Mag 24, 2022
22 Views
0 0

Il SSSD sen Pucciarelli alla Giornata Marittima Europea 2022

Written by

Si è tenuta a Ravenna, il 19 e 20 maggio scorsi, la Giornata Europea del Mare (EMD), ricorda con un comunicato stampa del 20 maggio la Segreteria del Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD), Sen. Stefania Pucciarelli.

Istituita nel 2008, la EMD è la due-giorni di incontro tra leader ed esperti della dimensione marittima che l’Unione europea organizza annualmente per un confronto costruttivo sugli affari marittimi e la crescita blu sostenibile.

Per l’edizione 2022 la Direzione Generale Mare della Commissione europea – responsabile della politica dell’UE in materia di affari marittimi e pesca – ha lanciato il tema ‘Economia blu sostenibile per una ripresa verde’ e per approfondirlo ha scelto la città di Ravenna, in cui si sono riuniti circa 750 partecipanti in presenza fisica e molti altri, grazie alle possibilità di collegamento da remoto.

“È un grande orgoglio avere questo evento nel Bel Paese, al centro di uno spazio geopolitico di rilevanza cruciale come è stato, è e sarà il Mediterraneo”, ha affermato in proposito il Sottosegretario Stefania Pucciarelli.

Nel contribuire a dare risalto a questo appuntamento annuale il Sottosegretario Pucciarelli – tra le cui deleghe rientrano molti ambiti strettamente attinenti allo European Maritime Day come la Marina Militare e l’efficientamento energetico della Difesa –, ha voluto rimarcare che “per l’intera Europa la dimensione marittima è da sempre una risorsa primaria con un’attualità e prospettive che vedono ulteriormente amplificarsi il proprio ruolo di driver privilegiato per la crescita sostenibile e la prosperità inclusiva, non solo dell’Unione.

Oceani e mari, e più in generale gli specchi acquei del pianeta, assicurano funzioni vitali – con il ciclo dell’acqua e con l’influenza sulla regolazione climatica –; costituiscono tutt’oggi la modalità di trasporto in assoluto più conveniente per movimentare grandi quantità di beni su scala globale – con una rete silenziosa che diuturnamente alimenta i sistemi economico-produttivi mondiali –; custodiscono ingenti e preziosissime risorse in termini di energia, materie prime e riserve alimentari – purtroppo oggetto di crescenti contese tra Stati e perfino di manovre speculative da parte di organizzazioni criminogene e gruppi integralisti mossi da velleità di controllo territoriale –; con la funzionalità strategica – e le correlate vulnerabilità – di ospitare la quasi totalità del flusso di telecomunicazioni e dati digitali grazie alla rete di cavidotti sottomarini che collegano tutti i continenti permanentemente abitati.”

“Investire in marittimità – ha quindi proseguito Pucciarelli – è strategicamente importante; a partire dal garantire l’indispensabile cornice di sicurezza – intesa come security – entro la quale tutte queste funzioni vitali si dipanano, a cui devono collegarsi in maniera discendente e armonica gli aspetti di security e quelli di tutela ambientale.”

“Pienamente conscia che le risorse dei mari vanno utilizzate in modo sostenibile trovando la giusta sintesi tra sviluppo, rispetto dell’ambiente e valorizzazione dei territori – ha concluso la Senatrice – il vivo auspicio è che questa giornata Europea del Mare sia occasione per un confronto trasversale e aperto tra operatori del mare e stakeholders. Un forum dinamico che sia funzionale anche a far sì che le direttive di settore prodotte dall’UE trovino un confronto con la realtà fattuale e che i regolamenti possono beneficiare di un contributo bottom-up utile a valorizzare le esigenze degli uomini e donne che quotidianamente vivono grazie al mare. Solo così l’Europa sarà percepita in tutti i settori marittimi come una risorsa, un sostegno, una opportunità di sviluppo, un mezzo per fare rete, ottenere visibilità e fondi per i progetti più virtuosi.”

Fonte: Segreteria del SSSD Sen. Stefania Pucciarelli

Foto: difesa.it; Comune di Ravenna

Article Tags:
·
Article Categories:
Forze Armate