Giorgio Rainò

CME Puglia: all’Expo 2000 il Gen Rainò riceve il Premio Miggiano

Si svolge a Miggiano, in provincia di Lecce, l’“Expo 2000 Industria, Artigianato, Agricoltura e Turismo”, evento espositivo di grande interesse per tutto il Salento che attrae a sé migliaia di visitatori, fa sapere oggi, 19 ottobre, il Comando Militare Esercito (CME) Puglia con un comunicato stampa.

A inaugurare la mostra, si apprende, il Sindaco di Miggiano, Michele Sperti, il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il Prefetto di Lecce, Maria Teresa Cucinotta, il Presidente della provincia di Lecce, Stefano Minerva, il Comandante territoriale dell’Esercito in Puglia, Gen. B. Giorgio Rainò, i Sindaci delle città limitrofe e numerose autorità politiche e parlamentari.

La cerimonia di inaugurazione è coincisa con l’assegnazione del “Premio Miggiano” che viene conferito, su delibera dell’amministrazione comunale miggianese, a chi si è particolarmente distinto nel mondo della cultura, dell’industria e delle istituzioni, fa sapere il CME Puglia.

Il Premio, giunto alla sua ventesima edizione, è stato assegnato, per l’anno 2019, al Generale Giorgio Rainò “per l’impegno profuso per la Patria e per l’attenzione mostrata al territorio”, si legge dal comunicato.

Come ormai da tradizione consolidata, durante il periodo fieristico il CME Puglia, per implementare le esigenze di prossimità, ha allestito un proprio stand allo scopo di diffondere la cultura della difesa e descrivere le possibilità professionali offerte dall’Esercito.

Sono stati più di duecento i giovani che si sono accostati finora all’infopoint dell’Esercito che, mostrando grande interesse per la Forza Armata, hanno chiesto informazioni sui vari concorsi indetti, con particolare attenzione a quello per Volontario in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) e per le Scuole Militari (Nunziatella e Teuliè).

Presente presso l’Infopoint, si apprende dal comunicato stampa, anche “Rivista Militare”, periodico ufficiale della Forza Armata fondato nel 1856 con lo scopo di divulgare i temi della difesa, le attività svolte dagli uomini e dalle donne dell’Esercito e descrivere progetti in essere. A tal proposito, nell’ultimo numero, si apprende dal comunicato, l’inserto “caserme verdi”: uno studio per la realizzazione di grandi infrastrutture dal basso impatto ambientale e idonee a garantire condizioni di benessere al personale.

“Expo 2000 – conclude il comunicato del CME Puglia – rappresenta un altro importante momento per rafforzare il rapporto tra Esercito e società, permettendo di instaurare, soprattutto con i più giovani, un rapporto diretto con gli uomini e le donne della Forza Armata”.

Fonte e foto: CME Puglia

CME Puglia: successo di visitatori al Salone di Orientamento Aster Puglia

“I militari dell’Esercito hanno registrato, nei soli primi due giorni di apertura, circa 900 contatti di giovani, segno tangibile di come la Forza Armata sia percepita positivamente dalle giovani generazioni”, scrive in un comunicato stampa odierno il Comando Militare Esercito (CME) Puglia a proposito del Salone di Orientamento Aster Puglia, “una delle più grandi fiere pugliesi, organizzata dal 15 al 17 ottobre, dedicata all’orientamento dei giovani in uscita dalle scuole superiori di secondo grado, che permette di poter fare matching tra domanda e offerta”.

Il personale del CME Puglia e dell’11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia, che sinergicamente ha costituito un infopoint presso il quartiere fieristico di Foggia in occasione della Aster Puglia, ha infatti registrato un grande afflusso di visitatori.

In particolare, si apprende, gli studenti hanno dimostrato particolare interesse per il concorso quale Volontario in Ferma Prefissata di 1 anno (VFP1), che permette di fare un’esperienza unica e di acquisire competenze spendibili nella carriera militare, nelle forze di polizia e anche in campo civile.

Particolarmente apprezzate dal Generale di Brigata Giorgio Rainò, Comandante territoriale dell’Esercito in Puglia, le varie richieste pervenute dai docenti di effettuare conferenze scolastiche nei rispettivi istituti.

