NRDC-ITA: la 13a Plenary Meeting Conference ufficializza il prossimo ingresso dell’Albania nel corpo d’armata di reazione rapida

20161020-13-plenary-meeting-3Si è tenuta il 20 ottobre scorso al NATO Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA), nella caserma Ugo Mara di Solbiate Olona, la 13^ riunione in plenaria (Plenary Meeting Conference), evento annuale dedicato al controllo e alla verifica della corrispondenza dell’organizzazione del Comando con la dottrina NATO.

Nel corso delle attività di quest’anno è stato ufficializzato il prossimo ingresso dell’Albania nel Corpo d’armata di reazione rapida di Solbiate Olona: era infatti presente al meeting una rappresentanza della Terra delle Aquile, che da tempo aveva dimostrato interesse a partecipare a NRDC-ITA con il proprio personale.

20161020-13-plenary-meeting-10L’anno precedente, 2015, la Plenary Conference aveva ufficializzato la Influence Division, il cosiddetto terzo pilastro, una innovazione di cui il Capo di stato maggiore dell’Esercito, gen Danilo Errico, aveva parlato proprio nel corso del recente cambio di comando al vertice di NRDC-ITA: “un Comando che, grazie all’intuizione e alla perseveranza del Generale [Riccardo] Marchiò, si è riorganizzato su una struttura three pillars che include, oltre alle aree Operazioni e Supporti, anche la Divisione Influence, responsabile del coordinamento delle attività operative cinetiche e non cinetiche, i cui effetti, per queste ultime, rivestono negli attuali scenari un’importanza risolutiva nelle crisi”.

20161020-13-plenary-meeting-4La Influence Division è preposta al coordinamento delle attività Media, delle Information Operation (Info Ops), della Comunicazione Operativa (PsyOps), della Cooperazione civile-militare, del KLE (rapporti con le autorità chiave), del Security Force Assistance (SFA, cioè l’assistenza all’addestramento e formazione delle Forze Armate e di Polizia locali), delle attività di studio e individuazione degli obiettivi (Targeting): un elemento del tutto innovativo, testato dal comando che ha sede a Solbiate nel corso dell’esercitazione di validazione in ambito NATO “Trident Jaguar 2015” sotto la guida dell’allora comandante di NRDC-ITA, gen Marchiò.

In questo terzo pilastro è inclusa anche la Stability Policing, un concetto che la NATO intende ufficializzare e standardizzare proprio oggi, 24 ottobre, nella 1^ conferenza NATO Stability Policing Centre of Excellence (NSPCOE ) al via a Roma, riferisce il Pubic Affairs Office di NRDC-ITA.

20161020-13-plenary-meeting-9NRDC-ITA, in particolare, sta per intraprendere un percorso preparatorio in vista del test dell’anno prossimo, l’esercitazione Brilliant Ledger 2017, per la validazione del Corpo di reazione rapida in qualità di Land Component Command della eNRF (enhanced Nato Response Force): NRDC-ITA sarà alla guida della Very High Readiness Joint Task Force (VJTF) nel 2018.

Nell’ambito della eNRF, NRDC-ITA deterrà il comando e controllo della parte terrestre della VJTF: il Land Component Command rappresenta la componente terrestre della nuova eNRF, uno strumento militare di reazione rapida avanzato, che per rapidità di intervento e capacità operative schierabili consente all’Alleanza di fronteggiare con immediatezza qualsiasi minaccia in nome della Difesa collettiva, ovvero in risposta alle crisi, con tempi di schieramento brevissimi, misurabili in cinque giorni dal preavviso di schieramento.

In seno alla VJTF, NRDC-ITA avrà alle dipendenze unità di manovra di eccellenza dell’Esercito, tra cui la brigata Ariete e diversi assetti specialistici già parte delle unità affiliate a NRDC-ITA, come il 28° reggimento Pavia e il 7° reggimento Difesa NBC Cremona.

Articoli correlati:

La VJTF in Paola Casoli il Blog

La eNRF in Paola Casoli il Blog

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

La Trident Jaguar 2015 di NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA