Mar 22, 2016
69 Views
0 0

Esercito e FAI: il Museo del Genio si lascia guardare prima dell’apertura ufficiale di giugno

Written by

Notturna cortile interno dell'Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio_1Ha dato uno scorcio di sé per soli due giorni – sabato e domenica scorsi, 19-20 marzo, nel corso della 24^ edizione delle Giornate di Primavera 2016 organizzate dal Fondo Ambiente Italiano (FAI) – l’Istituto storico e di cultura dell’Arma del Genio dell’Esercito Italiano a Roma.

Il prestigioso museo è infatti chiuso da tempo per lavori di restauro e ristrutturazione, con l’accesso consentito soltanto agli studiosi per la consultazione dei numerosi volumi storici custoditi; avrebbe dovuto riaprire le porte al pubblico per la metà del mese di giugno, fa sapere lo stesso Esercito.

Su richiesta del FAI, per la sua rilevanza storico-artistica, l’Esercito, da sempre attento alla tutela e conservazione dei beni culturali, ha acconsentito a far inserire il polo museale tra i 900 siti visitabili a contributo libero in 380 località in tutte le regioni d’Italia ed effettuare così una apertura straordinaria.

Fortificazione con artiglieria - Istituto Storico e di Cultura dell'Arma del Genio_1Costruito nel 1936, rappresenta uno dei rari casi di edifici creati appositamente per una esposizione permanente: è costituito da un percorso di 6.200 metri totali, di cui circa 1.000 sono stati messi a disposizione dei visitatori nell’ambito dell’evento del FAI, con i giovani del liceo classico Lucrezio Caro di Roma a far da guida.

Il percorso, accessibile anche ai disabili, ha permesso di vedere da vicino importanti testimonianze di ingegneria e architettura militare, tra le quali il monoplano Bleriot IX che volò in Libia nel 1911; i plastici che rievocano i luoghi di battaglie; i cimeli e le sale dedicate ai mezzi di comunicazione.

Aerofono - Istituto Storico e di Cultura dell'Arma del Genio_1Ponti galleggianti e teleferiche hanno poi completato la testimonianza dell’evoluzione del Genio Militare, sempre in concorso della popolazione civile in occasione di pubbliche calamità e tutela del territorio.

Fonte e foto: Esercito Italiano

ponte metallico tipo Di Benedetto - Istituto Storico e di Cultura dell'Arma del Genio_1

Article Categories:
Forze Armate