“La presenza dell’Esercito ad Aster Puglia conferma la vicinanza dei giovani al mondo militare e consolida i rapporti tra istituzioni militari e civili”, conclude il comunicato.

Fonte e foto: CME Puglia

CME Puglia: ricordato il Ten Col Maldacea, fondatore della Croce Rossa a Bari

Si è svolta a Bari, al Cimitero Monumentale, la cerimonia di commemorazione del 134° Anniversario della nascita del Comitato della Croce Rossa Italiana di Bari avvenuta nel 1885 ad opera del Ten Col dell’Esercito Moisè Maldacea, ha fatto sapere il Comando Militare Esercito (CME) Puglia in un comunicato stampa del 2 ottobre scorso.

“Un uomo dal percorso storico militare molto avvincente quello del Ten. Col Maldacea”, scrive il CME Puglia.

Nato a Foggia il 16 aprile 1822, si arruolò a soli 17 anni nel IV Reggimento “Principessa” dell’Esercito borbonico. In seguito, aderì alla “Giovine Italia”, rischiando la fucilazione per cospirazione. Combatté al fianco di Giuseppe Garibaldi e prese parte alla spedizione dei Mille. Fu ferito a Calatafimi il 15 maggio 1860 e, una volta ristabilitosi, fu tra i più valorosi combattenti a Milazzo e a Volturno, ricevendo la Medaglia d’Argento al Valor Militare. Successivamente passò nel Regio Esercito e si congedò con il grado di Tenente Colonnello, trasferendosi con la famiglia a Bari dove visse fino alla sua morte avvenuta il 21 aprile 1898.

La cerimonia, organizzata dal Comitato di Bari della Croce Rossa Italiana, in sinergia con il CME Puglia, si è svolta nella sede cittadina della Croce Rossa Italiana, dove la Presidente, dottoressa Consiglia Margiotta, ha consegnato al Sindaco di Bari, Ing Antonio De Caro, al Generale di Brigata Giorgio Rainò, Comandante del CME Puglia, e ad altre cariche politiche e imprenditoriali del territorio, il Riconoscimento “Amico del Comitato di Bari della C.R.I.”

“Il Generale di Brigata Giorgio Rainò, ringraziando la Presidente Margiotta per aver voluto dare risalto alla figura di un militare dell’Esercito quale è stato il Ten Col. Maldacea, ha espresso viva soddisfazione per la sinergia instaurata con la Croce Rossa e per il proficuo apporto che tale collaborazione dà a tutte le istituzioni”, conclude il comunicato.

Fonte e foto: CME Puglia

 

CME Puglia: alla 83^ Fiera del Levante le realtà operative dell’Esercito

“Uno stand pieno di novità quello che l’Esercito ha allestito in occasione della 83^ Edizione della Fiera del Levante, che ha visto avvicendarsi, nei nove giorni di esposizione, oltre 220.000 visitatori”, scrive il Comando Militare Esercito (CME) Puglia in un comunicato stampa del 23 settembre.

Lo stand coordinato dal CME Puglia ha visto la partecipazione della Brigata Pinerolo, con lo schieramento degli assetti di Soldato Futuro e di mezzi in mostra statica e il Comando dei Supporti Logistici che ha integrato il personale appartenente agli Infoteam.

Circa 2.400 visitatori, tra adulti e bambini, si sono cimentati in piena sicurezza sia nell’arrampicata sportiva di una parete di roccia di circa 8 metri allestita dalla Brigata Alpina Taurinense, sia nel percorso di Military Fitness, circuito ginnico tratto dall’addestramento militare, sotto la guida degli istruttori della Brigata Paracadutisti Folgore.

Novità assoluta della 83^ Edizione la presenza dell’Ufficio Simulazione e Tecnologia per l’Addestramento, grazie al quale i visitatori hanno potuto cimentarsi nella guida virtuale di veicoli tattici e la partecipazione di “Rivista Militare” periodico trimestrale dell’Esercito Italiano di informazione e aggiornamento culturale sui temi della Difesa.

Tra i numerosi visitatori degli stand dell’Esercito anche autorità nazionali e locali, che hanno espresso parole di stima e di ringraziamento per l’attività che l’Esercito svolge a tutto campo, apprezzando sia i materiali in mostra statica che la parte interattiva dedicata alla simulazione e allo sport.

Grande soddisfazione per la riuscita dell’evento, è stata espressa dal Generale di Brigata Giorgio Rainò, Comandante Militare Territoriale dell’Esercito in Puglia, che ha evidenziato come il numero di visitatori presso lo stand ci faccia comprendere come l’Esercito è percepito dalla popolazione: un’organizzazione versatile e interoperabile, in grado di intervenire a tutto campo, dalle operazioni “ad alta intensità” a quelle di stabilizzazione sino ai concorsi a supporto della collettività nazionale.

Lo stand realizzato dal CME Puglia nella Fiera del Levante ha rappresentato un’occasione per fornire al visitatore una visione delle varie realtà operative dell’Esercito dislocate nelle diverse aree geografiche della penisola.

Fonte e foto: CME Puglia

 

CME Puglia: l’Esercito alla 83^ Edizione della Fiera del Levante con il simulatore VTLM Lince

“Anche quest’anno, come oramai di consuetudine, l’Esercito parteciperà, dal 14 al 22 settembre, alla 83^ edizione della Fiera del Levante, che è uno degli eventi espositivi più importanti del centro sud Italia”, fa sapere il Comando Militare Esercito (CME) Puglia con un comunicato stampa odierno.

Lo stand della Forza Armata, che sarà allestito in via Venezia (in prossimità del fontanone centrale) e nel padiglione 173, avrà come tema conduttore l’evoluzione tecnologica dei mezzi e dei materiali in dotazione all’Esercito e l’uso dei simulatori, sempre più diffuso nell’ambito addestrativo, al fine di ridurre l’impatto ambientale.

In particolare, lo stand, organizzato dal CME Puglia, ospiterà alcuni mezzi ed equipaggiamenti in dotazione alla Brigata Pinerolo e al Comando dei Supporti Logistici, tra cui il veicolo blindato medio Freccia, l’obice di artiglieria FH-70, il robot di ricognizione, droni e l’equipaggiamento del “Soldato futuro”, già in dotazione agli uomini della Brigata pugliese.

Tra gli assetti schierati ci saranno due novità assolute in Puglia, assicura il comunicato: il simulatore di guida per il VTLM Lince – grazie al quale il visitatore potrà entrare materialmente nel mezzo per guidarlo virtualmente in area operativa – e la presenza di Rivista Militare, periodico nato nel 1856 ed edito dall’Esercito dedicato a diffondere i temi della difesa e della sicurezza, in tutte le varie sfaccettature, da quelle storiche a quelle tecnico professionali.

Lo stand sarà basato essenzialmente sull’interazione con il pubblico, spiega il CME Puglia, infatti l’area espositiva si aprirà con le attività dinamiche poste in essere dalla Brigata Paracadutisti Folgore e dalla Brigata Alpina Taurinense.

I visitatori potranno scalare una parete artificiale di roccia con l’aiuto di istruttori alpini, ovvero confrontarsi con il percorso di Military Fitness con i Paracadutisti della Folgore.

Per l’occasione, il Generale di Brigata Giorgio Rainò, Comandante territoriale dell’Esercito in Puglia, ha evidenziato come quest’anno l’allestimento sia stato ulteriormente arricchito di nuovi assetti, ponendo l’accento sulla cultura e sull’attenzione verso l’ambiente e restando sempre “di più insieme” grazie ai dispositivi interattivi.

“Un modo di vivere qualche bel momento in compagnia dell’Esercito inserito nella campionaria barese”, conclude il comunicato.

Fonte e foto: CME Puglia

CME Puglia: l’Esercito tra terra e mare, tra podismo e vela

“Con la cerimonia dell’Alzabandiera tenutasi presso il Circolo della Vela di Bari, ha avuto inizio il Campionato Italiano Giovanile di Vela in doppio, una importante manifestazione che ha coinvolto oltre 500 atleti e circa 250 imbarcazioni”, scrive il Comando Militare Esercito (CME) della Puglia in un comunicato stampa del 5 settembre.

Per l’occasione il CME Puglia, oltre a patrocinare l’evento velistico, ha organizzato, in stretta sinergia con il Comando Forze Operative Terrestri di Supporto (COMFOTER SPT) e con la Brigata Pinerolo, un’attività podistica non competitiva, aperta a tutti, con lo scopo di consolidare i rapporti tra la cittadinanza e l’Esercito e promuovere lo sport in tutte le sue sfaccettature.

Nella città di Bari, con le vele a solcare le onde, sul litorale che va da “Pane e Pomodoro” a “Torre Quetta”, atleti e non potranno correre o passeggiare con l’Esercito “all’allenamento autogestito di corsa” a partire dalle ore 8.30 del 6 settembre.

Alla corsa, che si svolge anche grazie all’Ufficio Grandi Eventi del Comune di Bari, parteciperanno, oltre ai militari del presidio, cittadini e associazioni combattentistiche e d’arma, con l’immancabile presenza dell’Associazione Nazionale Bersaglieri e della ASD Fiamme Cremisi.

Ad allietare l’evento le note della Banda della Brigata Pinerolo, fa sapere il comunicato, che si esibirà sulla spiaggia di Pane e Pomodoro alle 10.30.

All’attività podistica, svolta per la prima volta in contemporanea in 27 città da Bolzano a Palermo, sedi di Reparti del Comando Forze Operative Terrestri di Supporto, parteciperanno circa 10.000 persone tra militari e civili.

Il Generale di Brigata Giorgio Rainò, Comandante territoriale dell’Esercito in Puglia ha evidenziato che per la Forza Armata lo sport rappresenta una componente essenziale, in quanto indispensabile sia per il mantenimento dell’efficienza operativa sia al benessere psicofisico dell’individuo.

Nell’augurare “buon vento” a tutti, ha inoltre sottolineato come nel patrocinare i Campionati italiani giovanili di vela in doppio l’Esercito rimanga aderente al suo motto “noi ci siamo sempre e di più insieme” anche con la Federazione Italiana Vela.

Fonte e foto: CME Puglia

CME Puglia: 1.000 screening sanitari a Bari con l’evento “#Salute – Prevenzione in piazza”

“Grande successo di pubblico per la 4^ tappa della manifestazione “#Salute” che dopo Pescara, Roma e Napoli è approdata nella città di Bari, dove nella centralissima Piazza Libertà è stato allestito il Villaggio della salute”, scrive il Comando Militare Esercito (CME) Puglia in un comunicato stampa del 21 luglio.

La manifestazione, che ha come scopo quello di promuovere la cultura della prevenzione sanitaria, ha consentito a oltre 1.000 visitatori di fruire di screening sanitari gratuiti, ciò grazie all’ausilio dei 20 ambulatori specialistici aperti al pubblico fino alle ore 23 di sabato e domenica, spiega il CME Puglia.

Tra i patrocinanti l’evento anche l’Esercito Italiano, che per l’occasione ha allestito una mostra statica di mezzi e materiali e un infopoint costituito da personale specializzato in grado di illustrare i compiti, le funzioni e le varie prospettive di carriera offerte dalla Forza Armata.

L’attività dell’Esercito svolta dal CME Puglia in stretta collaborazione con la Brigata Meccanizzata Pinerolo ha visto alternarsi al desk informativo oltre 300 giovani desiderosi di conoscere meglio e più da vicino l’Esercito e i suoi uomini e donne.

Special guest dell’evento un M400 e un M300 (autogru in dotazione al Reggimento Logistico Pinerolo) che sostenevano una bandiera tricolore.

Soddisfazione per la riuscita dell’evento è stata espressa dal Generale Giorgio Rainò, Comandante del CME Puglia, che ha fortemente apprezzato la sinergia instaurata tra le varie Istituzioni, gli enti e le associazioni sottolineando che “…il fare rete è il modo vincente per affrontare qualunque tipo di sfida”.

“L’Esercito con la partecipazione al Villaggio della Salute consolida l’impegno a favore del sociale restando aderente al motto: “Noi ci siamo sempre – e di più insieme” anche a #Salute”, conclude il comunicato.

Fonte e foto: CME Puglia

CME Puglia: in fase conclusiva l’attività promozionale sulle spiagge pugliesi

Si concluderà domani, 18 luglio, l’intensa attività promozionale e di orientamento condotta, dagli uomini e donne delle unità dell’Esercito, nella splendida cornice naturale offerta dalle spiagge della costa pugliese, ricorda il Comando Militare Esercito (CME) Puglia con un comunicato stampa.

L’iniziativa, coordinata per la Regione dal Generale di Brigata Giorgio Rainò Comandante territoriale dell’Esercito in Puglia (CME), toccherà diverse località ove gli Infoteam, della Brigata Meccanizzata Pinerolo e del CME Puglia, hanno il compito di portare a conoscenza dei giovani le possibilità di studio e gli sbocchi professionali che offre l’Esercito Italiano, una risorsa per il Paese.

Oltre alle diverse opportunità concorsuali per diventare Ufficiale e Sottufficiale, il team informa i giovani bagnanti circa la figura del Volontario in Ferma Prefissata di 1 anno (VFP1) e di quello per l’accesso al Centro Sportivo dell’Esercito in qualità di atleta militare.

“L’attività – scrive il CME Puglia – continua ad essere riproposta dell’Esercito Italiano visto il significativo interesse e l’entusiasmo suscitato nei ragazzi e ragazze negli anni passati, che hanno accolto favorevolmente l’iniziativa”.

Il tour pugliese è iniziato il 10 luglio dal Lido Colonna di Trani è proseguito nella città di Barletta, per concludersi, il 18 luglio con due tappe contemporanee: nel Lido di Siponto, nello Stabilimento Balneare dell’Esercito “G. Lamorgese” con un Infoteam costituito da personale del 21° Reggimento artiglieria di Foggia, e nella spiaggia barese di “pane e pomodoro”, a cura di un infoteam del CME Puglia.

Fonte e foto: CME Puglia

CME Puglia: “Una stoccata per la vita” al Centro Polivalente per Diversamente Abili il Sorriso di San Severo

L’Amministrazione Comunale, il Centro Polivalente per Diversamente Abili “Il Sorriso”, in sinergia con il Comando Militare Esercito (CME) Puglia i prossimi 8 e 9 luglio organizzano l’evento “L’Esercito abbraccia il sorriso. L’educazione con e verso l’alterità: una stoccata per la vita”, che si terrà con inizio alle 18.00 di entrambe le giornate presso il Centro Polivalente per Diversamente Abili Il Sorriso, in via Tanaro 2 a San Severo (Foggia), ha fatto sapere il CME Puglia con un comunicato stampa.

“Il Centro ha come obiettivo – dichiarano il Sindaco, avv. Francesco Miglio, e la dott.ssa Sacco l’inclusione del diversabile nella società, intesa come partecipazione alla vita sociale e come apertura alla vita quotidiana. La cultura e l’informazione sono importanti per poter stare al passo con i tempi. I nostri ragazzi potranno beneficiare appieno di questa esperienza, nella misura tale da non pregiudicare significativi sviluppi delle autonomie personali, sociali e relazionali, ma loro hanno il diritto al Sapere. Nel corso degli anni passati abbiamo seguito le autorevoli azioni dell’Esercito impegnato nel mondo del sociale della Regione Puglia, pertanto con lo spirito di dinamismo che ci contraddistingue ci auguriamo che i nostri ragazzi possano raccogliere anche grazie all’Esercito la partecipazione alla vita sociale e apertura alla vita quotidiana”.

Il Generale di Brigata Giorgio Rainò, Comandante dell’Esercito in Puglia, nell’assicurare la sua presenza per la giornata di martedì 9 luglio, e quella di personale specializzato per la giornata dell’8, ha ricordato come l’iniziativa nasca per contribuire alla diffusione dei valori dello sport, quale fenomeno culturale ed educativo di grande rilevanza sociale e veicolo di convivenza civile, opportunità in termini di salute, elemento di integrazione ed inclusione sociale.

“In Puglia – ha dichiarato – dopo essere stati nelle città di Bari, Lecce, Brindisi e Manduria, saremo in capitanata, a San Severo, anche grazie all’immancabile supporto della Federazione italiana Scherma Puglia e del suo presidente Matteo Starace”.

In particolare, il progetto afferisce all’introduzione della pratica della scherma nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, a favore dei giovanissimi delle città pugliesi, presso associazioni, ONLUS, oratori e organizzazioni sportive ecclesiastiche anche in favore delle giovanissime persone con disabilità., conclude il comunicato.

Fonte e foto: CME Puglia

Il CME Puglia “richiama” nella Caserma Picca il Sottufficiale Vasti, di 107 anni, per l’inaugurazione di un monumento

Si è svolta oggi a Bari, nella Caserma Domenico Picca, sede del Comando Militare Esercito (CME) Puglia, l’inaugurazione del Monumento scultoreo rappresentante lo stemma araldico della Forza Armata, dedicato a tutti i militari italiani, operatori di pace nel mondo, fa sapere con un comunicato stampa odierno lo stesso Comando territoriale.

L’opera, frutto delle mani dei maestri scalpellini Pasquale Patruno e Nunzio Leone, è alta un metro e ottanta centimetri e larga circa un metro e mezzo ed è interamente realizzata in tufo canosino.

Si compone di tre parti: in alto, la corona simbolo dell’appartenenza alle Forze Armate, al centro lo scudo araldico con la rappresentazione di una corazza da centurione romano in cui confluiscono tutti gli elementi figurativi che caratterizzano le varie Armi dell’Esercito, e infine, in basso, il motto: “Salus Rei Publicae Suprema Lex Esto”. “Tale massima, propria dell’antico Diritto romano, pone al primo posto su tutto, la salvaguardia e l’incolumità dello Stato”, sottolinea il comunicato.

Il monumento è stato inaugurato dal Comandante Militare territoriale dell’Esercito in Puglia, Generale di Brigata Giorgio Rainò, e dal Maresciallo Maggiore Aiutante di Battaglia Vitantonio Vasti, classe 1912, reduce della Seconda Guerra Mondiale e sottufficiale dell’Esercito vivente più anziano d’Italia.

“La presenza del Cavalier Vasti, originario di Polignano a Mare, – si legge dal comunicato – è stata fortemente voluta dal Generale Rainò, per sottolineare l’univocità dei valori che contraddistinguono le Forze Armate di ieri e di oggi. Valori fondamentali, come lealtà, dovere, esempio, onore, coraggio, amor Patrio, di cui l’Esercito si sente custode”.

A rendere ancor più suggestiva la sobria cerimonia l’intervento della Banda della Brigata Meccanizzata Pinerolo, magistralmente diretta dal Maresciallo Carlo Resta, che al termine dell’inaugurazione ha eseguito un concerto intonando brani della tradizione militare, folcloristica e pop.

All’evento hanno partecipato i Sindaci e le rappresentanze delle città di Bari, Candela, Canosa di Puglia, Corato, Maglie, Mola di Bari e Polignano a Mare, tutte località in cui di recente sono state sviluppate sinergiche attività, spiega il CME Puglia, e una folta rappresentanza delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Il Generale Rainò, esprimendo grande soddisfazione per la riuscita dell’evento, ha ringraziato tutti i presenti e in particolare i Sindaci, gli scultori Pasquale Patruno e Nunzio Leone, nonché l’Associazione Nazionale Bersaglieri di Canosa di Puglia, per aver fattivamente contribuito alla realizzazione dell’evento, lasciando, nella storica Caserma Picca, un tangibile segno dello stretto legame esistente tra l’Esercito, le Associazioni Combattentistiche e d’Arma e la società civile.

Articolo correlato:

CME Puglia: sarà il Maresciallo Vasti, classe 1912, a inaugurare il nuovo monumento con lo stemma araldico dell’Esercito alla Caserma Picca (28 giugno 2019)

Fonte e foto: CME Puglia