Visita al COI e al COFS del neo-CaSMD ammiraglio Binelli Mantelli

Lo scorso 1° febbraio, il giorno dopo aver assunto l’incarico di Capo di stato maggiore della Difesa (CaSMD), l’ammiraglio Luigi Binelli Mantelli ha visitato il Comando operativo di vertice interforze (COI) e il Comando interforze per le operazioni delle Forze speciali (COFS), ubicati a Roma nell’aeroporto Francesco Baracca di Centocelle, per un aggiornamento sulla situazione operativa.

Nel corso di un briefing, il comandante del COI, generale Marco Bertolini, ha illustrato all’ammiraglio Binelli Mantelli le attività svolte attualmente dal COI in Italia e all’estero, soffermandosi anche sulle esercitazioni interforze e multinazionali. “Siamo orgogliosi di essere lo strumento operativo nelle mani del Capo di stato maggiore della Difesa”, ha dichiarato il comandante del COI.

L’ammiraglio Binelli Mantelli ha ringraziato il generale Marco Bertolini e il suo comando “per quanto il COI ha fatto e sta facendo nel pianificare, predisporre e dirigere le operazioni, le esercitazioni interforze e multinazionali e tutte le attività connesse”.

Il Capo di stato maggiore della Difesa ha successivamente incontrato il comandante del COFS, generale Maurizio Fioravanti, e il personale del comando, proferendo parole di apprezzamento “per quello che fate e, soprattutto, per come lo fate”, assicurando da parte sua “sempre il pieno supporto”.

Il comandante del COFS ha illustrato i compiti, le capacità e le attività delle Forze speciali, sottolineandone gli “ottimi risultati raggiunti grazie all’elevata professionalità, all’addestramento e allo spirito di abnegazione del personale”.

Prima di lasciare l’aeroporto Baracca di Centocelle, il CaSMD si è collegato in videoconferenza con i comandanti italiani dei contingenti impiegati nelle operazioni all’estero.

Articolo correlato:

Stato maggiore della Difesa: dimani la cerimonia di cambio al vertice, il generale Abrate lascia l’incarico all’ammiraglio Binelli Mantelli (30 gennaio 2013)

Fonte: stato maggiore della Difesa

Foto: stato maggiore della Difesa