Nov 26, 2013
71 Views
0 0

Cina: maiden flight per il drone stealth cinese

Written by

È made in China il drone invisibile ai radar che la Cina ha fatto volare per la prima volta lo scorso 21 novembre, secondo quanto riferisce la BBC sulla base di quanto riportato dai media di stato cinesi che citano testimonianze dirette.

Il drone, denominato Sharp Sword dai media, ha effettuato il suo volo inaugurale della durata di una ventina di minuti a Chengdu, secondo quanto riportato. La Cina non è nuova in fatto di velivoli stealth, ovvero invisibili ai radar: negli ultimi anni ha sviluppato i caccia stealth J-20 e J-31, e sembra aver convertito un certo numero di vecchi caccia J-6 in UAV, cioè velivoli senza pilota.

Il timore è che tali UAV possano essere utilizzati per il monitoraggio di zone contese, come le isole Diaoyu/Senkaku, accendendo attriti preesistenti con il Giappone. È il caso di quanto avvenuto lo scorso mese di settembre, ricorda la BBC, con il sorvolo delle isole contese nel Mar Cinese Orientale.

La tecnologia UAV stealth, del resto, è quanto negli ultimi anni maggiormente sviluppato dai programmi in ambito militare. La ricerca cinese, in particolare, porrebbe la Cina nel club ristretto di nazioni della portata di Israele, Francia, Stati Uniti e Regno Unito, che stanno espandendo i confini della tecnologia UAV.

Articoli correlati:

La Cina in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: BBC online

Article Categories:
Sicurezza