Eagle Joker 14

NRDC-ITA in piena Trident Jaguar 15: oggi lo startex dell’esercitazione per la validazione Nato al JWC di Stavanger

NRDC-ITA_Trident Jaguar 15Inizia oggi la fase attiva dell’esercitazione Trident Jaguar 15 in svolgimento al NATO Joint Warfare Centre di Stavanger, in Norvegia, che vede coinvolto come principale protagonista il NATO Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA) di Solbiate Olona, comandato dal generale Riccardo Marchiò.

Con l’esecuzione di questo evento addestrativo, NRDC-ITA deve dimostrare di poter operare quale comando di livello operativo in grado di gestire una JTF (Joint Task Force).

Si tratta quindi di dare concretezza al percorso addestrativo iniziato l’anno scorso, che prevede la trasformazione di NRDC-ITA in un Comando Operativo Interforze (Joint Task Force Headquarters, JTF) in grado di gestire operazioni complesse, sincronizzando le attività della componente terrestre, con quelle navale e aerea come richiesto dalle direttive dell’Alleanza Atlantica sulla base dei propri livelli di ambizione.

Il personale coinvolto nell’esercitazione si trova ora a gestire le complessità di uno scenario incredibilmente realistico che comprende il coinvolgimento e l’attiva partecipazione non solo della componente militare, ma anche di tutte le differenti entità civili che concorrono a configurare la riproduzione di un ambiente reale.

Ciò consentirà al comando, che ha una grande capacità di schieramento rapido, di poter anche controllare operazioni più complesse, interagendo appunto con tutte le componenti che sono presenti nelle aree di crisi e che si trovano a operare in linea integrata insieme alla parte militare.

Articoli correlati:

La Trident Jaguar 15 in Paola Casoli il Blog

L’intervista al gen Riccardo Marchiò comandante di NRDC-ITA di Paola Casoli il Blog (30 gennaio 2015)

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Eagle Joker 14 per la validazione nazionale di NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

NATO JWC in Paola Casoli il Blog

Foto: NRDC-ITA PAO

NRDC-ITA: cambio al vertice della brigata di supporto, al gen Cittadella succede il gen Poccia

Si è svolta venerdì 31 ottobre, nella caserma Ugo Mara a Solbiate Olona, in provincia di Varese, la cerimonia di cambio del comandante della brigata di supporto al NATO Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA) tra il generale Michele Cittadella, cedente, e il generale Giuseppe Poccia, subentrante.

Alla presenza del generale Giorgio Battisti, comandante di NRDC-ITA, i due ufficiali generali si sono passati le consegne dell’unità di supporto al Comando NATO di stanza in Solbiate Olona.

Tra le attività svolte recentemente dalla brigata è da segnalare il supporto logistico e operativo realizzato durante l’esercitazione Eagle Joker 14 che si è svolta nel mese di ottobre nell’area addestrativa di Torre Veneri, in provincia di Lecce, e che ha visto impegnati più di 1.700 militari schierati a oltre 1.200 chilometri dalla sede di servizio.

Il generale Battisti, al termine della cerimonia in cui sono stati resi gli onori ai Medaglieri e Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, ai Gonfaloni dei Comuni limitrofi e alla bandiera di Guerra del Reggimento di Supporto Tattico Logistico al NRDC-ITA, oltre alle autorità presenti, ha ringraziato il generale Cittadella per l’eccellente lavoro svolto durante i due anni di comando, e ha espresso al generale Poccia i migliori voti augurali per i futuri impegni che lo attendono alla guida della grande unità di supporto al NRDC-ITA in vista della prossima importante validazione NATO come Comando Joint in programma per il prossimo mese di aprile presso il NATO Joint Warfare Centre di Stavanger, in Norvegia.

Articoli correlati:

La brigata di supporto a NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

L’esercitazione Eagle Joker 14 in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA PAO

Il vicecomandante delle forze NATO in Europa, Gen Sir Adrian Bradshaw, in visita a NRDC-ITA: bene l’Italia nel perseguimento dei livelli di ambizione dell’Alleanza

Ha espresso il proprio consenso per l’impegno dell’Italia nel soddisfacimento dei livelli di ambizione della NATO il generale inglese Sir Adrian Bradshaw, vicecomandante del Comando Supremo delle Forze Alleate in Europa (DSACEUR), a margine della visita di  ieri mattina, 24 ottobre, al Comando di corpo d’armata di reazione rapida italiano della NATO (NRDC–ITA, NATO Rapid Deployable Corps-Italy) di Solbiate Olona, in provincia di Varese.

