dual-use Esercito

COMLOG: ordigno al fosforo neutralizzato dal 21° rgt Guastatori e dal CETLI NBC ad Aprilia

Gli artificieri del 21° reggimento Genio Guastatori, in collaborazione con il personale del Centro Tecnico Logistico Interforze (CETLI) NBC di Civitavecchia, hanno disinnescato, la scorsa domenica, un ordigno esplosivo a presunto caricamento chimico, risalente al secondo conflitto mondiale, rinvenuto in località “Giannottola”, ad Aprilia (LT), nel corso di lavori in un terreno agricolo, spiega con una nota stampa odierna il Comando Logistico dell’Esercito (COMLOG).

“La bomba, una granata d’artiglieria da 75 mm di fabbricazione americana rivelatasi poi caricata con fosforo, è stata rinvenuta in buone condizioni e ancora attiva e micidiale, scrive il COMLOG.

Grazie alla sinergia tra gli artificieri dei due Reparti dell’Esercito, l’ordigno è stato dapprima neutralizzato mediante una particolare tecnica in basso ordine, Low Order, e poi distrutto mediante brillamento con cariche esplosive.

La delicata operazione di disinnesco, per ragioni di sicurezza, ha richiesto un’area di sgombero di 500 metri e l’evacuazione di diverse famiglie.

Questa è stata la cinquantesima bonifica effettuata dagli artificieri specialisti nella disattivazione di ordigni esplosivi regolamentari e di circostanza del 21° reggimento Genio Guastatori di Caserta, coordinati dal Comando Forze Operative Sud (COMFOP SUD) di Napoli. Dall’inizio dell’anno sono stati oltre 120 gli ordigni neutralizzati, tra cui 2 bombe d’aereo da 500 e 1000 libbre.

L’Esercito, grazie alla capacità “dual-use” dei Reparti dell’Arma del Genio, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire in ogni momento, ricorda il COMLOG, in tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale, in interventi di pubblica utilità confermandosi, in qualsiasi circostanza, una risorsa per il Paese.

L’Esercito Italiano, inoltre, è l’unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le Forze di Polizia, Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.

Articoli correlati:

Il COMLOG in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG Esercito

Ferragosto tra Expo, Strade Sicure, maltempo e operazioni internazionali: l’Esercito ha oltre 9mila militari impegnati anche oggi

CaSME_gen Danilo ErricoSono oltre 9mila gli uomini e le donne dell’Esercito Italiano che nel giorno di Ferragosto sono impegnati nelle operazioni in Italia e all’estero. A loro arrivano le congratulazioni del Capo di stato maggiore dell’Esercito, generale Danilo Errico.

In particolare, per quanto riguarda le principali missioni internazionali, vi sono attualmente 2.300 uomini e donne con le stellette che operano in Afghanistan (700 unità), in Libano (1000 unità), in Kosovo (350 unità) e in altre operazioni (oltre 400 unità). Nel 2015 L’Italia ha mantenuto la leadership delle due più importanti missioni in atto: KFOR in Kosovo e UNIFIL in Libano, come sottolineato dallo stesso sito istituzionale dell’Esercito Italiano.

Sul territorio nazionale, oltre 6.500 soldati garantiscono la sicurezza di località italiane, da Gorizia a Lampedusa, con l’operazione Strade Sicure in concorso alle Forze di Polizia nella vigilanza di obiettivi sensibili, dei centri per immigrati e in attività di pattugliamento di aree metropolitane. Di questi, circa 1.200 dal 1° maggio sono impegnati a Milano per la sicurezza di EXPO2015.

Spada - LaPresse 01 05 2015 (Milano, Italia) Cronaca Reportage primo giorno di  Expo 2015 nella foto : reportage all'interno della manifestazione  Spada - LaPresse 01 05 2014 (Milan ,Italy) Reportage  Expo 2015 in the pic : reportage inside EXPO 2015

Nel 2015 non sono mancati gli interventi delle unità dell’Esercito nei casi di pubblica calamità e di pubblica utilità. Grazie all’addestramento, alle specifiche competenze e alla capacità dual use, l’Esercito è intervenuto con oltre 1.700 militari e mezzi speciali per il soccorso alla popolazione.

Dalla notte del 12 agosto, su richiesta della Prefettura di Cosenza, oltre 50 militari – appartenenti al 1° reggimento bersaglieri di Cosenza, al 21° reggimento Genio di Caserta e all’11° reggimento Genio di Foggia – sono a lavoro per il ripristino della viabilità e la rimozione delle macerie e dei detriti dalle strade e dalle abitazioni inondate di Rossano, in provincia di Cosenza.

Nel corso dell’anno, inoltre, l’Esercito ha continuato la sua opera di pubblica utilità e di tutela ambientale garantendo la bonifica dei residuati bellici con ben 2.250 interventi specialistici di bonifica.

Articoli correlati:

Strade Sicure in Paola Casoli il Blog

L’Esercito a Expo 2015 in Paola Casoli il Blog

Le bonifiche del Genio in Paola Casoli il Blog

La capacità dual use dell’Esercito in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Esercito Italiano; foto Expo è di AP/La Presse (Wired)

Operazione Strade sicure: 4.100 i militari impegnati su tutto il territorio nazionale durante le festività

Sono 4.100 i militari dell’Esercito Italiano che durante il periodo delle festività natalizie sono stati impegnati   su tutto il territorio nazionale nell’ ambito dell’Operazione Strade Sicure.

Nel 2014 sono state controllate/identificate 146.000 persone e 34.000 veicoli; sono state sequestrate 56 armi e 633 auto/moto e quasi 8 chili di sostanze stupefacenti; ben 9.500, invece, gli articoli contraffatti sequestrati dai militari.

L’Esercito Italiano conferma così la sua sempre più spiccata capacità dual use.

Articoli correlati:

 

La capacità dual use dell’Esercito Italiano in Paola Casoli il Blog

L‘Operazione Strade Sicure in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Esercito Italiano

Emergenza maltempo: Esercito Italiano impegnato nei soccorsi in provincia di Genova. Chiavari, Cogorno e Carasco le località interessate dall’intervento

Sono circa 80 gli uomini e le donne dell’Esercito che dal primo pomeriggio di ieri, 11 novembre, fa sapere la stessa Forza Armata, sono all’opera nella provincia di Genova su richiesta della locale Prefettura a seguito dell’ondata di maltempo che ha interessato il territorio ligure.

L’Esercito sta intervenendo nelle località di Chiavari, Cogorno e Carasco con i mezzi speciali del genio, idonei al ripristino della viabilità, con motopompe, e torri d’illuminazione campale.

La Forza Armata ha predisposto un dispositivo di pronto impiego, attivo con continuità in tutte le regioni.

L’Esercito Italiano, sempre più caratterizzato dalla capacità di intervento “dual-use”, ovvero eccellenza sia in ambito operativo ma anche negli interventi a supporto della popolazione in campo della sicurezza e della protezione civile, ha schierato unità molto specializzate quali le unità del Genio.

Questi reparti, grazie all’elevato livello di preparazione dei propri uomini e ai mezzi tecnici e tattici a disposizione, sono stati in grado di svolgere interventi di rilievo e in alcuni casi molto complessi, come recentemente avvenuto già a Genova, Parma, Alessandria e nel grossetano.

Articoli correlati:

L’emergenza maltempo e l’intervento delle Forze Armate in Paola Casoli il Blog

La capacità dual-use dell’Esercito Italiano in Paola Casoli il Blog

Foto (archivio: l’intervento dell’Esercito a Genova e Parma lo scorso mese di ottobre): Esercito Italiano