incendi boschivi

Marina Militare, campagna antincendio: gli interventi degli elicotteri AB-212 con il bambi bucket

20150721_MMI_AB212 campagna antincendio_3Ieri pomeriggio, 21 luglio, la Marina Militare ha impiegato due elicotteri AB 212 per estinguere due incendi divampati nel sud Italia. La richiesta di concorso aereo è pervenuta dal Centro Operativo Aereounificato del Dipartimento della Protezione Civile (COAU).

Il primo incendio si è sviluppato nella località di Motta San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria, in cui è intervenuto l’elicottero decollato dalla base aerea di Catania, mentre il secondo incendio si è propagato nella litoranea Salentina, dove è intervenuto l’elicottero decollato da Grottaglie.

20150721_MMI_AB212 campagna antincendio_2Entrambi gli incendi sono stati estinti, fa sapere il comunicato stampa della Marina Militare.

Gli interventi sono stati effettuati con acqua raccolta dal mare utilizzando la benna “bambi bucket”, un recipiente da 500 litri adattato sotto la pancia dell’elicottero.

Gli elicotteri della Marina Militare, inseriti nel programma di intervento della Campagna Antincendio Boschivo 2015, sono poi rientrati nelle basi aeree riprendendo lo stato di prontezza operativa.

Articoli correlati:

La campagna antincendio della Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare

20150721_MMI_AB212 campagna antincendio

20150721_MMI_AB212 campagna antincendio_1

Marina Militare: lotta agli incendi boschivi. L’ultimo intervento a due giorni da Ferragosto

Il 13 agosto scorso, fa sapere un comunicato stampa della Marina Militare, un elicottero AB 212 della Marina è decollato dalla base elicotteri di Catania per prestare soccorso in località Calatabiano, in provincia di Catania, dove si era diffuso un incendio.

Sul posto è stata rilasciata una squadra di supporto per il contenimento dell’incendio, in cooperazione con le squadre a terra del Corpo Forestale e dei Vigili del Fuoco.

L’elicottero ha effettuato in due momenti 21 passaggi riversando acqua per contenere l’incendio.

Sono più di vent’anni che ogni estate la Marina Militare contribuisce alla lotta agli incendi boschivi sul territorio nazionale. Dal mese di giugno fino ai primi giorni di ottobre, 3 elicotteri AB-212 sono pronti a intervenire dalle basi aeree di Luni (La Spezia), Grottaglie (Taranto) e Fontanarossa (Catania), sotto il coordinamento della Centrale Operativa Aerea Unificata della Protezione Civile.

La manovrabilità degli aeromobili e la professionalità degli equipaggi di volo consentono di attaccare il fuoco anche in zone particolarmente impervie e difficilmente raggiungibili con i mezzi di terra.

Dal 2009 inoltre, in seguito a un accordo tra Ministero della Difesa e la Protezione Civile, il concorso della Marina si estende all’impiego di alcuni nostri piloti abilitati alla condotta di aeromobili civili specifici per la lotta agli incendi, come l’elicottero tipo S 64F della flotta aerea dello Stato. Continua così, da oltre 20 anni, l’impegno della Marina Militare per la salvaguardia del patrimonio boschivo e della collettività.

Hashtag #DualUse #Antincendio

Articoli correlati:

Campagna antincendio della Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare

Chiusa domenica la campagna estiva antincendio di Esercito e Protezione Civile

Si è conclusa lo scorso 30 settembre la campagna estiva antincendio che ha visto impegnato l’Esercito, in concorso con la Protezione Civile, per la lotta e la prevenzione agli incendi boschivi.

Dallo scorso 15 giugno 2012, data di inizio della campagna, sono stati impiegati un CH 47 di base a Viterbo, un AB 212 a Lamezia e un AB 205 a Cagliari. Complessivamente questi elicotteri hanno effettuato oltre 100 sortite per un totale di 200 ore di volo e 3.700 tonnellate di acqua lanciate a difesa del patrimonio boschivo nazionale.

Gli elicotteri e gli equipaggi dell’Aviazione dell’Esercito, impegnati principalmente in Calabria, Sardegna, Lazio, Abruzzo e Umbria, hanno garantito un tempo massimo di intervento di un’ora.

L’elicottero CH 47 C Chinook è in servizio nell’Aviazione dell’Esercito dal 1976, impiegato nella campagna antincendio per la sua capacità di trasportare al gancio una benna di 5.000 litri di acqua, può raggiungere una velocità di 300 chilometri orari e un’autonomia di circa 3 ore.

Articoli correlati:

Attività antincendio della Marina Militare: a Catania e Taranto in azione gli AB-212. Le foto (13 luglio 2012)

L’Aviazione Esercito (AVES) in Paola Casoli il Blog

Fonte: stato maggiore Esercito

Foto: il CH47 sul lago di Bolsena è dello stato maggiore Esercito