Antonio Pio Autorino

Ampio Raggio premiata dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale

“Massima soddisfazione per la Onlus Ampio Raggio per il premio ricevuto dal MAECI [Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, ndr] – scrive la stessa Ampio Raggio in un comunicato stampa – A seguito del rinnovo delle postazioni informatiche impiegate dal personale in servizio alla Farnesina, il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale ha deciso di riutilizzare il materiale dismesso in altre attività di pubblica utilità. Si tratta di 610 computer HP 6300, completamente funzionanti e corredati di monitor, tastiera e mouse”.

Lo scorso 21 marzo il Ministero ha reso pubblico un bando per l’assegnazione del materiale a titolo gratuito a enti, organismi pubblici o di pubblica utilità, pubblicizzato anche sui principali canali social della Farnesina, quali Facebook, Twitter e Instagram.

La scadenza del bando era stata fissata per il 5 aprile 2019. Molte le domande pervenute: associazioni di volontariato, istituti scolastici, comuni e pro loco per un totale di oltre 2.800 manifestazioni di interesse, valutate poi sulla base dei requisiti presenti nel bando; un’apposita commissione nominata dal direttore generale per l’amministrazione, l’informatica e le comunicazioni, composta da funzionari in servizio presso la Direzione Generale.

L’esito delle valutazioni effettuate si è rivelato positivo per Ampio Raggio, che è stata nominata vincitrice della selezione pubblica e dunque assegnataria di ben 250 postazioni informatiche da destinare ad attività umanitarie, formative, educative, assistenziali e sociali, soprattutto in favore di minori e giovani dell’associazione campana. In particolare, l’obiettivo è la realizzazione di sale informatiche nelle strutture scolastiche presenti in paesi del Medio Oriente, in situazioni di costante disagio causato da conflitti e conseguente povertà.

Alla consegna del materiale sono stati sottoscritti verbali di cessione gratuita, firmati dal Consegnatario dei beni informatici del Ministero e dalla giovane Onlus campana, la quale, successivamente, ha proceduto al ritiro, a proprie spese, di tutto il materiale, grazie al supporto della protezione civile, dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia presieduta dal tenente generale Vincenzo De Luca.

Il ritiro è stato effettuato dal responsabile della Protezione Civile di Roma, Maurizio Terlizzi, in sinergia con i volontari.

Massima soddisfazione anche per il capo della Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia, il brigadiere generale Silvio Sebbio, il quale non ha esitato a fornire supporto per l’operazione.

Tutte le attività inerenti la consegna gratuita delle postazioni informatiche in questione, sia quelle amministrative, sia quella logistiche e operative, sono state gestite dall’Ufficio VII della Direzione Generale per l’amministrazione, l’informatica e le comunicazioni, presso cui è incardinato l’ufficio del Consegnatario dei beni informatici del MAECI.

“Al vertice della Direzione Generale vi è il dott Emanuele D’Ulizia, dirigente amministrativo, figura ugualmente utile per lo svolgimento delle attività”, scrive Ampio Raggio.

Il ringraziamento forte del presidente, il dott Antonio Pio Autorino, per la realizzazione di questa attività, utile a favorire la cultura, i processi di cooperazione in ambito nazionale e internazionale, va al responsabile della logistica del MAECI, Stefano Olivotto, al Direttore Generale del MAECI, Emanuele D’Ulizia, agli organi di valutazione del Ministero, ai funzionari che hanno consentito lo svolgimento logistico dell’attività, agli organi di Protezione Civile che si sono impegnati per il ritiro e lo stoccaggio di tutto il materiale.

Fonte e foto: Ampio Raggio

Ampio Raggio: i primi 4 anni dell’associazione, sempre pronta a “tendere la mano verso l’altro”

Compie quattro anni l’Associazione Ampio Raggio Onlus, impegnata in prima linea per fini di solidarietà sociale a favore delle fasce deboli della società, ricorda la stessa Associazione con un comunicato stampa del 27 febbraio.

