Nov 25, 2014
20 Views
0 0

I rappresentanti europei dei centri di sperimentazione della Difesa riuniti nel centro polifunzionale dell’Esercito di Montelibretti per conferenza EDA sui centri di test & evaluation

Written by

Oggi, 25 novembre, e domani, 26, si tiene nel Centro Polifunzionale di Sperimentazione dell’Esercito di Montelibretti, a Roma, la conferenza European Test and Evaluation Community Days, organizzata dalla European Defence Agency (EDA) in collaborazione con il Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti (Segredifesa/DNA).

La conferenza, ospitata in Italia in occasione del semestre di presidenza dell’Unione Europea, vedrà la partecipazione del sottosegretario di stato alla Difesa, onorevole Domenico Rossi.

L’evento rappresenta un passo fondamentale per la realizzazione di una rete europea che unisca in maniera sinergica i centri di test and evaluation (T&E) della Difesa Europea.

La prima giornata, aperta dal saluto degli organizzatori, sarà dedicata a una tavola rotonda sul tema “La rete europea dei centri di test”. Seguiranno una serie di interventi sul rapporto tra il T&E europeo e la gestione dei grandi progetti nazionali e internazionali.

Il secondo giorno verranno presentati modalità e strutture del T&E in ambito terrestre, navale e aeronautico, senza tralasciare gli aspetti innovativi del modelling and simulation, la protezione delle piattaforme e i modelli logistici per le future operazioni.

Al termine della giornata l’EDA esporrà i lineamenti di policy nel defence T&E per la realizzazione della rete dei centri di T&E, con particolare riferimento al Defence T&E Base (DTEB) Database: piattaforma realizzata per facilitare la cooperazione tra i centri nazionali.

La delegazione italiana, oltre che dal Centro Polifunzionale di Sperimentazione che ospita l’evento, deputato al T&E delle piattaforme terrestri, sarà costituita dal Centro di Supporto e Sperimentazione Navale di La Spezia e dal Centro Sperimentale di Volo di Pratica di Mare (Roma), rispettivamente per le piattaforme navali e aeree.

Si aggiungono alla lista il Centro Tecnico Interforze NBC di Civitavecchia (Roma), il Centro Interforze Studi e Applicazioni Militari di San Piero a Grado (Pisa) e il Centro Studi Sanità e Veterinaria di Roma, rispettivamente per gli aspetti nucleari-biologici-chimici, fisico-elettromagnetici e sanitari.

Per le attività T&E a fuoco saranno presenti i rappresentanti del poligono esistente all’interno dell’Ufficio Tecnico Territoriale Armamenti Terrestri di Nettuno (Roma).

Il coordinamento degli enti T&E della Difesa è assicurato dal V Reparto Innovazione Tecnologica del Segretariato Generale della Difesa/DNA.

Fonte: SEGREDIFESA/DNA

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza