Ott 20, 2020
76 Views
0 0

Multinational CIMIC Group: cambio comando, il col Vitali lascia al col Zuzzi

Written by

Il 16 ottobre scorso, nella caserma Mario Fiore di Motta di Livenza (Treviso), alla presenza del Comandante della Brigata Genio, Generale di Brigata Luigi Postiglione, del Prefetto della città di Treviso, Maria Rosaria Laganà, e dei Sindaci di Motta di Livenza e Oderzo, si è svolta la cerimonia di cambio del Comandante del Multinational CIMIC Group (MNCG) tra il colonnello Luca Vitali e il colonnello Mattia Zuzzi, proveniente dallo Stato Maggiore dell’Esercito.

Ne ha dato notizia con un comunicato stampa lo stesso CIMIC.

Il Colonnello Vitali lascia il Multinational CIMIC Group, unità multinazionale e interforze specializzata nella civil-military cooperation, dopo due anni di comando durante i quali il reparto è stato impegnato in diverse attività, operative e addestrative, in contesti nazionali ed esteri.

Alle attività svolte in campo internazionale dagli operatori del reparto, presenti in diverse aree di crisi dove l’Esercito è chiamato a operare (Afghanistan, Gibuti, Kosovo, Libano, Niger, Somalia), si aggiungono, infatti, quelle prestate nel Mediterraneo a supporto della missione europea EUNAVFOR Med e in campo nazionale a supporto delle Operazioni Strade Sicure e Sabina.

Nel suo discorso di commiato, il colonnello Vitali ha evidenziato il felice sodalizio tra il personale militare e il territorio, si legge dal comunicato, rimarcando il profondo connubio che lega la realtà del reparto con le istituzioni e le amministrazioni locali, soffermandosi sui traguardi raggiunti dall’unità: l’intensa attività formativa in ambito internazionale e interforze in collaborazione con il Civil-Military Cooperation Centre of Excellence (CCOE) nei Paesi Bassi, il Peace Support Training Centre in Canada, il Comando AFRICOM e la NATO School in Germania, il CIMIC Training for US Civil Affairs.

Ha inoltre sottolineato la finalizzazione del Protocollo d’Intesa firmato con l’Università degli Studi di Verona per la collaborazione e il reciproco supporto in attività di ricerca, sviluppo e didattica in materia di cooperazione civile-militare, la partecipazione a continue esercitazioni in campo nazionale ed estero, le principali missioni che vedono protagoniste le Forze Armate Italiane dove gli specialisti del MNCG sono attivamente impiegati e, non ultima, la collaborazione e gli scambi professionali con la US Military Academy, che hanno visto gli operatori del MNCG protagonisti nell’insegnamento della civil-military cooperation presso l’accademia di West Point.

Il Generale Postiglione, ringraziando il Comandante cedente per l’entusiasmo e la passione profusa nel suo quotidiano lavoro, ha sottolineato gli eccezionali traguardi raggiunti dall’unità e la peculiarità di un’unità sempre più apprezzata in ambito NATO, augurando al colonnello Zuzzi sempre migliori soddisfazioni.

Durante la cerimonia, avvenuta nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie vigenti per l’emergenza CoViD-19, è stata conferita la cittadinanza onoraria al Multinational CIMIC Group da parte delle città di Motta di Livenza e Oderzo a simboleggiare l’altissimo valore militare dimostrato, per il profondo legame tra il reggimento e il territorio Opitergino-Mottense, ma anche per il considerevole impegno civile come esempio concreto di solidarietà.

Il MNCG, che annovera, tra le nazioni contributrici, oltre all’Italia, la Grecia, il Portogallo, la Romania, la Slovenia e l’Ungheria, rappresenta un polo di eccellenza per la formazione degli operatori che lavorano nel delicato settore della civil-military cooperation.

“Ad oggi, più di 2.000 frequentatori, civili e militari, italiani e stranieri, sono passati tra i banchi della caserma Mario Fiore, a testimonianza di un’offerta didattica di livello, rispondente alle esigenze di coloro che devono fronteggiare le mutevoli sfide degli odierni scenari operativi”, conclude il comunicato.

Fonte e foto: Multinational CIMIC Group

Article Tags:
·
Article Categories:
Forze Armate