Ott 13, 2014
128 Views
0 0

Gli artificieri dell’Esercito disinnescano un potente ordigno inglese nel bolognese

Written by

Importante disinnesco ieri, 12 ottobre, di un ordigno bellico risalente al secondo conflitto mondiale, rinvenuto in un terreno agricolo a Monzuno, in provincia di Bologna.

L’ordigno, una bomba d’aereo tipo MC di oltre 226 chili di fabbricazione inglese,in pessime condizioni di conservazione, e con la spoletta armata, è stato rinvenuto lo scorso 19 settembre e immediatamente messo in sicurezza grazie all’ intervento d’urgenza sul posto degli artificieri del reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore, Bologna.

Gli artificieri  dell’ Esercito hanno effettuato la delicata operazione di rimozione della spoletta, al fine di rendere totalmente innocuo il  residuato bellico. Per tale intervento  sono stati evacuati oltre 300 residenti in un raggio di 1100 metri dal luogo di ritrovamento. una volta reso inerte.

Il responsabile militare dell’operazione è stato il tenente Cosimo Rizzo, ufficiale addetto alla bonifica del reggimento Genio Ferrovieri, mentre le operazioni di disinnesco e brillamento sono state effettuate da un nucleo di 4 specialisti qualificati, guidati dal caporal maggiore capo scelto Giovanni Gennaro.

Fonte e foto: stato maggiore Esercito

Article Categories:
Forze Armate