Mag 10, 2010
205 Views
0 0

Militari Nato sulla Piazza Rossa. Per la prima volta a Mosca sfilano militari occidentali alla parata militare russa

Written by

Ai vertici più âgé del partito comunista russo non deve essere proprio andata giù, così come alle organizzazioni di destra che hanno storto il naso alla presenza di truppe americane, britanniche, francesi e polacche all’annuale parata militare sulla Piazza Rossa di Mosca, che ieri ha celebrato per la 65esima volta la vittoria sul fascismo.

In fondo – secondo quanto riportato dalla CNN che cita uno studio del Levada Center – la maggior parte della popolazione russa ritiene che l’Armata Rossa avrebbe potuto sconfiggere Hitler da sola, senza aiuti dall’Ovest.

Per il presidente russo Dmitri Medvedev si è trattato di un segnale dell’inclinazione solidale alla comprensione dei valori umani universali per lo sviluppo del mondo moderno. La “vittoria del bene sul male”, dell’Unione Sovietica sul nazismo, è stata festeggiata quest’anno sulla Piazza Rossa non solo dai missili intercontinentali Topol (foto), ma anche dal 18esimo reggimento fanteria statunitense, dai Welsh Guards britannici, dallo squadrone Normandie-Niemen dell’Aeronautica militare francese e dai 75 soldati dell’Esercito polacco.

Un briciolo di Nato dal retrogusto amarognolo per gli ex-sovietici più convinti: quell’8% di popolazione che, secondo il rapporto del Levada Center, si è dichiarato fortemente contrario a questa apertura, per così dire, marziale verso occidente in un periodo in cui l’alleanza con la Nato – a guida americana – viene ancora vista come una minaccia.

Fonti: Ansa, CNN

Foto: Alexander Zemlianichenko/AP www.time.com

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza