Ferdinando Frigo

Libano, UNIFIL: TOA tra il 7° reggimento Bersaglieri, cedente, e il 32° reggimento Carri. Via il colonnello D’Isa, subentra il colonnello Frigo

Si è svolto la scorsa settimana, il 24 aprile, nella sede del comando di ITALBATT ad Al Mansouri, nell’area di responsabilità italiana della missione UNIFIL nel Libano del sud, il cambio di comando (TOA) tra il 7° reggimento Bersaglieri con sede a Bari e il 32° reggimento Carri  con sede a Tauriano di Spilimbergo, in provincia di Pordenone.

Il comandante cedente, colonnello Domenico d’Isa, nel suo discorso di commiato ha ringraziato gli uomini e le donne della sua unità per l’intenso lavoro effettuato a favore delle forze di UNIFIL per l’assolvimento dei compiti dettati dalla risoluzione 1701.

Al termine, come si apprende dal comunicato stampa del Sector West di UNIFIL su base brigata Pinerolo al comando del generale Carlo Lamanna, al cospetto delle due Bandiere di Guerra è avvenuto il passaggio della bandiera dell’ONU dalle mani del colonnello d’Isa  a quelle del colonnello Ferdinando Frigo, subentrante. Un atto che ha simboleggiato l’avvenuto trasferimento di autorità tra i due reparti, segnando l’inizio della nuova missione all’estero per il 32° reggimento Carri.

Il generale Lamanna ha presieduto la cerimonia che ha visto la partecipazione di alti ufficiali delle Forze Armate Libanesi e delle autorità civili locali.

Articoli correlati:

Il Sector West di UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte: Sector West UNIFIL

Foto: Sector West UNIFIL