Dic 31, 2013
26 Views
0 0

Siria: una settantina di veicoli carichi di armi dall’Arabia Saudita attendono di entrare in Siria dal confine iracheno

Written by

L’agenzia di stampa iraniana Fars ha comunicato ieri, 30 dicembre, che decine di veicoli carichi di armi provenienti dall’Arabia Saudita e diretti in Siria sarebbero bloccati al confine su territorio iracheno dopo aver fallito il passaggio dalla provincia di Al-Anbar, nell’Iraq occidentale.

La nota dell’agenzia riferisce che i veicoli non sarebbero riusciti nell’attraversamento del confine a causa delle operazioni militari in corso nell’area intraprese dall’Esercito Iracheno contro forze qaediste presenti nella provincia, che confina proprio con Siria, Giordania e Arabia Saudita.

Il carico di armi, trasportato su circa settanta mezzi da due tonnellate ciascuno, è entrato in Iraq dalla città saudita di Nakheib, secondo quanto si legge dall’agenzia. I mezzi starebbero attendendo la fine delle operazioni militari irachene in area per poi riprovare a passare il confine ed entrare in Siria.

I veicoli risultano carichi di esplosivi per attacchi suicidi e di armi antiaereo e anticarro. L’Arabia Saudita, ricorda la nota della Fars, sta supportando i gruppi qaedisti in Iraq, Siria e Libano.

Il deserto iracheno, dove è poco concentrata la presenza delle forze irachene, continua a rappresentare il passaggio più facile per entrare in Iraq dall’Arabia Saudita e raggiungere la Siria, mentre la Turchia ha chiuso gran parte dei suoi confini ai terroristi e la Giordania sta considerando di applicare restrizioni ai sauditi che intendano transitare sul suo territorio per raggiungere poi la Siria.

L’Esercito Iracheno ha dato il via a operazioni militari nell’area desertica della provincia di Al-Anbar, nei pressi di Huran e Al-Abyaz, circa una settimana fa, si apprende.

Fonte e foto: Fars

Article Tags:
· · · · · ·
Article Categories:
Sicurezza