Giu 22, 2012
141 Views
0 0

Soldato di Pace: dignità e sicurezza del personale non devono soccombere alla spending review, sostiene il presidente del Cocer, generale Rossi

Written by

“Sì a un riassetto delle Forze Armate perché necessario al fine di garantire mezzi, equipaggiamenti e qualità della vita al personale. Per quanto riguarda la riduzione del personale, la stessa deve essere improntata alla salvaguardia della dignità magari con il trasferimento in altre amministrazioni”.

Così si è espresso ieri a proposito della spending review il Sottocapo di stato maggiore dell’Esercito, e presidente del Cocer (Consiglio Centrale di Rappresentanza), generale Domenico Rossi.

“La riduzione di equipaggiamenti e mezzi – ha sottolineato l’alto ufficiale – non deve però compromettere la sicurezza del personale tutto e in particolare dell’Esercito, che è la Forza Armata più impegnata nei teatri operativi e nelle missioni”.

Le dichiarazioni del generale Rossi, in qualità di presidente del Cocer, sono state rilasciate a margine del convegno Soldato di Pace svoltosi ieri 21 giugno a Pietramelara, in provincia di Caserta: una giornata dedicata ai militari che hanno partecipato alle missioni all’estero, durante la quale sono stati premiati dai sindaci dei comuni organizzatori circa 80 tra ufficiali, sottufficiali, graduati e militari di truppa dell’Esercito, originari dell’Alto Casertano, che sono stati impiegati in missioni di sostegno alla pace.

Fonte: stato maggiore dell’Esercito

Foto: stato maggiore dell’Esercito

Article Categories:
Forze Armate