Giu 13, 2016
100 Views
0 0

Marina, Adrion 16: prima attivazione della On Call Maritime Force (OCMF)

Written by

_libeccioOggi, lunedì 13 giugno, la fregata Libeccio della Marina Militare partirà da Brindisi per prendere parte, insieme alle Marine dell’Albania, Croazia, Grecia, Montenegro e Slovenia, all’iniziativa adriatico-ionica denominata Adrion ’16, che ha l’obiettivo di incrementare la cooperazione marittima nell’area adriatico-ionica, fa sapere la Marina Militare.

Quest’anno la responsabilità dell’organizzazione dell’intera esercitazione è della Marina Militare Italiana.

La prima fase della Adrion 16 è iniziata il 6 giugno a Taranto, presso il Centro Addestramento della Marina Militare, ed è terminata il 9 giugno; la seconda fase si svolgerà in mare da oggi, 13 giugno, al 16 giugno prossimo e prevede la prima attivazione della On Call Maritime Force (OCMF), che assieme al Maritime Security va a costituire i due Technical Arrangements firmati nel corso del X Simposio di Venezia il 23 ottobre 2015 (link articolo in calce).

L’OCMF prevede la costituzione, a scopo addestrativo, di una forza marittima “On Call” con attivazione periodica (di massima una volta all’anno, spiega la Marina), al fine di migliorare l’integrazione tra le Marine ADRION e assicurare una maggiore presenza e sorveglianza nel bacino adriatico-ionico.

Le unità interessate saranno la fregata Libeccio, il Moto Trasporto Costiero Capri, i pattugliatori Butrinti (Albania), Dubrovnik (Croazia), Roussen (Grecia), Triglav (Slovenia), la fregata P 34 (Montenegro).

L’iniziativa rappresenta oggi un valido esempio di cooperazione consolidata e concreta tra le Marine dei paesi della regione adriatica, sottolinea il comunicato della Marina Militare.

In termini di Maritime Security prevede l’interconnessione in tempo reale delle rispettive sale operative, al fine di incrementare la cooperazione e lo scambio di informazioni in merito anche ad attività di anti-inquinamento.

Il valore aggiunto di questa attività è che non è puramente militare ma presenta degli aspetti dual use che possono contribuire al bene collettivo, come ad esempio assistenza umanitaria, ricerca e soccorso e capacity building.

I principali eventi che si susseguono nel corso dell’anno sono: il seminario, dove sono analizzate le attività svolte l’anno precedente e definite le linee guida per l’attività futura; un’esercitazione al simulatore Computer Assisted Excercise presso i centri di addestramento della Marina Militare italiana e della Marina greca; un’attività addestrativa in mare (LIVEX) pianificata e condotta, a rotazione, dalle sei Marine.

Articoli correlati:

Il X Simposio di Venezia in Paola Casoli il Blog

La Maritime Security in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare

Article Categories:
Forze Armate