Lug 26, 2011
123 Views
0 0

Il rischio di default degli Stati Uniti si avverte fino alle basi militari in Corea del Sud

Written by

Stipendi congelati e incertezza sul futuro dell’impiego presso la base militare.

Di fronte a questa soluzione e con l’aria di default che tira negli Stati Uniti, il sindacato che rappresenta i lavoratori coreani presso le basi militari statunitensi in Corea del Sud – il Korean Employment Union – ha programmato una serie di manifestazioni di protesta pacifica dal prossimo 29 agosto, come si legge da un articolo di Stars and Stripes del 25 luglio.

I lavoratori locali membri del sindacato si riuniranno davanti alle basi US di Yongsan Garrison e Osan Air Base (foto), davanti all’ambasciata americana e davanti a Camp Humphreys, Camp Carroll, Camp Henry, Camp Walker, Camp Red Cloud e Camp Casey.

Il Korean Employment Union conta circa 500 membri. I militari americani in servizio presso le basi e negli uffici indicati sono già stati avvisati delle manifestazioni in programma e del fatto che potranno trovare dai 50 ai 500 lavoratori con striscioni e cartelli davanti ai cancelli.

Fonte: Stars and Stripes

Foto: Osan Air Base da rao-osan.com

Article Categories:
Forze Armate