medaglia d’oro

Brigata Pinerolo: nella Giornata delle Forze Armate la Medaglia d’Oro per la Vittima del Terrorismo C.le Magg. Sc. Pascali

Si è tenuta ieri 4 novembre, nella Prefettura di Lecce, la cerimonia di consegna della Medaglia d’Oro ricordo quale “Vittima del Terrorismo” concessa dal Presidente della Repubblica al Caporal Maggiore Scelto Paolo Pascali, originario di Caprarica (Lecce), effettivo all’82° Reggimento Fanteria Torino di stanza a Barletta, reparto dell’Esercito Italiano dipendente dalla Brigata Meccanizzata Pinerolo.

È la stessa Brigata a darne notizia con un comunicato stampa odierno.

Il Prefetto del capoluogo salentino, Maria Teresa Cucinotta, ha consegnato l’onorificenza al soldato gravemente ferito in missione in Afghanistan, alla presenza di autorità civili e militari durante la celebrazione del 4 novembre “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”.

L’attentato in cui fu coinvolto Pascali nell’aprile 2013, ricorda il comunicato, avvenne nel distretto di Shindand, centro della provincia occidentale di Herat, in Afghanistan, dove, durante una ricognizione per stabilire contatti con la popolazione locale, un ordigno artigianale improvvisato esplose al passaggio della pattuglia colpendo il mezzo blindato Lince sul quale il militare viaggiava insieme ad altri colleghi.

Alla cerimonia di consegna dell’onorificenza hanno partecipato anche gli studenti della scuola “Principe di Piemonte” di Maglie che, per l’occasione, hanno fatto dono al pubblico di un’intervista tra un giornalista e il Caporal Maggiore Pascali, entrambi interpretati da due alunni dell’Istituto, “che ripercorrendo i momenti drammatici dell’attentato ne hanno spiegato i punti salienti, evidenziando il coraggio e il senso del dovere che caratterizzano i soldati dell’Esercito Italiano e, più in generale, gli appartenenti a tutte le Forze Armate”, conclude il comunicato.

Fonte e foto: Brigata Pinerolo

Scialpinismo: Esercito mondiale grazie alla coppia Eydallin e Lenzi

1 - Eydallin Matteo - WCh VerbierIn Svizzera, a Verbier, i Campionati del Mondo di sci alpinismo sono stati teatro dell’oro conquistato dalla coppia formata da Matteo Eydallin e Damiano Lenzi, atleti dell’Esercito Italiano, nella gara a coppie, medaglia di bronzo per gli altri due militari Antonioli e Boscacci.

La spettacolare gara a coppie di ieri, 11 febbraio, vedeva la partecipazione di cinque alpini: il caporal maggiore scelto Matteo Eydallin in squadra con il 1° caporal maggiore VFP4 Damiano Lenzi; il caporal maggiore Robert Antonioli in squadra con il caporale Michele Boscacci; e il caporal maggiore capo scelto Manfred Reichegger, in squadra con il valtellinese Lorenzo Holzknecht.

2 - Lenzi Damiano - WC Font BlancaEydallin e Lenzi, coppia ormai affiatata e vincitrice lo scorso anno del circuito Grande Course, ha dato da subito il ritmo alla competizione, seguita dal team francese Gachet-Bon Mardion e dagli altri due alpini Antonioli-Boscacci.

Nel corso della gara Manfred Reichegger rompe uno scarpone e, così, è costretto al ritiro. Davanti però Eydallin e Lenzi sono davvero irraggiungibili, fanno sempre gara assieme e tagliano il traguardo finale a braccia alzate, andando a conquistare la medaglia d’oro.

Robert Antonioli e Michele Boscacci, che dopo aver affrontato l’ultimo scollinamento in 2^ posizione, in 3 - Antonioli Robert - WCh Verbierdiscesa, vengono superati dalla formazione francese, si devono accontentare della medaglia di bronzo.

Con la gara di ieri salgono a cinque le medaglie conquistate dagli alpini in questi Campionati del Mondo: 2 ori, 1 argento e 2 bronzi.

Per Eydallin si tratta della seconda medaglia dopo quella dell’individuale, mentre per Antonioli con il bronzo di ieri diventa il più medagliato in questa rassegna iridata (3 medaglie).

4 - Boscacci Michele - WC Font BlancaOggi la chiusura con la gara di staffetta.

Articoli correlati:

Gli atleti militari in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Esercito Italiano

Lenzi Damiano

Snowboard: l’oro dell’Esercito. Il CaSME gen Graziano si congratula con Roland Fischnaller

FIl Capo di stato maggiore dell’Esercito, generale Claudio Graziano, si è congratulato con il caporal maggiore scelto Roland Fischnaller, vincitore della medaglia d’oro nella prova di slalom parallelo dei campionati del mondo di snowboard di giovedì 22 gennaio scorso a Lachtal, in Austria.

Per l’atleta azzurro, in forza al Centro Sportivo dell’Esercito, si tratta della quarta medaglia mondiale in carriera, la prima d’oro. La gara di giovedì è stata impreziosita anche dal quarto posto del caporal maggiore Aaron March.

Il CaSME, gen Graziano, ha affermato che questo recentissimo risultato rappresenta “un’ulteriore dimostrazione dell’eccellenza degli atleti del Centro sportivo dell’Esercito e testimonia lo spirito di sacrificio e la dediz1_fischnaller primo pianoione che i soldati infondono, ogni giorno, in tutte le attività che svolgono: nello sport, nelle operazioni sul territorio nazionale e nelle aree di crisi internazionali”.

Articoli correlati:

Gli atleti militari in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Esercito Italiano

F

Fischnaller_Roland_Carezza_trionfo_2014 (1)

Una medaglia per Carlo: configurazione morale e culturale dell’eroe moderno

By Cybergeppetto

Le recenti affermazioni di Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, che hanno inteso equiparare la figura di Carlo Giuliani ai giudici Falcone e Borsellino mi spingono a scrivere, come contributo di proposta, la motivazione con la quale attribuire al giovane la Medaglia d’oro al Valor Militare, che potrebbe essere la seguente: (altro…)