Marina: al via la NATO Dynamic Manta 2017, esercitazione antisommergibile nel Mediterraneo Centrale

“L’esercitazione NATO Dynamic Manta 2017 (DYMA 17) si svolgerà al largo delle coste siciliane, dal 13 al 24 marzo, con mezzi aeronavali ed equipaggi provenienti da 10 Paesi Alleati, riuniti nel Mediterraneo Centrale per un addestramento alla lotta anti sommergibile e alla lotta contro i mezzi di superficie”, ha fatto sapere la Marina Militare con un comunicato stampa del 7 marzo.

I sommergibili provenienti da Francia, Grecia, Italia, Spagna, Turchia e Stati Uniti, sono sotto il controllo del Comando Sommergibili NATO (COMSUBNATO), si apprende nel dettaglio, e opereranno con 10 navi militari di Francia, Grecia, Inghilterra, Italia, Spagna, Turchia e Stati Uniti.

L’Italia, oltre a partecipare con il cacciatorpediniere Luigi Durand De La Penne, il sommergibile Pietro Venuti, e un elicottero SH90 della Marina Militare, fornirà supporto logistico attraverso il Comando Marittimo della Sicilia, la Base Navale di Augusta e la Base Aerea di Sigonella.

La Dynamic Manta 17 rappresenta la principale esercitazione della NATO nel Mediterraneo, dedicata all’addestramento anti-sommergibile con l’obiettivo di affinare capacità e tecniche dei sommergibili e delle navi dell’Alleanza Atlantica.

L’esercitazione si articolerà su scenari realistici ed eventi con difficoltà crescente, che caratterizzeranno i temi addestrativi della DYMA 17 per favorire l’incremento della capacità di combattimento in contesti operativi multinazionali.

Le navi in addestramento saranno supportate da 14 aerei da pattugliamento marittimo ed elicotteri di Canada, Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Norvegia, Spagna, Turchia e Stati Uniti, che opereranno dalla base di Sigonella e da bordo delle navi.

“Il numero di nazioni partecipanti all’esercitazione di quest’anno è una dimostrazione dell’impegno della NATO per la sicurezza marittima, in particolare – sottolinea il comunicato stampa della Marina – per lo sviluppo di capacità nella lotta anti sommergibile”.

Articoli correlati:

La Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare