Giu 1, 2014
114 Views
0 0

Esercito Italiano: il generale Graziano al 32° raduno dell’Associazione Nazionale del Fante

Written by

Questa mattina, 1° giugno, a Vicenza, il Capo di stato maggiore dell’Esercito (CaSME), generale Claudio Graziano, ha partecipato alla giornata conclusiva del 32° raduno dell’Associazione Nazionale del Fante, caratterizzata dalla sfilata per le principali vie della città delle migliaia di fanti venuti da  tutt’Italia.

Il sindaco della città di Vicenza, Achille Variati, nel suo discorso di benvenuto alla manifestazione ha espresso a nome di tutta la comunità locale il più vivo ringraziamento per l’opera che l’Esercito ha compiuto lo scorso 25 aprile, nell’area dell’ex aeroporto Dal Molin, dove è stata disinnescata una bomba da 4mila libbre risalente alla Seconda Guerra Mondiale (link articoli in calce).

Successivamente, il generale Graziano nel suo indirizzo di saluto ha sottolineato come “la fanteria si confermi ancora ‘regina della battaglia’”, anche dopo “l’avvio, da più di 30 anni, degli interventi a salvaguardia della pace e della sicurezza internazionale”, in quanto “capace di avvalersi con efficacia della potenzialità offerte dalla tecnologia”.

“La forza armata – ha proseguito il CaSME – nonostante il contingente momento di scarsità di risorse ha avviato un importante processo di ammodernamento degli equipaggiamenti e degli armamenti in dotazione ai reparti di fanteria, in particolare in Afghanistan, che ha consentito di avviare il netto miglioramento delle capacità in termini di protezione e sopravvivenza, mobilità e autonomia logistica del soldato e per le quali il Paese deve continuare ad assicurare le dovute risorse necessarie”.

In conclusione, il gen Graziano ha sottolineato che “le principali caratteristiche del soldato di fanteria sono rimaste immutate: sono basate sull’elevata robustezza fisica e mentale, sulla capacità di operare in terreni difficili, con una grande dose di coraggio e audacia”.

Numerose la autorità civili e militari presenti alla manifestazione, tra le quali la neoeletta europarlamentare Alessandra Moretti, l’assessore regionale all’Istruzione, Elena Donazzan, il prefetto di Vicenza, Eugenio Soldà, il cavaliere Antonio Beretta, presidente dell’associazione nazionale del Fante, e il generale Bruno Stano, comandante delle Forze di Difesa Nord (COMFODIN).

Articoli correlati:

Tutto sull’ordigno bellico del 25 aprile, Old Lady, in Paola Casoli il Blog

Il CaSME gen Claudio Graziano in Paola Casoli il Blog

Il COMFODIN in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: stato maggiore Esercito

Article Categories:
Forze Armate