Mag 31, 2010
26 Views
0 0

Smartphone per i soldati americani al fronte

Written by

L’esercito americano potrebbe presto dotare i propri soldati di smartphone di ultima generazione, con programmi specifici da utilizzare sul campo di battaglia. Un’idea che non ha niente a che vedere con le telefonate dal fronte, tutt’altro: il servizio telefonico è l’ultima delle funzioni presa in considerazione, potendo ormai contare su telefoni cellulari con una vastissima offerta di applicazioni.

“There is just any number of ways that we might be able to use the smartphone technology if we can make it operate in a secure manner and if we can generate an expeditionary cellular network that we can move on the battlefield with us,” ha affermato Ed Mazzanti, che all’Army Capabilities Integration Center si occupa proprio di queste innovazioni e della loro integrazione nella quotidianità.

L’obiettivo è quello di dotare i militari di uno strumento in grado di aumentarne l’efficacia e l’efficienza sia in campo amministrativo che in campo operativo, inviando contenuti relativi a compiti di amministrazione e relativi all’addestramento.

Per ora il programma Connecting Soldiers to Digital Applications (CSDA) è in una fase di valutazione della sua reale validità. Si tratterà cioè di capire quanto l’invio di video addestrativi, di istruzioni interattive e di presentazioni possa realmente costituire un valore aggiunto alle normali attività, consentendo anzi di risparmiare sui tempi di formazione per ogni singolo soldato con notevoli tagli di spesa per l’amministrazione militare.

L’iniziativa è suddivisa in due fasi. La prima permette di capire quanto sia davvero possibile trasferire degli usuali contenuti militari sugli smartphone in commercio e come sia possibile poi leggerseli direttamente dallo schermo del proprio telefonino.

La seconda riguarda invece l’impiego sul terreno di tali dispositivi e la valutazione dell’efficacia del progetto in ambito operativo, con particolare riguardo alla sicurezza di trasferimento e utilizzo di dati.

I primi a ricevere tali dispositivi nell’ambito della prima fase saranno i soldati dell’Army Experiment Task Force di Fort Bliss, in Texas.

Se tutto funziona come ci si aspetta, il soldato americano sarà in grado di riportare in live video  l’attività del nemico direttamente dal proprio smartphone. E fornire rapporti di intelligence in tempo reale.

Fonte: US Army

Foto: Annie Gammel/US Army (Sgt. Willie LeBeouf from Houston, Texas, assigned to the 5th Brigade, 1st Armored Division, Army Evaluation Task Force, selects a local map to display on a smart phone. The phone was loaded with a special application to help Soldiers interview local residents during a battle scenario as part of an exercise the unit recently participated in at Fort Bliss, Texas).

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza

Comments to Smartphone per i soldati americani al fronte