Il DSACEUR è stato ricevuto dal Comandante di NRDC–ITA, generale Giorgio Battisti, che è appena rientrato dal Salento a fine esercitazione interforze e internazionale Eagle Joker 14, attività alla quale hanno preso parte 14 paesi dell’Alleanza Atlantica (link articoli in calce).

Il generale Bradshaw è stato aggiornato sullo sviluppo delle attività che hanno permesso al Comando NATO di Solbiate di ottenere la certificazione nazionale per gestire autonomamente forze navali e aeree in operazioni e di saper interagire efficemente nelle aree di crisi in qualsiasi parte del mondo.

La riconfigurazione in Comando Interforze (Joint Task Force Headquarters, JTF) con capacità di livello operativo, oltre che tattico, con una sempre maggiore presenza di personale della Marina Militare e dell’Aeronautica Militare, è la premessa per ottenere la certificazione NATO prevista nel 2015, che sarà successiva all’esercitazione Trident Jaguar 15 in programma dal 20 aprile 2015 al Joint Warfare Centre (JWC) di Stavanger, in Norvegia.

Il vicecomandante delle forze NATO in Europa ha particolarmente apprezzato le capacità funzionali-logistiche che la brigata di Supporto è in grado di assicurare al Comando NRDC-ITA per la sua peculiare e unica struttura, rispetto ai rimanenti Comandi a elevata prontezza (HRF), idonea a garantire, con le sue pedine, un supporto aderente alle esigenze.

Dopo la tradizionale firma dell’Albo d’Onore, il generale Bradshaw si è trattenuto con il personale delle 15 nazioni che costituiscono il Comando NRDC-ITA.

Articoli correlati:

Eagle Joker 2014: si conclude l’esercitazione NATO che porta NRDC-ITA alla validazione nazionale (20 ottobre 2014)

Eagle Joker 14: cominciata per NRDC-ITA in Puglia la fase finale dell’esercitazione di validazione come JTF (6 ottobre 2014)

NRDC-ITA, Eagle Joker 14 (EJ14): uomini e mezzi in viaggio verso Brindisi per schieramento nell’area addestrativa di Torre Veneri (24 agosto 2014)

NRDC-ITA, esercitazione Eagle Joker 14: inizia la fase di dispiegamento a Torre Veneri, in Puglia (17 agosto 2014)

Fonte e foto: NRDC-ITA PAO

Eagle Joker 14: cominciata per NRDC-ITA la fase finale dell’esercitazione di validazione come JTF in Puglia

A dispiegamento di uomini e mezzi ormai completato in territorio pugliese, ha ora inizio per il NATO Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA) di Solbiate Olona la fase finale dell’esercitazione Eagle Joker 14 (EJ14).

La EJ14 porterà NRDC-ITA alla validazione nazionale entro il prossimo 18 ottobre e sancirà la trasformazione del comando NATO in quello di una Joint Task Force (JTF), secondo il dettato del summit di Lisbona del 2010; un processo che consentirà a NRDC-ITA di avere un ruolo di rilievo nel conseguimento del livello di ambizione della NATO, secondo i requisiti dalle nuova struttura delle Forze dell’Alleanza Atlantica.

Tutto il comando di NRDC –ITA è dispiegato a Torre Veneri, il poligono militare in provincia di Lecce; il JLSG, ovvero il Joint Logistic Support Group, si trova invece nell’area militare dell’aeroporto di Brindisi; mentre a Poggio Renatico, in provincia di Ferrara, il Joint Force Air Component Command (JFACC) partecipa all’esercitazione di NRDC-ITA conducendo al contempo la sua Virtual Flag, che unita alla Eagle Joker 14 dà luogo alla Joint Eagle. L’Excon è situato a Lecce, nella caserma Nacci.

La EJ14 si basa per il suo sviluppo su scenario appositamente costruito per questo genere di attività, denominato Skolkan, interamente ambientato in territorio baltico, di livello operativo, e si caratterizza per essere una risposta a una minaccia contro uno stato membro dell’Alleanza Atlantica. Si tratta cioè di una “art. 5 exercise”, elemento su cui la NATO si è decisamente focalizzata in tempi molto recenti.

Questa fase di validazione nazionale precede di pochi mesi la successiva validazione a livello NATO, che vedrà coinvolto NRDC-ITA a partire dal prossimo 20 aprile 2015 a Stavanger, presso il Joint Warfare Centre (JWC), nell’esercitazione Trident Jaguar 15. Ciò renderà NRDC-ITA pronto a essere impiegato come Joint Task Force Command (Land) dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016.

