nucleo Disinfettori.

A completare lo scenario, due binomi cinofili del Centro Militare Veterinario dell’Esercito. Per gli amanti di veicoli storici, presso le piazze interne della galleria, il Museo della Motorizzazione Militare ha esposto auto e moto d’epoca circondate da uniformi storiche di particolare pregio.

Fonte e foto: COMFOPSUD

COMFOPSUD, l’Esercito a Nola “Mira al tuo futuro” con simulatori, military fitness e orientamento. Inaugurazione il 5 aprile

Formazione, professionalità, tradizioni, valori, tecnologia e sport sono le parole chiave dell’evento “Mira al tuo Futuro”, che ospitato dal 4 al 7 aprile 2019 dal Centro Servizi Vulcano Buono di Nola (Napoli) e organizzato dal Comando Forze Operative Sud (COMFOPSUD) dell’Esercito Italiano, nell’ambito della programmazione delle attività espositive a carattere nazionale approvata dallo Stato Maggiore dell’Esercito.

Oggi, 5 aprile alle 10.00, la cerimonia inaugurale a cui parteciperanno il Prefetto di Napoli, dottoressa Carmela Pagano; il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca; il dott Gian Marco Nicelli, Amministratore Delegato Vulcano SPA, e il Generale C.A. Rosario Castellano, Comandante delle Forze Operative Sud, e la dottoressa Anna Manganelli, Commissario straordinario al Comune di Nola. Presenti centinaia di studenti, con un contestuale lancio di paracadutisti e cerimonia dell’Alzabandiera, si apprende da un comunicato stampa di ieri, 4 aprile, del COMFOPSUD.

Sviluppo e utilizzo di tecnologie sempre più sofisticate, aiuto alle popolazioni in difficoltà, reclutamento e formazione di professionisti di elevata professionalità, saranno il denominatore comune delle dimostrazioni che caratterizzeranno le giornate, fino alle 22 di ogni sera, dando l’opportunità per tutti i visitatori di conoscere e approfondire le capacità e le dotazioni che l’Esercito Italiano mette in campo, sia sul territorio nazionale che all’estero.

Il Comandante delle Forze Operative Sud, gen Castellano, sottolinea come “la presenza dell’Esercito in questi giorni al Vulcano Buono sarà il segno tangibile della forte sinergia tra Esercito e Istituzioni civili, un’occasione per essere a disposizione dei giovani interessati a conoscere il mondo militare e per mostrare ai visitatori alcuni dei mezzi in dotazione ai reparti, condividendone le principali attività che l’Esercito svolge sul territorio nazionale e all’estero”.

Secondo Gian Marco Nicelli, amministratore delegato di Vulcano S.p.A., “questa importante iniziativa organizzata d’intesa con l’Esercito Italiano, che ha scelto il nostro centro servizi come location per far conoscere al grande pubblico le sue numerose attività, non solo testimonia il costante impegno che poniamo attraverso le nostre manifestazioni nel voler trasmettere ai visitatori importanti messaggi con valore sociale, ma anche che il Vulcano Buono diventa sempre più un luogo di aggregazione e incontro per eventi di eccellenza, oltre che un centro in cui poter fare acquisti”.

La manifestazione si propone anche come momento di riflessione sulle attività operative dell’Esercito Italiano e sulla loro importanza, prosegue il comunicato.

A tal proposito, sono stati organizzati degli incontri mattutini nelle sale cinema The Space, dove si svolgeranno conferenze di orientamento, al fine di illustrare le possibilità professionali che la Forza Armata offre mediante i bandi concorsuali nelle categorie di Ufficiali, Sottufficiali, Allievi delle Scuole Militari e Volontari in Ferma Prefissata.

Nella Piazza Centrale del Vulcano Buono, centro commerciale progettato dall’architetto Renzo Piano, con 31 aree espositive e 4 aree all’interno della Galleria, il pubblico di tutte le età potrà ammirare e toccare con mano numerosi mezzi tecnologicamente avanzati e di ultima generazione, come l’elicottero A129 Mangusta, di cui si potrà provare l’ebbrezza del volo grazie al simulatore ROLFO; i velivoli a pilotaggio remoto, droni, del 41° reggimento Cordenons; una Blindo Pesante Centauro; un Veicolo Tattico Leggero Multiruolo VTLM Lince (in configurazione ambulanza); un veicolo cingolato da combattimento VCC Dardo; un Veicolo Tattico Medio Multiruolo VTMM Orso (in configurazione ambulanza) e un Veicolo Blindato Medio VBM Freccia.

Si potrà scoprire il robot “MK8 – Plus II”, usato per la neutralizzazione degli ordigni esplosivi dagli artificieri del 21° reggimento Genio Guastatori di Caserta, ed essere spettatori di attività interattive d’impiego dei cercametalli nonché del Nucleo EOD (Explosive Ordnance Disposal), che si occupa di rimuovere e rendere inoffensivi gli ordigni esplosivi.

Un compito fondamentale per garantire la sicurezza di militari e civili in zone di crisi, ma che spesso risulta necessario anche in Italia per la bonifica dei residuati bellici che vengono alla luce e che possono costituire un serio pericolo per la popolazione, a dimostrazione dell’impiego dual use dell’Esercito.

Non manca uno spazio dedicato alle attività sportive, con la possibilità di scalare una parete rocciosa di oltre 7 metri, sotto l’occhio attento di personale istruttore appartenente alle Truppe Alpine che illustrerà anche piccoli trucchi per arrivare in cima più velocemente e in totale sicurezza.

Per gli amanti dello sport, ancora, il Vulcano Buono e l’Esercito Italiano proporranno il Military Fitness in Piazza Mercato. Un percorso ginnico-sportivo di circa 30 minuti durante il quale svolgere, in gruppo, una serie di esercizi a media e ad alta intensità, basata sulla creazione di un ambiente motivante e su un forte spirito di squadra, per tenere le persone unite fino al raggiungimento dell’obiettivo.

E ancora, tecniche di autodifesa dove tutti gli interessati potranno assistere alle dimostrazioni e applicare i principali movimenti del Metodo di Combattimento Militare (MCM), un sistema di combattimento a distanza ravvicinata che permette di difendersi a chi viene aggredito.

Sarà presente anche la Scuola di Commissariato di Maddaloni, che offrirà assaggi di pizze e varie degustazioni, preparate in appositi Shelter Forno campali.

Una sezione del 10° Reparto di Sanità interverrà con Shelter Odontoiatrico e Nucleo Disinfettori, mentre a completare lo scenario, il Centro Militare Veterinario con il prezioso K9.

Inoltre, per gli amanti di veicoli storici, presso le piazze interne della galleria, il Museo della Motorizzazione Militare ha reso disponibile l’esposizione di auto e moto d’epoca circondate da uniformi storiche di particolare pregio.

Tutte le mattine, alle 10:00, ci sarà l’Alzabandiera insieme a tutti gli studenti presenti, con la Fanfara dell’8° reggimento Bersaglieri di Caserta che a sua volta coinvolgerà il pubblico anche durante il pomeriggio con note military jazz. Nel repertorio, oltre alle musiche militari, previsti anche brani sinfonici e leggeri.

La Piazza centrale del Vulcano Buono ospiterà anche una postazione Radio Kiss Kiss Italia, si apprende dal comunicato, che in diretta giornaliera interagirà con il grande pubblico del target giovanile.

Per tutta la durata dell’evento sono presenti due desk informativi, presso i quali saranno fornite informazioni a tutti i giovani che vogliono avvicinarsi al mondo militare, conclude il COMFOPSUD.

Fonte e foto: COMFOPSUD