Marina Militare: i cacciamine Lerici e Sapri al loro ultimo ammainabandiera

_sapriOggi, giovedì 24 settembre, alle 11.00, presso il Molo Balilla della Base Navale di La Spezia, sede del Comando delle Forze di Contromisure Mine, si svolgerà la cerimonia dell’ultimo ammaina bandiera dei cacciamine Lerici e Sapri, due delle quattro unità cacciamine della Classe Lerici I^ serie, fa sapere in un comunicato la Marina Militare.

La cancellazione dai ruoli del naviglio militare dei cacciamine Lerici e Sapri rappresenta sia il continuo ridimensionamento delle navi della Marina Militare, a causa dell’invecchiamento della Squadra navale, sia l’avvio delle azioni di rimodulazione della Forza Navale che, nell’ottica della riorganizzazione dello strumento marittimo, riduce il numero dei cacciamine da 12 a 10 per svolgere le operazioni di contromisure mine lungo le rotte di accesso ai porti d’interesse e nel concorrere alla tutela dei siti archeologici sottomarini.

cacciamine Lerici_Marina MilitareI due cacciamine, progettati negli anni ‘80 a seguito della Legge Navale e consegnate alla Marina Militare nel 1985, hanno rappresentato in quegli anni la realizzazione di un progetto innovativo e di successo nell’ ambito della costruzione navale.

L’ottima riuscita della classe Lerici, infatti, ha portato non solo la Marina Militare a commissionare ai Cantieri INTERMARINE una II^ serie di cacciamine, ma grazie ai risultati ottenuti nel corso dell’impiego effettivo in mare, sia in campo operativo che tecnico, ha indotto le altre Marine, tra le quali quelle di Stati Uniti, Malesia e Nigeria, Australia, Tailandia, Finlandia e Algeria, ad acquistare diverse unità per le proprie esigenze.

Le Bandiere di combattimento delle unità navali saranno consegnate al Capo di stato maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi, per poi essere conservate a Roma all’interno dell’Altare della Patria nel Sacrario delle bandiere delle Forze Armate.

Articoli correlati:

I cacciamine della Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Il ridimensionamento della Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare