Difesa: il SSSD Tofalo inaugura a Lampedusa il radar del nuovo FADR per controllo e difesa spazio aereo

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) Angelo Tofalo, accompagnato dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, ha inaugurato il 2 maggio scorso, a Lampedusa, il radar del nuovo sistema FADR (Fixed Air Defence Radar) per il controllo e la difesa dello spazio aereo, si apprende dal comunicato dell’addetto stampa del Sottosegretario.

“‪Questo progetto nato dalla collaborazione tra il Dicastero della Difesa e alcune eccellenze industriali nazionali specializzate nel settore, come Leonardo e Vitrociset, ha portato al rinnovamento tecnologico di 12 radar fissi a copertura dell’intero spazio aereo nazionale, migliorando l’efficienza del sistema”, ha evidenziato il Sottosegretario Tofalo nel suo intervento.

“Stiamo parlando del principale compito della nostra Aeronautica Militare, che, grazie a questo nuovo sistema, potrà raccogliere e condividere in maniera ancora più efficace importanti informazioni per la sicurezza globale. Un servizio prezioso per il Paese e per tutti i cittadini”.

‪La cerimonia si è svolta in modo semplice, nella zona operativa della 134esima Squadriglia Radar Remota.

“Qui siamo in una delle località più a sud d’Italia – ha poi aggiunto il Sottosegretario – dove è importante far sentire forte la vicinanza del Governo e delle istituzioni”.

Alla cerimonia hanno partecipato, tra gli altri, il Prefetto di Agrigento e il Sindaco di Lampedusa, a conferma del legame tra gli assetti della Difesa e il territorio.

Il Sottosegretario Tofalo nel corso della visita ha avuto modo di apprezzare il lavoro di quasi cento ragazzi e ragazze che prestano servizio nell’isola: “una postazione strategica nel cuore del Mediterraneo, area da sempre di prioritaria importanza per l’Italia e l’Europa”.

Fonte: Cap Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo