Associazione Ampio Raggio: primo atto del nuovo progetto per l’aiuto alla popolazione bisognosa di Erbil

È stato annunciato a fine marzo, dal presidente dell’Associazione Ampio Raggio, Antonio Pio Autorino, il nuovo progetto “Amore oltre ogni confine Italia – Iraq”, ha fatto sapere la stessa Associazione: l’evento ha avuto luogo alla presenza di Associazioni, Forum Giovanili e Gruppi di Protezione Civile locali da tempo vicine alla giovane Associazione.

Il progetto prevede la raccolta di innumerevoli capi d’abbigliamento, giocattoli, materiale didattico e una ludoteca presso le sedi delle associazioni aderenti e nelle piazze locali, destinate alle fasce bisognose della popolazione di Erbil.

Il materiale raccolto, spiega Ampio Raggio, sarà debitamente verificato e perverrà, dopo le relative autorizzazioni del Comparto Difesa, presso l’aeroporto militare di partenza per poi giungere a Erbil, ove sarà messo a disposizione del Consolato Italiano, presente in loco, che individuerà e provvederà alla consegna a idonea struttura.

“Tra le numerose adesioni da parte di Associazioni, Forum Giovanili e Gruppi di Protezione Civile – scrive l’Associazione nel suo comunicato –  vi è l’onere di citare il Corpo Internazionale di Soccorso Umanitario, Coordinamento Operativo Nazionale Interforze Tutela Ambientale, Associazione Centro Studi Scientifici, Forum dei Giovani di Sant’Antonio Abate, Associazione Argento Vivo, Protezione Civile “Lettere”, Forum dei Giovani di Angri, Forum dei Giovani di Lettere, Forum dei Giovani di Pimonte, Associazione Archimede e Liceo Statale Mazzini , impegnati attivamente nell’operazione”.

Alla presentazione del progetto, il Presidente di Ampio Raggio ha dichiarato: “Insieme saremo una grande “squadra” e in maniera limpida e trasparente regaleremo ancora una volta attimi di gioia e serenità a quelle fasce bisognose di popolazioni presenti e abbandonate dal mondo intero”.

Intanto, a distanza di soli dieci giorni dal lancio del progetto, il Forum dei giovani di Sant’Antonio Abate, coordinato da Clelia Veronica Calabrese, ha organizzato e seguito con grande entusiasmo la raccolta del materiale ludico – creativo a sostegno dell’iniziativa solidale proposta, coinvolgendo le numerose realtà presenti nei paesi limitrofi e non solo.

Grazie all’impegno e al sostegno di molti è stato possibile raccogliere materiale didattico, giochi e attrezzature varie da donare ai piccoli bambini dell’Iraq.

Il Forum ha ospitato, presso la propria sede, un incontro all’insegna dell’allegria e della solidarietà per unire tutto il materiale raccolto e consegnarlo all’Associazione Ampio Raggio, che al termine delle raccolte provenienti anche delle altre Associazioni partecipanti provvederà ad avviare le relative procedure necessarie per il trasporto in Iraq e, in sinergia con il Consolato di Erbil, alla distribuzione presso le strutture individuate.

La considerevole raccolta è stata possibile solo grazie alla collaborazione con altre parti coinvolte, quali: l’Associazione Archimede, presieduta da Pio Santonicola, Forum dei Giovani di Angri, coordinato da Alessio De Prisco, Forum dei Giovani di Pimonte, coordinato Vincenzo Aiello, Forum dei Giovani di Lettere, coordinato da Pasquale Cesarano e la Protezione Civile di Lettere, coordinata da  Gerardo Giosuè Eroico: tutte insieme, hanno istituito dei veri e propri sportelli per facilitare la raccolta nei vari paesi interessati, fa sapere Ampio Raggio.

Soddisfatto del risultato il Presidente dell’Associazione Ampio Raggio, Antonio Pio Autorino, che ringrazia i partecipanti e in particolare la coordinatrice del Forum dei Giovani di Sant’Antonio Abate, Clelia Veronica Calabrese, e la Responsabile della sezione sport e cultura, Colomba Paola Coppola, che hanno lavorato in prima linea all’organizzazione delle raccolte.

Soddisfatta del risultato anche la stessa coordinatrice del Forum di Sant’Antonio Abate, scrive nel comunicato stampa l’Associazione Ampio Raggio, che dichiara: “Insomma, quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se tutto ciò potrà regalare anche e solo un sorriso non sarà stato fatto invano. Sembrava difficile, ma il gran cuore della gente ha reso la raccolta molto più semplice. Sono convinta che, come diceva Baden Powell, ‘il vero modo di essere felici è quello di procurare la felicità agli altri. Preoccupatevi di lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo avete trovato e, quando suonerà la vostra ora di morire, potrete morire felici nella coscienza di non aver sprecato il vostro tempo, ma di avere fatto ‘del vostro meglio’. Col cuore sempre!”.

Articoli correlati:

Ampio Raggio in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Ampio Raggio