Ago 1, 2015
72 Views
0 0

KFOR: istruzione e sviluppo per i giovani gli obiettivi del contingente italiano in Kosovo

Written by

Un momento della donazioneIl contingente militare italiano su base 132° reggimento Carri, di Cordenons, Pordenone, inquadrato nel Multinational Battle Group West (MNBG-W) di KFOR, ha effettuato una donazione di materiali a favore del Centro per una vita indipendente, un’organizzazione che sin dal 2000 gestisce nell’ovest del Kosovo un polo diurno per bambini affetti da disabilità, fa sapere lo stesso MNBG-W nel suo comunicato stampa del 27 luglio.

I bambini di Vitomirica hanno ricevuto in dono materiale raccolto in Italia grazie alla ProLoco Cordenons e alla Consulta del Volontariato di Castenaso, Bologna.

Il Colonnello Ciro Forte, Comandante del MNBG-W, arriva  presso il CentroIl colonnello Ciro Forte, comandante del MNBG-W, ha sottolineato che l’impegno italiano nella realizzazione del progetto “si inserisce in un più vasto programma di attività che porteremo avanti nei prossimi mesi, finalizzati ad agevolare l’istruzione delle nuove generazioni e lo sviluppo nel settore dell’educazione scolastica”.

Dopo le attività delle scorse settimane svolte in favore della Caritas Umbria di Klina e delle comunità islamiche delle municipalità di Pec/Peja e Decani/Decan (link articolo in calce), il contingente italiano fornisce un’ulteriore testimonianza dell’impegno verso i giovani kosovari.

Quaderni, colori e album da disegno, giocattoli, scarpe e abiti faciliteranno il lavoro degli operatori del centro, impegnati nella riabilitazione fisica e mentale dei bambini ospiti della struttura.

Articoli correlati:

KFOR, Kosovo: i doni del contingente italiano per il Ramadan (22 luglio 2015)

KFOR in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: MNBG-W

Article Categories:
Forze Armate · Kosovo