Dic 20, 2017
121 Views
0 0

Scuola di Applicazione: successo dell’iniziativa ‘Il cinema incontra lo sport’, di Esercito, Agiscuola e Regione Piemonte

Written by

Con la proiezione di due classici della cinematografia – “Eddie the eagle – il coraggio della follia”, di Dexter Fletcher, e “Race – il colore della vittoria”, di Stephen Hopkins – e il racconto in prima persona delle esperienze umane e professionali degli atleti, si è conclusa il 13 dicembre scorso l’iniziativa “Il cinema incontra lo sport”, promossa da Agiscuola con il contributo dalla Regione Piemonte – Assessorato allo Sport in collaborazione con l’Esercito, a cui hanno partecipato oltre 800 studenti delle scuole medie e superiori del territorio piemontese, ha fatto sapere con un comunicato stampa il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino.

Ai giovani presenti all’evento si sono raccontati i protagonisti di diverse discipline sportive, tra i quali tre militari del Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, che hanno parlato ai giovani spettatori delle loro esperienze umane e professionali.

La prima a salire sul palco del cinema Ambrosio, dove ha avuto luogo l’iniziativa, è stata Daniela Graglia, Caporale Maggiore Scelto che nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney, classificandosi undicesima nella staffetta 4×400.

Semifinalista ai Mondiali indoor di Lisbona, agli Europei outdoor di Monaco 2002, venti volte campionessa italiana assoluta nelle varie discipline di velocità, è tuttora record woman italiana sulla distanza degli 80 metri piani outdoor, fa sapere il comunicato.

È stata poi la volta di un veterano dello sport militare, il 1° Maresciallo Giuseppe De Venuto, insegnante aggiunto di educazione fisica, tecnico della Federazione Italiana Nuoto, allenatore di nuoto, tecnico di pallanuoto e maestro di salvamento.

Intensa la testimonianza del Colonnello Alessandro Albamonte, scrive la Scuola, rimasto ferito il 31 marzo 2012 a seguito dell’apertura di un plico esplosivo.

Nonostante le gravi conseguenze alla vista, il col Albamonte è entrato a far parte del Gruppo Sportivo Paralimpico (GSPD) e nel 2014 ha rappresentato l’Italia agli Invictus Games di Londra nella disciplina dell’indoor rowing.

A concludere l’evento Ivan Gallino, oggi lavoratore autonomo con un passato da atleta. Dal 2006 è entrato a far parte della squadra di serie A diversamente abili di Sledge Hockey, successivamente convocato e selezionato per la Nazionale Italiana.

Impegnato anche con l’handbike e prossimo a decisioni importanti dopo recenti proposte di convocazione nella Nazionale Italiana di Sci nordico, si apprende.

L’assessore regionale allo sport Giovanni Maria Ferraris, coordinatore del progetto, nel suo intervento ha ringraziato l’Esercito e Agiscuola e ha sottolineato: “Il progetto parte dal presupposto che la visione cinematografica è un’esperienza coinvolgente, che consente agli spettatori di identificarsi con i protagonisti del film proposto sul grande schermo e li stimola ad apprendere nuovi approcci e schemi di comportamento. Proiettare film che veicolino i messaggi educativi dello sport contribuisce a diffondere tra gli studenti temi importanti quali l’amicizia, la lealtà, il lavoro di squadra, l’impegno, il rispetto per sé e per gli altri, il riscatto sociale, il mettersi in gioco, rappresentando un efficace strumento di crescita di un sano protagonismo e di contrasto ai fenomeni del disagio e della devianza giovanile”.

Articoli correlati:

La Scuola di Applicazione in Paola Casoli il Blog

Invictus Games in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito

Article Categories:
Forze Armate