CME Puglia: “Una stoccata per la vita” al Centro Polivalente per Diversamente Abili il Sorriso di San Severo

L’Amministrazione Comunale, il Centro Polivalente per Diversamente Abili “Il Sorriso”, in sinergia con il Comando Militare Esercito (CME) Puglia i prossimi 8 e 9 luglio organizzano l’evento “L’Esercito abbraccia il sorriso. L’educazione con e verso l’alterità: una stoccata per la vita”, che si terrà con inizio alle 18.00 di entrambe le giornate presso il Centro Polivalente per Diversamente Abili Il Sorriso, in via Tanaro 2 a San Severo (Foggia), ha fatto sapere il CME Puglia con un comunicato stampa.

“Il Centro ha come obiettivo – dichiarano il Sindaco, avv. Francesco Miglio, e la dott.ssa Sacco l’inclusione del diversabile nella società, intesa come partecipazione alla vita sociale e come apertura alla vita quotidiana. La cultura e l’informazione sono importanti per poter stare al passo con i tempi. I nostri ragazzi potranno beneficiare appieno di questa esperienza, nella misura tale da non pregiudicare significativi sviluppi delle autonomie personali, sociali e relazionali, ma loro hanno il diritto al Sapere. Nel corso degli anni passati abbiamo seguito le autorevoli azioni dell’Esercito impegnato nel mondo del sociale della Regione Puglia, pertanto con lo spirito di dinamismo che ci contraddistingue ci auguriamo che i nostri ragazzi possano raccogliere anche grazie all’Esercito la partecipazione alla vita sociale e apertura alla vita quotidiana”.

Il Generale di Brigata Giorgio Rainò, Comandante dell’Esercito in Puglia, nell’assicurare la sua presenza per la giornata di martedì 9 luglio, e quella di personale specializzato per la giornata dell’8, ha ricordato come l’iniziativa nasca per contribuire alla diffusione dei valori dello sport, quale fenomeno culturale ed educativo di grande rilevanza sociale e veicolo di convivenza civile, opportunità in termini di salute, elemento di integrazione ed inclusione sociale.

“In Puglia – ha dichiarato – dopo essere stati nelle città di Bari, Lecce, Brindisi e Manduria, saremo in capitanata, a San Severo, anche grazie all’immancabile supporto della Federazione italiana Scherma Puglia e del suo presidente Matteo Starace”.

In particolare, il progetto afferisce all’introduzione della pratica della scherma nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, a favore dei giovanissimi delle città pugliesi, presso associazioni, ONLUS, oratori e organizzazioni sportive ecclesiastiche anche in favore delle giovanissime persone con disabilità., conclude il comunicato.

Fonte e foto: CME Puglia