Presieduta da un giovane militare dell’Esercito Italiano, dott Antonio Pio Autorino, l’ente si compone di diverse personalità: Alfonso Cascone, Segretario; Ciro Palma, Tesoriere, Cav. dott. Eugenio Fortunato e Cav. dott. Bruno Zamboli, Membri del Consiglio Direttivo.

“Attraverso prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri aderenti, l’Associazione si attiva in modo determinante a promuovere, a livello nazionale, i principi della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”.

“L’ambito di azione di Ampio Raggio si estende, però, anche oltre i confini Nazionali – ricorda il comunicato – promuovendo progetti umanitari volti ad alleviare le sofferenze delle popolazioni bisognose indipendentemente dall’affiliazione politica dei destinatari dei loro interventi applicando i principi di umanità, neutralità e imparzialità”.

La mission dell’Associazione, inoltre, è quella di fornire un adeguato supporto psicologico per bambini, adolescenti e adulti che vivono condizioni di disagio fisico, psichico, economico, sociale o familiare. L’impegno si estende anche attraverso continue donazioni a parrocchie, scuole e Caritas.

Di recente l’Associazione si è fortemente impegnata in una campagna solidale per i territori del Libano. Con il progetto “Ponte della solidarietà Italia – Libano”, infatti, Ampio Raggio intende promuovere la raccolta e l’acquisto di materiale d’abbigliamento, didattico, sportivo, e ludico-creativo destinato a scuole e orfanotrofi libanesi.

Non è la prima volta che l’associazione si è mostrata sensibile ai territori libanesi. Il comunicato ricorda una donazione di uova Pasquali ai bambini cristiani nell’aprile del 2015, seguita da un’ingente quantità di materiale didattico, ludico, creativo e di abbigliamento, a favore di scuole, centri d’accoglienza e orfanotrofi nel 2016. Tali operazioni sono spesso rese possibili grazie all’indispensabile collaborazione tra l’Associazione Ampio Raggio e altre associazioni, campane e non solo, che contribuiscono attivamente alle raccolte; senza dimenticare l’essenziale sostegno economico di tanti donatori.

I fini perseguiti dall’Associazione sono alimentati anche da un’importante sinergia che si è creata con diversi reparti dell’Esercito Italiano impegnato in varie missioni in Kosovo, Iraq e Afghanistan.

“Realizzare questi progetti significa essere consapevoli che il proprio impegno, nel nostro piccolo, può dare un grande aiuto a tutti coloro che si trovano in situazioni difficili. Non bisogna voltare le spalle con indifferenza ma occorre tenersi sempre operativi e pronti a tendere la mano verso l’altro. Questi quattro anni devono essere soltanto l’inizio di un lungo percorso di crescita e coinvolgimento civile”, ha dichiarato il Presidente di Ampio Raggio, Antonio Pio Autorino.

“L’operato dell’Associazione, con sede a Boscoreale [Napoli], celebra, dunque, il suo quarto anno di attività con un bilancio nettamente positivo: tante operazioni umanitarie portate a termine, altrettante da progettare e sviluppare ma soprattutto tanti sorrisi donati in giro per il mondo, conclude il comunicato.

Fonte e foto: Ampio Raggio/Annalisa Giordano

Ampio Raggio: in aiuto al Libano anche CIVSU e Istituto Nastro Azzurro di Cremona

“Si stringe attorno all’Associazione Ampio Raggio per il progetto “Ponte della Solidarietà Italia-Libano” l’asse composto da due grandi e importanti realtà associative”, scrive la stessa Associazione in un comunicato stampa: il C.I.V.S.U., Corpo Internazionale Volontari di Soccorso Umanitario, presieduta dal suo Comandante Generale Cav. Claudio Dott. Mantovani, e Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti decorati al Valor Militare -Sezione di Cremona, presieduta dal Cav. Gianluigi Cattaneo”.

Il CIVSU, in particolare, aveva già contribuito nel 2018 al progetto “Amore oltre ogni confine Italia-Iraq”. Nella Repubblica Democratica del Congo, inoltre, è concreto il suo sostegno a oltre 860 bambini che ora, grazie a Suor Adeline Inana Yinda, vivono più sereni a Casa Veritas, fa sapere Ampio Raggio.

“Una particolare menzione ai co-fondatori del C.I.V.S.U.: Dr. Stefano De Gioseffo, Cav.Prof. Gualtiero Walter Nicolini, Comm. Carmelo Dott.Spinella, Dr. Salvatore Mugavero, Dr. Stefano Guastalla e alla Cav. Mandelli Dr.ssa Maria Chiara – si legge dal comunicato – che hanno voluto fortemente riconoscere al Presidente della giovane Associazione Ampio Raggio, Antonio Pio Autorino, l’importante riconoscimento “Cuore d’oro” 2017-2018”.

Queste, unite da un grande spirito umanitario e consapevoli del proficuo impegno della giovane Associazione Ampio Raggio, hanno effettuato donazioni per l’acquisto di materiali sportivi e giocattoli.

La sinergia tra le due associazioni, si apprende, è stata fortemente voluta dal Comandante Generale Claudio Mantovani, che si è mostrato fin dall’inizio sensibile alla tematica, creando con il Nastro Azzurro, di cui è stato Presidente della Federazione di Cremona per lunghi anni, una grande collaborazione che ha visto particolarmente impegnati il Presidente Cav. Gianluigi Cattaneo e la Vicepresidente dott.ssa Paola Bosio.

Il materiale che verrà acquistato giungerà in Libano e sarà distribuito presso scuole e orfanotrofi.

A contribuire alla causa sarà anche il col Stefano Capriglione, Comandante del Reggimento Logistico Garibaldi, e il comandante della Compagnia Mantenimento, cap Paolo Rizzo, fa sapere l’Associazione.

Gli ufficiali coordineranno le attività di smistamento e donazione del materiale raccolto e acquistato a scuole e orfanotrofi libanesi.

Il presidente Autorino ha ringraziato le due associazioni e i loro rispettivi Presidenti “per lo straordinario impegno profuso nella collaborazione al progetto che si sta nutrendo ogni giorno di forze sempre nuove e attive”, conclude il comunicato stampa.

Fonte e foto: Ampio Raggio/Annalisa Giordano

Ampio Raggio e C.O.N.I.T.A. insieme per il Libano

“Proseguono le raccolte in favore del progetto denominato ‘Ponte della Solidarietà Italia – Libano’ promosso dall’Associazione Ampio Raggio”, ha fatto sapere con un comunicato stampa dei giorni scorsi la stessa Associazione.

L’Associazione C.O.N.I.TA. “Coordinamento Operativo Nazionale Interforze Tutela Ambientale”, presieduta dal Cav. Dott. Maurizio Masciandaro, ha raccolto e fatto recapitare all’Associazione Ampio Raggio tre ingenti carichi contenenti materiale d’abbigliamento per uomo donna e bambino e giocattoli da donare ai bambini libanesi.

Il Presidente Antonio Pio Autorino a nome dall’Associazione ha dichiarato: “Sono grato della fiducia riposta nella mia Associazione. Sono già due anni che riceviamo il sostegno del Cav. Dott. Masciandaro e di tutta l’Associazione C.O.N.I.T.A., crediamo molto in quello che facciamo e abbiamo bisogno del sostegno e dell’approvazione di persone così per riuscire a terminare il lavoro. Siamo onorati della Vostra collaborazione e contiamo che duri nel tempo”. 

L’associazione Ampio Raggio, presieduta dal dott Autorino, militare dell’Esercito Italiano, da anni pone l’attenzione sulle difficoltà che vivono le persone che popolano territori caratterizzati da conflitti e adopera il suo impegno in raccolte di materiali di abbigliamento e ludico-creativo per le popolazioni più bisognose, conciliando le donazioni con le operazioni militari dell’Esercito Italiano.

Numerose sono le collaborazioni e i sostegni, che “ormai da anni – riferisce Ampio Raggio – sono state strette con importanti associazioni italiane che, condividendo gli stessi scopi benefici, si prodigano e sposano appieno i progetti mettendo a disposizione tutto l’occorrente affinché possano realizzarsi”.

Fonte e foto: Ampio Raggio

Ampio Raggio e gli Autieri d’Italia uniti in campo umanitario per portare la pace dove c’è la guerra

“A sole poche settimane dal lancio del nuovo progetto giungono i primi aiuti umanitari dalla Gloriosa Associazione ANAI, l’Associazione Nazionale Autieri d’Italia, che vanta una pluriennale esperienza in campo umanitario e una vasta copertura sul territorio nazionale”, scriveva a fine novembre l’Associazione Ampio Raggio a proposito di una iniziativa di aiuto in favore della popolazione del Libano.

“L’ANAI – spiega Ampio Raggio – vanta oltre ottanta Sezioni distribuite in tutta Italia e da oltre sessant’anni è attiva e partecipe alle vicende della vita nazionale, oltre che svolgere, in ambito locale e regionale, attività che abbiano per oggetto il superamento di difficoltà materiali e morali della collettività”.

È proprio sulla base di questi saldi principi che la Sezione di Roma, guidata dal Ten Gen Vincenzo De Luca, si è prodigata in una vasta raccolta di materiale didattico, e la Sezione di Bolzano, presieduta dal Gen Lorenzo Miribung, ha contribuito economicamente in modo cospicuo per l’acquisto di una ludoteca e di giochi ludico creativi.

“Ringrazio di vero cuore il Gen Vincenzo De Luca, fondatore della Gloriosa Associazione Nazionale Autieri d’Italia di cui mi onora essere parte attiva – scrive il Presidente di Ampio Raggio, Antonio Pio Autorinoe il Gen Lorenzo Miribung, per la donazione utile all’acquisto di materiale sportivo al fine di allestire un campo da tennis e basket”.

“Portare la pace in territori martoriati dalla guerra non è semplice, ma trasmetterla con piccoli gesti che in realtà sono grandi opere d’amore sì!”

Fonte e foto: Associazione Ampio Raggio

Ampio Raggio: continua l’attività benefica con il Ponte della Solidarietà Italia – Libano. “Risvegliamo le coscienze”, incoraggia il Presidente Autorino

Sono stati mesi intensi, questi ultimi, per l’Associazione Ampio Raggio, che ha incontrato enti, associazioni, forum giovanili e gruppi di Protezione Civile presenti in ambito nazionale per il nuovo progetto “Ponte della Solidarietà Italia – Libano”.

Questo nuovo progetto umanitario, si apprende da un comunicato stampa della stessa Associazione, prevede la raccolta e l’acquisto di materiale d’abbigliamento, didattico, sportivo, e ludico-creativo, destinato a scuole e orfanotrofi Libanesi.

L’allestimento di una o più sale d’informatica fa rientrare nel progetto anche la donazione di un computer.

“Già più volte – ricorda il comunicato stampa – la giovane associazione di volontariato ha mostrato il suo supporto a favore dei bambini libanesi nel progetto “Ponte della solidarietà Italia-Libano” con una donazione di uova Pasquali ai bambini cristiani nell’aprile del 2015, con una donazione di ingente quantità di materiale didattico, ludico, creativo e di abbigliamento, a favore di scuole, centri d’accoglienza e orfanotrofi nel 2016”.

Queste donazioni sono state rese possibili grazie all’indispensabile collaborazione tra l’Associazione Ampio Raggio e altre associazioni, campane e non solo, che hanno contribuito alle raccolte.

L’Associazione Ampio Raggio, in sinergia con l’Esercito Italiano, numerose Associazioni e gruppi di protezione civile, è ormai da anni impegnata a sostegno delle popolazioni più disagiate, in particolare pone la sua attenzione sui più piccoli e sulle donne, spesso costretti a vivere in un clima conflittuale.

Nata nel 2015 la giovane Associazione, grazie al contributo di molti, è riuscita a portare a termine importanti donazioni in Libano, Kosovo, Iraq e Afghanistan, alcune delle quali hanno visto impegnato in prima linea il presidente, dott Antonio Pio Autorino, nelle vesti ufficiali di militare dell’Esercito Italiano.

“Ed è proprio quest’ultimo, mosso dal ricordo dei sorrisi e dalla gratitudine delle popolazioni a proporre una nuova iniziativa a favore dei piccoli bambini”, scrive l’Associazione.

I materiali raccolti e acquistati saranno stoccati e sigillati in attesa del termine delle raccolte e saranno poi destinati a scuole e orfanotrofi presenti in Libano.

Gli aspetti logistici saranno affidati al colonnello Eugenio Fortunato, membro del Consiglio Direttivo della giovane Associazione e dirigente del settore Logistica presso lo Stato Maggiore della Difesa a Roma.

Grazie inoltre alla collaborazione degli uomini del reggimento Logistico Garibaldi, comandati dal colonnello Stefano Capriglione, che, scrive l’Associazione, è “entusiasta delle precedenti collaborazioni e certo dell’eccellente risultato dell’ultimo progetto svolto in Afghanistan, invita il presidente Autorino a profondere il massimo impegno per la nuova iniziativa”. 

“L’invito è ancora una volta lo stesso – ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Ampio Raggio, il dott Autorinoè tempo di risvegliare le coscienze: quello che per noi può sembrare banale, per altri può essere molto; sono aperte le raccolte, invito chiunque volesse collaborare a farlo senza esitare. Sono certo che sarete in molti e vi ringrazio a nome di tutti quelli che come me si prodigano a sostegno dei più bisognosi.”

Articoli correlati:

L’Associazione Ampio Raggio in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Ampio Raggio

Ampio Raggio: stima e auguri al cambio al vertice del btg Logistico Garibaldi presto in Libano, il ten col Fortunato cede il comando al collega Tarantino

Si è tenuta venerdì 21 settembre 2018, nel Palazzo della Real Caccia di Persano, in provincia di Salerno, la cerimonia di cambio di autorità tra il tenente colonnello Eugenio Fortunato e il tenente colonnello Fulvio Tarantini di Canosa di Puglia.

“I due Ufficiali Superiori si sono avvicendati al Comando del Battaglione Logistico del Reggimento Logistico Garibaldi, il quale sarà di qui a poco impiegato in una operazione di pace in terra libanese”, fa sapere con un conunicato stampa l’Associazione Ampio Raggio.

Il col Stefano Capriglione, comandante del reggimento Logistico Garibaldi, nella sua allocuzione introduttiva ha sottolineato l’importanza ricoperta dal battaglione nel sostegno della brigata Bersaglieri Garibaldi in madrepatria e all’estero.

Di fatto, gli uomini e le donne del battaglione Logistico nel biennio di comando del tenente colonnello Fortunato hanno rappresentato la loro unità non solo in Italia all’interno dell’Operazione Strade Sicure ma anche in Afghanistan costituendo un Gruppo Supporto di Aderenza (GSA), unità elementare per il sostegno logistico di una grande unità militare.

La splendida cornice di Palazzo della Real Caccia di Persano – Casina di caccia borbonica del XVIII secolo e sede del reggimento Logistico Garibaldi – è stata ulteriormente impreziosita da una mostra di mezzi storici forniti dall’Associazione Highway Iix.

Numerosi i ringraziamenti ricevuti dal ten col Fortunato da parte di enti, istituzioni, associazioni, tra cui “l’Associazione Ampio Raggio che ha fortemente voluto evidenziare l’incommensurabile disponibilità profusa e la partecipazione attiva alle iniziative promosse in ambito umanitario internazionale e nazionale, in particolare:

  • per il notevole impegno profuso nel progetto umanitario ‘Ponte della Solidarietà Italia – Afghanistan’, impegno indispensabile affinchè giungesse ai piccoli bambini della martoriata terra afgana l’ingente quantità di materiale raccolto;
  • per l’amore, la dedizione e l’eccezionale senso di abnegazione e generoso altruismo che impiega nel suo lavoro che è stato anche determinante nella perfetta riuscita dell’evento ‘Persano tra storia cultura e solidarietà’.”

“Il Presidente dell’Associazione Ampio Raggio, dott Antonio Pio Autorino, esprime a nome dell’Associazione tutta profondamente la sua affettuosa riconoscenza per il grande esempio che ha saputo tramandare in questi anni e augura al Tenente Colonnello Eugenio Fortunato che sarà impiegato presso lo Stato Maggiore della Difesa per un importante incarico di staff un futuro pieno di soddisfazioni, sia dal punto di vista professionale che personale”.

Al ten col Tarantini, che ha assunto il comando del Battaglione dopo aver prestato servizio presso il Centro Alti Studi della Difesa (CASD), “un grande augurio per l’importante nuovo incarico ricevuto”.

Fonte e foto: Associazione Ampio Raggio

Ampio Raggio: gran finale alla Real Casina di Caccia del Vanvitelli per il progetto Italia-Afghanistan

A conclusione del progetto “Ponte della solidarietà Italia-Afghanistan”, fa sapere l’Associazione Ampio Raggio con un comunicato stampa del giugno scorso, nella Real Casina di Caccia di Persano, in provincia di Salerno, si è svolto l’evento “Persano…tra storia cultura e solidarietà”, promosso dall’ Associazione Ampio Raggio in collaborazione con il Reggimento Logistico Garibaldi.

All’evento, si apprende, hanno partecipato numerose associazioni, Gruppi di Protezione Civile, Forum dei giovani e i bambini del II Circolo Didattico di Scafati.

“I partecipanti alla cerimonia hanno avuto modo di scoprire le bellezze del Vanvitelli in un clima di grande ospitalità da parte del Reggimento Logistico Garibaldi”, rende noto Ampio Raggio.

L’evento – che è stato reso possibile grazie alla disponibilità del Comandante del Reggimento Logistico Garibaldi, col Stefano Capriglione, come sottolinea il comunicato – è iniziato con la cerimonia di alzabandiera, che è stata “ammirata dai bambini con grande stupore”.

Il col Capriglione e il ten col Eugenio Fortunato, comandante del Battaglione Logistico del Reggimento Logistico Garibaldi, hanno accolto i partecipanti con grande entusiasmo e hanno illustrato loro l’affascinante storia della casina settecentesca.

Si sono poi susseguite delle mostre statiche dei mezzi militari, dove bambini e adulti hanno avuto eccezionalmente la possibilità di vedere da vicino gli imponenti mezzi militari, tra i quali i container con cui sono state possibili le spedizioni dei materiali raccolti per il progetto svolto.

Infatti, in seguito alla collaborazione nata con la maestra del II Circolo Didattico di Scafati, Giulia Infante, per il progetto che ha rappresentato l’occasione di conoscere le condizioni in cui vivono i bambini afgani e raccogliere per loro materiale didattico e ludico creativo, si è pensato di fornire ai piccoli scolari l’occasione di conoscere la realtà militare e far comprendere il valido contributo che hanno dato con un piccolo gesto.

Profondo apprezzamento per il supporto ricevuto in sostegno del progetto in Afghanistan è stato espresso dal Colonnello del reggimento Logistico Garibaldi, che ha consegnato a tutti i partecipanti dei certificati di apprezzamento.

“Il tutto si è concluso con un buffet offerto dal Bar Alba di Scafati – ci tiene a precisare Ampio Raggio – tenutosi in una delle sale della casina dove sono avvenuti i saluti e un arrivederci per i prossimi progetti che verranno”.

Il Presidente dell’Associazione Ampio Raggio, dott Antonio Pio Autorino, ha esteso a tutti i propri ringraziamenti per la partecipazione al progetto, “in particolar modo il CSV di Napoli, che ha messo a disposizione gratuitamente il bus con il quale i bambini hanno raggiunto la struttura, il Preside, dott Diego Puricelli Guerra, e le maestre del II Circolo didattico, che hanno accompagnato i bambini, il Gruppo di Protezione civile Lucano, il Forum dei giovani di Sant’Antonio Abate e l’Associazione ACSSA che hanno partecipato a questo evento”.

Il Presidente ha così concludo: “In particolare ringrazio il Col. Stefano Capriglione, il Ten. Col. Eugenio Fortunato e il Cap. Paolo Rizzo per la fiducia e l’ospitalità offerta”.

Articoli correlati:

Ampio Raggio in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Associazione Ampio Raggio

Ampio Raggio: concluso progetto Italia – Iraq, pres Autorino entusiasta sottolinea contributo delle “piccole realtà campane spinte dalla voglia di fare grandi cose”

“Si è tenuta nei giorni scorsi la donazione a favore dei bambini sfollati del Kurdistan Iracheno promossa dall’associazione Ampio Raggio nel progetto ‘Amore oltre ogni confine Italia-Iraq’”, ha fatto sapere con un comunicato stampa odierno la stessa Associazione.

Il progetto ha trovato realizzazione in un’area particolarmente difficile, come sottolinea Ampio Raggio: “Nonostante le avversità presentate dallo scenario kurdo-iracheno, da anni ormai terra sottoposta a conflitti, impegno e tenacia hanno fatto sì che tutto andasse a buon fine”.

Numerose sono state le entità che hanno preso parte e sostenuto attivamente questo progetto, “senza le quali tutto ciò non sarebbe stato possibile”, ha affermato il presidente dell’Associazione, dott Antonio Pio Autorino.

L’associazione Ampio Raggio, da ormai anni protagonista di missioni umanitarie, si impegna a supportare le popolazioni martoriate da conflitti, in particolare pone il suo appoggio sulla crescita e il sostegno delle fasce più bisognose, prodigandosi nella realizzazione di strutture ludico-creative e nella donazione di materiale didattico e d’abbigliamento.

L’Associazione, in particolare, volge l’attenzione sui più piccoli, “con la consapevolezza che ogni bambino dovrebbe avere il diritto di vivere un’infanzia che invece gli viene negata”.

Di rilievo sono le Associazioni e i Forum dei giovani che assiduamente prendono parte ai numerosi progetti proposti, condividendo gli stessi scopi benefici dell’Associazione Ampio Raggio.

In questa occasione il Forum dei Giovani di Sant’Antonio Abate, coordinato da Clelia Veronica Calabrese, è stato il punto di controllo dei Forum dei giovani dei Monti Lattari, quali Forum dei Giovani di Angri, coordinato da Alessio De Prisco, Forum dei Giovani di Lettere, coordinato da Pasquale Cesarano, Forum dei Giovani di Pimonte, coordinato da Vincenzo Aiello, e in sinergia hanno effettuato delle raccolte di materiale didattico, d’abbigliamento e ludico creativo da donare ai piccoli bambini.

Un grande contributo, spiega Ampio Raggio, è stato ricevuto anche da numerose associazioni nazionali e campane quali il Corpo Internazionale di Soccorso Umanitario, coordinato dal gen Claudio Mantovani, Coordinamento Operativo Nazionale Interforze Tutela Ambientale, presieduto dal dott Maurizio Masciandaro, Associazione Centro Studi Scientifici, presieduta dall’ing Pasquale Caputo, Associazione Argento Vivo, presieduta dall’avv Roberta Giova, Protezione Civile “Lettere”, coordinata dal geom Gerardo Giosuè Eroico, Associazione Archimede, presieduta da Pio Santonicola, e Liceo Statale Mazzini, con il preside prof Gianfranco Sanna: “con entusiasmo e impegno offrono la loro collaborazione, raccogliendo e donando materiali per la realizzazione dei progetti”.

In questa occasione, “Cartotecnica San Vincenzo” di Giovanni Raiola, “Grafic Line” di Enzo Langella e “Cartolandia” di Gaetano Cimmino, tre commercianti di Scafati (Sa), hanno collaborato fortemente al progetto fornendo i loro preziosi contributi, sottolinea il comunicato.

Inoltre, il Progetto “Amore oltre ogni confine Italia-Iraq” ha ricevuto il patrocinio morale dal Consiglio della Regione Campania, Comune di Montefusco, Centro Servizi e Volontariato di Napoli, Accademia Bonifaciana e dall’Associazione Nazionale Autieri d’Italia.

I materiali raccolti sono stati donati ai bambini sfollati della regione del Kurdistan in Iraq e con i fondi ricevuti è stata acquistata una ludoteca.

“La soddisfazione più grande è la felicità che traspare negli occhi dei bambini in queste occasioni – ha dichiarato il presidente di Ampio Raggio – questo è quello che ogni volta regala nuovi stimoli per la realizzazione di nuovi progetti. Sono entusiasta dell’impegno e della solidarietà ricevuti, soprattutto perché a farlo sono le piccole realtà campane spinte dalla voglia di fare grandi cose.”

Articoli correlati:

Ampio Raggio in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Associazione Ampio Raggio

Ampio Raggio: aiuti concreti per il progetto “Amore oltre ogni confine Italia Iraq” al motto di Omnia vincit Amor

“A sole poche settimane dall’avvio del progetto ‘Amore oltre ogni confine Italia-Iraq’ numerose associazioni hanno già consegnato materiale presso l’Associazione Ampio Raggio, scrive in un comunicato stampa del 23 aprile la stessa Associazione, in prima linea nell’aiuto delle fasce più deboli della popolazione in Italia e all’estero.

Dopo la cospicua raccolta dei Forum, si apprende, in occasione di un incontro presso il Dodo Bar di Scafati l’Associazione A.C.S.S.A., presieduta dall’ing Pasquale Caputo, conferma il proprio consenso al progetto, consegnando un’ingente quantità di capi di abbigliamento e giocattoli raccolti presso il Comune di Montefusco, fa sapere l’Associazione.

Arrivano anche gli aiuti materiali di C.O.N.I.T.A., associazione presieduta dal dott Maurizio Masciandaro, che ha donato una considerevole quantità di materiale d’abbigliamento e ludico-ricreativo.

Il sostegno arriva anche dal Corpo Internazionale di Soccorso Umanitario coordinato dal gen Claudio Mantovani, che ha consentito l’acquisto di materiale ludico-ricreativo.

Anche la città di Poggiomarino si stringe alla giovane Associazione Ampio Raggio, attraverso l’impegno dei fedeli dei Padri stimmatini della Parrocchia di Sant’Antonio di Padova hanno silenziosamente collaborato senza sosta alla raccolta di materiale d’abbigliamento e giocattoli a favore dei piccoli bambini di Erbil.

Quest’ultimo progetto di Ampio Raggio, associazione riconosciuta anche per le altre iniziative svolte in ambito umanitario in Kosovo, Libano e Afghanistan, prevede la raccolta di materiale ludico-ricreativo, didattico e capi di abbigliamento che verrà distribuito a idonee strutture a cura del Consolato di Erbil, in Iraq.

Da subito l’appello del Presidente dell’Associazione Ampio Raggio, Antonio Pio Autorino, ha scatenato un’attiva collaborazione da parte di numerosi gruppi, che in sinergia hanno avviato raccolte presso piazze e sedi e stanno man mano provvedendo a recapitare il materiale raccolto.

Il presidente del C.O.N.I.T.A., dott Masciandaro, e il presidente dell’A.C.S.S.A., ing Caputo, confermano il loro appoggio all’Associazione Ampio Raggio condividendo e sostenendo ormai da tempo la giovane associazione in tutte le iniziative proposte.

Collaborazione e solidarietà sono le parole chiave – scrive l’Associazione nel comunicato stampa –  è solo così che è possibile raggiungere grandi obiettivi”.

Entusiasta della partecipazione di molti al progetto, e certo che le donazioni proseguiranno, il presidente di Ampio Raggio ringrazia e afferma: “Siamo una giovane associazione ma con tanta voglia di crescere e per farlo abbiamo bisogno del sostegno di tutti. Ciò che facciamo non sarà mai abbastanza, ma speriamo possa regalare attimi di spensieratezza a chi vive una quotidianità molto difficile…amor omnia vincit!!!!”.

Articoli correlati:

“Amore oltre ogni confine Italia Iraq” in Paola Casoli il Blog

Ampio Raggio in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Ampio Raggio