Mag 21, 2008
22 Views
0 0

Nato: il quartier generale di Arrc lascia la Germania

Written by

Il trasferimento del quartier generale dell’Allied Rapid Reaction Corps (Arrc) e dei suoi elementi di supporto dalla sede di Mönchengladbach in Germania a Innsworth in Gran Bretagna è stato confermato lo scorso 15 maggio 2008.

La decisione, che risale al settembre 2007, è stata ufficializzata ora in una lettera firmata dal segretario di stato britannico per la Difesa Des Browne e indirizzata al ministro della Difesa tedesco Franz Josef Jung. Dalla base di Mönchengladbach si trasferiranno dunque il quartier generale di Arrc, il suo Support Battalion e la 1st Signal Brigade. Data prevista per l’operazione l’estate del 2010.

Il comandante di Arrc, generale di corpo d’armata britannico Richard Shirreff, ha dichiarato soddisfazione per la certezza della data del trasferimento che consente di organizzare al meglio il proprio lavoro, pur nella consapevolezza dell’impatto che tale decisione avrà sulla comunità locale. Non ci sarà comunque nessun cambiamento nell’operatività del comando, ha sottolineato il comandante, anzi: “We will remain firmly focused on our priority role as Nato High Readiness Force (Land) Headquarters”.

Arrc è un comando ideato nell’ambito dello Strategic Concept atlantico presentato al summit di Roma nel 1991 e attivato a Bielefeld nel 1992 come unico corpo di prontezza operativa, presto seguito però da altri cinque High Readiness Force Land headquarters.

E’ stato impiegato nelle missioni Ifor e Sfor in Bosnia Erzegovina e Kfor in Kosovo e nella missione Isaf in Afghanistan.

Il generale britannico Richard Shirreff è al comando di Arrc dal dicembre 2007; lo scorso 21 febbraio ha fatto visita al comando italiano del Nato Rapid Deployable Corps (Nrdc-it) a Solbiate Olona in provincia di Varese, sottolineando i forti legami tra i due comandi.

Il vicecomandante di Arrc dal marzo 2007 è il generale di divisione italiano Gian Marco Chiarini, che secondo informazioni non ufficialmente confermate dovrebbe rilevare da fine agosto il comando del Nato Rapid Deployable Corps Italy (Nrdc-it) di Solbiate Olona permettendo così all’attuale comandante generale di corpo d’armata Giuseppe Emilio Gay di assumere il comando di Kfor a Pristina.

Fonte: Arrc
Article Categories:
Afghanistan · Bosnia · Forze Armate · Kosovo

Comments to Nato: il quartier generale di Arrc lascia la Germania