Set 22, 2011
23 Views
0 0

Ex Bold Quest: equipaggiamento virtuale per i soldati dello US 2-151 Infantry Battalion

Written by

Rischi di fuoco amico ridotti a zero e spese di esecuzione dell’esercitazione al minimo, ma il risultato non cambia: la training audience si addestra alla perfezione.

I fanti americani del 2-151 Infantry Battalion si stanno esercitando al Camp Atterbury Joint Maneuver Training Center nell’Ex Bold Quest in un ambiente virtuale.

Il virtual reality equipment consente, infatti, di muoversi in un ambiente realistico semplicemente indossando degli occhiali. Un cambiamento di lente che non distorce la realtà, anzi, la ripropone in tutti i suoi dettagli coinvolgendo l’individuo in uno scenario virtuale.

Come in un videogioco e con lo stesso coinvolgimento emotivo, gli addestrati si muovono in ambiente protetto, senza sparare un colpo e senza aumentare inutilmente il livello di rischio durante il percorso esercitativo.

Ciò significa in concreto un notevole abbattimento in termini di costi e di complessità organizzativa.

Per questi soldati, che nel filmato di DVIDS sembrano muoversi come dei robot, l’opportunità di condurre con queste modalità l’esercitazione Bold Quest, che si conclude oggi 22 settembre, rappresenta l’occasione per aumentare l’accuratezza delle loro reazioni durante il combattimento minimizzando il rischio di “friendly fire”.

Articoli correlati:

La realtà virtuale in Paola Casoli il Blog

Realismo filmico hollywoodiano nel training per i soldati americani (30 luglio 2011)

Fonte: DVIDS

Foto dal blog Swiftspeech!

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza