Gen 17, 2013
380 Views
0 0

Al via l’NRF di ARRC, un’organizzazione da “premier league”

Written by

Era stato definito una squadra da campionato dall’allora comandante, l’Allied Rapid Reaction Corps (ARRC). Infatti, quando nell’ottobre 2012  l’intero quartier generale è stato valutato in vista della NATO Response Force (NRF), l’allora comandante generale Richard Shirref aveva lodato l’intera organizzazione, definendola “da premier league”. Una squadra da campionato, insomma.

Oggi ARRC è il Land Component Command (LCC) nel suo ciclo in NRF, ciò significa che dal 1° gennaio 2013 per sei mesi il quartier generale rappresenta il comando terrestre di tutte le truppe da combattimento sul terreno per l’intera durata di NRF.

Un comando in standby pronto a prendere la guida delle truppe sul terreno con brevissimo preavviso per missioni di risposta alla crisi, di difesa collettiva, o come forza di ingresso o di stabilizzazione.

Per definizione del concetto stesso di NRF, l’LCC è ad alta prontezza operativa, multinazionale, interforze, composto da circa 25mila uomini, tecnologicamente avanzato, flessibile, dispiegabile, interoperabile e, soprattutto, sorprendentemente autosufficiente e pronto a dispiegarsi e intervenire con un brevissimo tempo di preavviso in ambito NATO.

Ieri 16 gennaio, nella sede di ARRC nelle Imjin Barracks di Innsworth, in Gloucestershire, si è tenuta una cerimonia a suggello del ruolo appena assunto.

Dall’agosto 2010 ARRC, che è un corpo di reazione rapida della NATO creato in Germania nel 1992, ha sede in Gran Bretagna, nel Gloucestershire.

La framework nation è dunque il Regno Unito, con un 60% di personale di staff impiegato, ma si tratta di una organizzazione multinazionale, con le sue 15 nazioni presenti (Belgio, Canada, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Spagna, Turchia, Stati Uniti).

Articoli correlati:

NATO: il quartier generale di ARRC lascia la Germania (21 maggio 2008)

ARRC in Paola Casoli il Blog

Fonti: BBC, ARRC

Foto: BBC

Article Categories:
Forze Armate