Dic 28, 2019
142 Views
0 0

Somalia: autobomba a Mogadiscio. Militari italiani non coinvolti

Written by

Un’autobomba è esplosa stamane, sabato 28 dicembre, a Mogadiscio, in Somalia. Fonti italiane della Difesa hanno appena confermato che non ci sono militari italiani coinvolti.

A Mogadiscio ha sede il quartier generale della missione European Union Training Mission (EUTM) Somalia, avviata nel 2010 e parte della strategia europea per il Corno d’Africa. Dal 16 febbraio 2014 il comando della Missione è affidato a un Generale italiano: in particolare, dallo scorso 8 agosto 2019 è il Generale di Brigata Antonello De Sio. Il personale italiano contribuisce alla missione assieme ad altri sei paesi partner: Finlandia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Spagna, Svezia, e Serbia come Paese terzo, specifica il sito di EUTM Somalia.

Secondo quanto riportato dall’ANSA, che cita media internazionali, “per la polizia somala, i morti nell’esplosione di una potente autobomba esplosa stamani a Mogadiscio sono almeno 30, mentre il numero dei feriti potrebbe essere intorno a 100, almeno 90 dei quali confermati da fonti ospedaliere e polizia”.

Il bilancio è provvisorio e in aggiornamento.

L’attentato, secondo fonti media somale, è avvenuto all’ora di punta, in un punto affollato a un checkpoint davanti a un ufficio delle tasse.

Fonti: Difesa; ANSA; EUTM Somalia

Foto: ANSA

Article Categories:
Forze Armate