Giu 25, 2013
161 Views
0 0

Progetto IXV, Intermediate eXperimental Vehicle: successo per il drop test del velivolo di rientro atmosferico al PISQ con il CH-47C dell’AVES

Written by

Si sono concluse con successo le attività del CIRA, il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali, presso il poligono interforze di Salto di Quirra in Sardegna, il PISQ, dove si è svolto il test finale di discesa e ammaraggio, il cosiddetto drop test, del prototipo in scala reale del velivolo sperimentale di rientro IXV (Intermediate eXperimental Vehicle) dell’ESA (European Space Agency), progettato e realizzato da Thales Alenia Space e integrato al CIRA di Capua.

Obiettivo della missione, effettuata sotto la responsabilità del CIRA, era quello di qualificare i sottosistemi di recupero, il paracadute di terzo stadio, e di galleggiamento del prototipo in scala reale del velivolo.

La conduzione della missione è avvenuta in stretto coordinamento tra CIRA e PISQ, che con il proprio personale tecnico ha supportato l’implementazione delle operazioni di missione nelle fasi di preparazione, pre-lancio, lancio, recupero e post-recupero. Il PISQ, inoltre, ha reso disponibili infrastrutture e assetti logistici affinché il drop test si svolgesse nella necessaria cornice di sicurezza.

Ancora una volta il contributo dell’elicottero CH-47C dell’Aviazione dell’Esercito Italiano, l’AVES, è stato determinante: ha agganciato l’IXV nella base e lo ha trasportato sulla verticale dell’area designata. Lo sgancio dell’IXV è avvenuto da una quota di 3.000 metri sul livello del mare, il controllo della delicata fase di ammaraggio e la sinergia di intervento tra il team CIRA e il personale militare coinvolto nelle operazioni con assetti aerei, imbarcazioni, aerosoccorritori e personale di terra, ha consentito il recupero in sicurezza dell’IXV e senza alcun impatto sull’ambiente.

Nelle scorse settimane, presso il Centro dell’AVES di Viterbo, il CIRA aveva condotto i test preliminari, finalizzati principalmente alla conferma delle analisi di stabilità del carico, in condizione di volo “captive” dell’elicottero, e alla qualifica del sistema progettato per lo sgancio del payload dal carrier. Altri test propedeutici al lancio sono stati effettuati dal team CIRA e dal personale militare presso il PISQ per la familiarizzazione con le procedure da svolgersi a terra nelle aree individuate per il drop test.

Il progetto IXV, la cui leadership industriale è affidata a Thales Alenia Space, è finalizzato alla realizzazione di una navetta spaziale di tipo sub-orbitale che verrà lanciata nel 2014 dallo spazioporto di Kourou, nella Guyana francese, con il vettore europeo VEGA. Portato ad una quota di circa 320 chilometri, il velivolo proseguirà la sua ascesa fino a 450 chilometri, da dove inizierà la fase di rientro con ammaraggio nell’Oceano Pacifico.

Articoli correlati:

Il Progetto IXV e l’AVES in Paola Casoli il Blog

Fonte : AVES/Centro Italiano Ricerche Aerospaziali

Foto: AVES

Article Tags:
· · · · · · · ·
Article Categories:
Forze Armate