CESIVA e CAT Brunico: concluse 2^ SIO e livex Aquila 6/2017; continua la sperimentazione dei sistemi Forza NEC

Nel quadro della programmazione delle attività addestrative del Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (CESIVA), si sono conclusi lo scorso 27 ottobre due importanti momenti esercitativi, ha fatto sapere il CESIVA stesso con un comunicato stampa dello stesso giorno.

In dettaglio, si apprende, nella giornata di venerdì 27 ottobre, presso la caserma Giorgi di Civitavecchia e il Centro di Addestramento Tattico (C.A.T.) di Brunico, Bolzano, si sono rispettivamente concluse la 2^ Sessione di Integrazione Operativa 2017 (S.I.O.) e l’Esercitazione “Aquila 6/2017”.

La prima attività, strutturata su tre fasi, ha preso il via il 16 ottobre ed è stata dedicata al “Test Scenario”, con lo svolgimento di una “Risk Reduction”, propedeutica alla Campagna di Sperimentazione Tecnico Tattica e Tecnico Operativa (TT&TO), nella quale sono stati definiti gli atti tattici operativi con test di verifica funzionale sulle nuove versioni software dei sistemi C2.

Nella seconda, programmata dal 30 ottobre al 7 di novembre, si procederà con la configurazione dei sistemi digitalizzati di C2, mentre la terza e ultima parte, di previsto svolgimento dal 20 novembre al 1° dicembre presso il poligono di Tor di Nebbia, sarà interamente dedicata alla “Fase Condotta” con lo sviluppo dei citati atti tattici, spiega il comunicato.

In tale ambito, il CESIVA svolge la funzione di sperimentatore dell’integrazione delle piattaforme digitali dell’Esercito analizzando, verificando e validando le capacità operative dei sistemi di progetti di Forza NEC (Network Enabled Capability), mediante l’effettuazione di sessioni d’integrazione operativa svolte nel corso dell’anno e sempre più frequentemente integrate nel contesto dei “main training events” dell’Esercito.

Sempre venerdì 27 ottobre, presso il dipendente C.A.T. di Brunico, ha invece avuto termine l’esercitazione “Aquila 6/2017”, attività “livex” che permette alle unità della Forza Armata di operare in ambienti reali, utilizzando le armi individuali, i veicoli e i sistemi d’arma in dotazione.

Alla citata attività addestrativa erano contrapposti un’unità Blufor formata da un plotone esplorante del reggimento Genova Cavalleria (4°), a un’unità Opfor composta da un plotone del 6° reggimento Alpini.

Nell’ambito della simulazione addestrativa Live, Constructive e Virtual, il Centro di Simulazione e Validazione costituisce il principale riferimento dell’Esercito per l’approntamento dei posti comando, degli staff e delle unità destinate all’impiego fuori del territorio nazionale, sottolinea il comunicato, utilizzando sistemi informatici tecnologicamente avanzati di simulazione e di comando e controllo, avvalendosi della collaborazione di esperti di settore e di personale già impiegato nel teatro operativo di riferimento.

Articoli correlati:

Il CESIVA in Paola Casoli il Blog

Forza NEC in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CESIVA