Intanto, con la EJ14, NRDC-ITA viene validato nelle prossime due settimane per la sua nuova capacità operativa dopo un periodo di preparazione di oltre un anno. Il nuovo status richiederà alcune attività di adeguamento strutturale e funzionale nella sede di Solbiate Olona, con un’opportuna ridefinizione delle aree all’interno della caserma Ugo Mara di Solbiate Olona.

Articoli correlati:

La Eagle Joker 14 in Paola Casoli il Blog

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonti proprie

NRDC-ITA, Ex Eagle Joker 14 (EJ14): mezzi e container in viaggio verso Brindisi per schieramento nell’area addestrativa di Torre Veneri

È iniziato ufficialmente la settimana scorsa, con la partenza delle autocolonne alla volta di Vado Ligure, Savona, lo schieramento del NATO Rapid Deployable Corps Italy (NRDC-ITA) per l’esercitazione NATO Eagle Joker 14 (EJ14).

Dopo la lunga e complessa fase di pianificazione, spiega il comunicato stampa dell’NRDC-ITA, si passa ora all’esecuzione, con la partenza di mezzi e container di varia tipologia per il porto di imbarco dal quale raggiungeranno Brindisi, per poi terminare il loro viaggio nell’area addestrativa di Torre Veneri, in provincia di Lecce, dove si svolgerà la EJ14.

In tutto verranno utilizzati 210 mezzi, 165 container, 2 vettori navali, 3 vettori aerei e 2 vettori ferroviari.

Fra il 23 settembre e il 31 ottobre oltre 1.500 militari delle 15 nazioni che contribuiscono a formare il corpo d’armata di reazione rapida in Italia saranno impegnati in questa importante tappa del processo che consentirà a NRDC-ITA di soddisfare i requisiti dalle nuova struttura delle Forze dell’Alleanza Atlantica. L’esercitazione, programmata da tempo, rientra infatti nel programma di trasformazione annunciato dalla NATO durante il summit di Lisbona dell’ottobre del 2010.

L’esercitazione Eagle Joker 14, che vede coinvolti numerosi enti, comandi e unità delle Forze Armate, è volta ad accertare la capacità di NRDC-ITA di gestire autonomamente forze navali e aeree in operazioni, di interagire efficacemente con gli attori non miitari presenti in aree di crisi e di sviluppare e applicare concetti di recente introduzione, come ad esempio la cyber defence, ovvero la difesa da minacce informatiche.

Solo tre dei nove comandi di corpo d’armata di reazione rapida presenti in Europa sono stati scelti al momento per questa evoluzione, che permetterà a NRDC-ITA di confermarsi una risorsa fondamentale per il paese e, come quartier generale di proiezione con capacità di comando e controllo interforze, per l’Alleanza Atlantica.

Articoli correlati:

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

La trasformazione di NRDC-ITA in JFHQ in Paola Casoli il Blog

Le precedenti esercitazioni di NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA PAO

NRDC-ITA, esercitazione Eagle Joker 14: inizia la fase di dispiegamento a Torre Veneri, in Puglia

E’ ormai imminente la fase di dispiegamento verso Torre Veneri, in provincia di Lecce, del personale e dei mezzi del NATO Rapid Deployable Corps Italy (NRDC-ITA), di Solbiate Olona, in vista della condotta dell’esercitazione Eagle Joker 14 che vedrà la propria fase conclusiva fra il 5 e il 24 ottobre prossimi.

La Eagle Joker 14 rappresenta un importante passaggio del processo che consentirà a NRDC-ITA di assumere responsabilità di livello superiore a quelle attualmente affidategli e di diventare uno dei primi comandi a soddisfare i requisiti richiesti dalla nuova struttura delle forze NATO (link articoli in calce).

Le autocolonne composte da mezzi militari partiranno dalla caserma Ugo Mara, sede del comando, e percorreranno le autostrade di Lombardia e Liguria per poi raggiungere via mare il porto di Brindisi, esercitando così le capacità di dispiegamento rapido del corpo d’armata.

Articoli correlati:

NRDC-ITA: il comandante del LANDCOM turco, gen Hodges, in visita a Solbiate Olona parla di trasformaizone della NATO Force Structure e di Collective Defence, con uno sguardo all’est Europa (5 maggio 2014) – Intervista di Paola Casoli il Blog

NRDC-ITA: visita del comandante dell’Allied Land Command turco di Izmir, gen Hodges. Soddisfazione sulla riorganizzazione del comando in JTF (5 maggio 2014)

NRDC-ITA: visita del comandante delle forze alleate di Izmir, gen Hodges, per aggiornamento sulla riorganizzazione di NRDC-ITA in JTF HQ (28 aprile 2014)

Fonte: PAO NRDC-ITA